tradurre YOU in un dramma del 600
Thread poster: Romina Minucci
Romina Minucci
Italy
Local time: 05:45
English to Italian
+ ...
Jan 21, 2005

ciao a tutti!

sto adattando un dramma del 600 per il teatro. Logimamente nel dramma si rivolgono tutti a tutti con YOU, ma io traducendo mi trovo un pò in dubbio:

siamo in un palazzo reale e ho tradotto sempre quel YOU con il VOI, quando però trovo colloqui tra la madre e il figlio di 12 anni e tra la madre e suo marito mi chiedevo se devo comunque impiegare il voi o passare al tu.

ho visto traduzioni diverse di vari drammi del 600 e ho notato che non c'è una linea di condotta comune, alcune rendono tutto con il voi, altri rendono il dramma più confidenziale.

io avevo pensato di adottare il TU solo nei colloqui tra madre e figlio o padre e figlio (intendendo bene che quando il figlio si rivolge a loro usi il VOI) e di lasciare il voi in tutti gli altri casi, anche tra marito e moglie.

voi cos ane pensate?


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 05:45
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Ottima scelta Jan 21, 2005

Ciao Romina

Immagino che tu ti riferisca qui al libretto d'opera su un dramma di Shakespeare, di cui hai parlato anche in un recente forum.

Riguardo alla questione del "tu" e del "voi", credo che la tua scelta di differenziare il pronome in base agli interlocutori sia ottima, visto anche che rispecchia esattamente l'uso italiano di quel periodo, così come è riprodotto, ad esempio, dal Manzoni nei "Promessi Sposi".

Nel romanzo manzoniano, la cui vicenda tra l'altro si svolge solo pochi decenni dopo quella del dramma che stai traducendo, tutti i personaggi usano in linea di massima il "voi", compresi gli stessi Renzo e Lucia tra loro (benché questo potrebbe sembrare oggi sconcertante!). Le poche eccezioni sono invece relative al modo in cui i genitori si rivolgono ai figli: vedi ad esempio il "tu" che Agnese dà a Lucia, in opposizione al "voi" di Lucia ad Agnese.

Ciao,

Rainulf



[Edited at 2005-01-21 17:21]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 05:45
German to Italian
+ ...
dubbio Jan 21, 2005

Non vorrei sbagliarmi, ma nelle opere di Shakespeare (e immagino in generale nell'inglese di quel periodo) non c'era l'opposizione thou-you? cioè tu-voi ("voi" sia come plurale sia come forma di cortesia)? mi sembra un po' strano che ci sia solo you in tutta l'opera, a meno che tra tutti i personaggi ci sia un rapporto formale che non preveda l'uso di thou. Detto questo lascio la parola a qualche collega più esperto/a (spero di non essere partito per la tangente )

Direct link Reply with quote
 

Chiara_M  Identity Verified
Local time: 05:45
French to Italian
+ ...
VOI Jan 22, 2005

Io avrei due punti a favore dell'uso del VOI anche nelle conversazioni tra genitori e figli. Intanto, come osservava Duca, apparentemente il tuo testo escludendo l'opposizione YOU/THOU, esclude anche un'opposizione TU/VOI. E poi, mi pare di aver capito che qui il milieu è aristocratico, o comunque non popolare, per cui il fatto che nel romanzo di Manzoni Agnese si rivolgesse a Lucia dandole del tu, non fa testo. Nelle traduzioni che ho letto, così come negli adattamenti teatrali e cinematografici, i genitori di certi ambienti sociali hanno sempre dato del voi ai figli, anche quando erano dei bambini.

Ciao,
Chiara


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 05:45
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Titolo del dramma - "tu" e "voi" nel '600 Jan 22, 2005

Una piccola premessa: scusa, Romina74, prima che il thread si approfondisca ancora, potresti indicare di quale dramma shakespeariano si tratta esattamente? Così la discussione potrebbe scendere veramente sul concreto, senza procedere sempre per linee generali.

Riguardo all'uso del "tu" e del "voi" nel 600, è vero, come dice Apechiara, che negli ambienti aristocratici si utilizzava il "voi" anche da parte dei genitori verso i figli, per quanto oggi possa sembrare assurdo, però tutto è sempre condizionato da contesto, dalla situazione e anche dall'età. Mi sembra infatti piuttosto improbabile che in quell'epoca un padre e una madre, sia pure aristocratici, si rivolgessero ai loro bambini dandogli del "voi". Al massimo si può supporre che questo sia avvenuto presso i sovrani, ma forse neppure in ogni caso.

Negli stessi "Promessi Sposi", il padre di Gertrude le dà del "tu" quando è bambina o adolescente ("non è questo il fare d'una par tua [...] ricordati che tu devi essere, in ogni cosa, la prima del monastero..."), mentre le si rivolge con il "voi" quando diventa una ragazza ("Ah! lo capite anche voi, - riprese incontanente il principe. [...] Avete preso il solo partito onorevole, conveniente, che vi rimanesse...").

Sono perciò curioso, Apechiara, di conoscere gli esempi di cui parli, in cui degli aristocratici davano del "voi" anche ai figli piccoli. È comunque molto probabile che si tratti di casi piuttosto rari, o di scelte infelici del traduttore. Sinceramente, non verrebbe da ridere anche a te nel sentire un aristocratico che dà del "voi" a suo figlio bambino?

Nei "Promessi Sposi" inoltre, l'uso dei pronomi di seconda persona è ancora più articolato, perché accanto al "tu" e al "voi" tradizionali, si utilizza anche il "lei" che già dal XVI secolo era stato introdotto dagli spagnoli e che si sarebbe poi affermato nell'italiano standard (come pure nel tedesco), soppiantando il "voi".

E a prova del fatto che l'uso del "tu", in ogni epoca, dipende molto spesso anche dalla situazione specifica e dallo stato d'animo, basterebbe ricordare un altro famoso episodio del romanzo, in cui Don Rodrigo, nel colloquio con Fra Cristoforo, si rivolge dapprima al frate con il rispettoso e canonico "lei" (anche se, come si comprende quasi subito, si tratta di un rispetto puramente esteriore: "In che posso ubbidirla?", "Lei mi parlerà della mia coscienza, quando verrò a confessarmi da lei"), ma ben presto, non appena perde la calma per gli schietti rimproveri e poi per la vibrante invettiva del religioso, rivela pienamente la sua arroganza rivolgendosi a lui con il "tu" ("Come parli, frate?"; "...tu tratti da par tuo[...] Esci con le tue gambe, per questa volta; e la vedremo").

Nonostante tutto questo, comincio a sospettare che si stia discutendo di un falso problema. Non a caso, come giustamente ha fatto notare Duca, in genere nei drammi di Shakespeare esiste una chiara distinzione tra "thou" (forma poi scomparsa e rimasta solo nelle preghiere) e "you" (che in seguito ha inglobato anche la funzione del "thou"), per cui basterebbe seguire questa opposizione anche nella traduzione italiana.

Mi sembra strano perciò, Romina74, che il dramma che stai traducendo contenga soltanto "you" per tutte le situazioni colloquiali. Sei sicura che il testo al quale ti riferisci sia quello originale e non un adattamento successivo riscritto in un inglese più moderno?

Anche in questo caso solo tu puoi chiarire questo dubbio.

Ciao,

Rainulf


Direct link Reply with quote
 
Romina Minucci
Italy
Local time: 05:45
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Il racconto d'inverno di W. Shakesperare Jan 22, 2005

si tratta del racconto d'inverno di W. Shakesperare. il testo che ho è originale e contiene solo YOU. anche io ero andata alla ricerca della presenza del THOU ma non c'è.

per ora resto "fedele" alla mia scelta. ho controllato diverse traduzioni del racconto, alcuni usano il TU un pò troppo disinvoltamente, altri solo il VOI anche tra madre e figlia... sono ancora un pò confusa...


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 05:45
Member (2005)
English to Italian
+ ...
"Thou" ampiamente rappresentato in "The Winter's Tale" Jan 22, 2005

Ciao Romina

Non so quale sia la versione di "The Winter's Tale" che tu stai utilizzando per la tua traduzione, ma temo si rafforzi il mio sospetto che non si tratti della versione originale.

Ho infatti esaminato il testo originale del "romance" di Shakespeare in un vecchio libro dell'università: un'edizione dei "Complete Works" della Oxford University Press, e lì il pronome "thou" è ampiamente rappresentato in contrapposizione a "you".

Utilizzano infatti il "thou" soprattutto Leonte con tutti gli altri personaggi; Polissene e Camillo tra di loro; Paolina con Leonte e con Ermione; il pastore con il figlio; quest'ultimo con Autolico; Florizel e Perdita tra di loro; Polissene con il figlio Florizel; Camillo con il pastore e con Autolico; Autolico con il pastore.

Lo stesso puoi constatare nelle versioni on line del dramma, di cui ti riporto di seguito solo alcuni dei molti link disponibili:

http://www-tech.mit.edu/Shakespeare/winters_tale/full.html

http://www.online-literature.com/shakespeare/winter/

http://etext.lib.virginia.edu/toc/modeng/public/MobWint.html

http://www.bartleby.com/70/index24.html

http://www.it.usyd.edu.au/~matty/Shakespeare/texts/comedies/winterstale.html

http://pinkmonkey.com/booknotes/monkeynotes/pmWinters02.asp

http://emotional-literacy-education.com/classic-books-online-b/2ws4010.htm (questa versione è particolarmente interessante per le note esplicative ipertestuali)

Ciao,

Rainulf


[Edited at 2005-01-22 22:15]


Direct link Reply with quote
 
Romina Minucci
Italy
Local time: 05:45
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie mille!! Jan 24, 2005

grazie mille Rainulf per i preziosi consigli, ho appena parlato con il compositore e abbiamo scelto i personaggi che parleranno con il VOI e quelli che parleranno con il TU, indipendentemente dal racconto originale. questo perchè secondo loro è importante l'effetto sul pubblico ed altri fattori ancora.

ho deciso di mantenere la mia scelta originale.

grazie davvero anche per i link, tra cui alcuni molto interessanti

ciao


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 05:45
Member (2005)
English to Italian
+ ...
In bocca al lupo e tienici informati Jan 24, 2005

Ciao Romina

Un grande in bocca al lupo, allora, per questo lavoro e tienici informati quando sarà terminato.

Credo infatti che a questo punto molti di noi Proziani saranno curiosi di leggere il libretto del "Racconto d'inverno" che tu scriverai e, qualora fosse possibile, di assistere anche alla rappresentazione dell'opera.

Ciao,

Rainulf


Direct link Reply with quote
 
Romina Minucci
Italy
Local time: 05:45
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
sarà rappresentato ad agosto Jan 24, 2005

sarà rappresentato ad agosto vicino a perugia.

senz'altro vi terrò informati e sarei veramente contenta di conoscere qualcuno di voi in quell'occasione.

questo lavoro lo sto facendo con il cuore e e con l'anima perchè mi piace veramente tanto. (senz'altro non per il profitto, dato che sarà bassissimo trattandosi di una organizzazione no-profit.)

grazie x il sostegno

Romy


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

tradurre YOU in un dramma del 600

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search