Off topic: Contratto o non contratto?
Thread poster: Piergiorgio Mancini

Piergiorgio Mancini
Italy
Local time: 11:43
English to Italian
+ ...
Oct 2, 2015

Salve a tutti,

Voglio condividere con colleghi più esperti quanto segue per capire quale errore ho fatto, se ve ne sono stati, durante la negoziazione ormai quasi conclusa con un cliente.

Oggi ho perso un cliente perché gli ho mandato un contratto da controfirmare e rispedire per email, nonostante fosse un lavoro di poco più di 1300 parole. In pratica lo ha contrariato il fatto che dovesse "compilare" qualcosa per una "semplice" traduzione e che si sentiva più tutelato a non compilare nulla. Alla fine gli ho dovuto rispondere con professionalità (purtroppo) che questo è il mio pane e non potevo fare altrimenti. Tra l'altro l'argomento di cui trattava il testo era molto ambiguo; uno di quelli che sul web spopola per le frodi.

Da premettere che ho un form per i contratti reperito sul web anni fa che è abbastanza dettagliato, che ho visto utilizzare anche ad alcune agenzie e che oltre a tutelare me tutela anche il cliente in caso di traduzione errata (alle volte ho paura io stesso). Il tutto è nel pieno rispetto della legge secondo le mie ricerche (più o meno costanti nel tempo).

Le mie domande sono:

Voi lo fate sempre firmare un contratto?
Se sì cosa richiedete nello specifico?
Garanzie tipo carte di credito o altro?
Potete fidarvi di una semplice parola scritta per email?

Decisamente questo evento mi ha rovinato la giornata.

Grazie in anticipo per le vostre risposte.

PS: un'ultima domanda: ma anche per voi scrivere un post così banale vi prende mezz'ora e più? Semplice curiosità!


 

Fiona Grace Peterson  Identity Verified
Italy
Local time: 11:43
Member
Italian to English
Tutela del professionista Oct 2, 2015

Io credo che in queste situazioni, ognuno debba comportarsi come crede. Io ammetto che finora un contratto vero e proprio non ho mai fatto firmare, ma fino ad adesso ho lavorato quasi esclusivamente per conto di agenzie. Quando ho lavorato per clienti privati, le somme sono sempre state piccole, io mi sono sempre fidata (credo anche che si capisce molto sulla serietà della persona dal modo in cui si comporta e come gestisce le trattative), e non mi sono ancora bruciata! Quasi sempre, però, faccio firmare un'ordine, con alcune termini e condizioni, che faccio firmare e rispedire per fax:

Condizioni di consegna: Previo accordo

Condizioni di pagamento: Emissione della notula pro forma alla consegna del progetto, pagabile entro 30 gg. fine mese tramite bonifico bancario con spese a carico del committente.

Garanzia di qualità: Il servizio viene eseguito secondo scienza e coscienza, integralmente e correttamente. Eventuali reclami da parte del committente dovranno pervenire in forma scritta e non oltre 8 giorni dalla data di consegna. Il fornitore provvederà, a sua scelta, alla rettifica o accorderà una riduzione sul prezzo.

Note: Versamento della ritenuta d’acconto a vs. carico nei modi e nelle forme di legge.
Firma per accettazione:


Forse in futuro potresti creare una cosa simile, più ridotto, per lavori piccoli?


Piergiorgio Mancini wrote:

nonostante fosse un lavoro di poco più di 1300 parole


Da una parte posso anche capire il suo punto di vista, anche se non lo condivido. Forse questa "leggerezza" sua (io lo chiamo così) è dovuto al fatto che non si considera la professione di traduttore come professione seria? Trovo sgradevole quando una richiesta tutto sommato ragionevole - la firma di un contratto, fermo restando che le sue condizioni sono ragionevoli! - a tutela del lavoro di un professionista, non va rispettata.

Piergiorgio Mancini wrote:

Voi lo fate sempre firmare un contratto?
Se sì cosa richiedete nello specifico?


Ti consiglio il sito dell'AITI, che ha un contratto modello sul sito:

http://www.aiti.org/professione/contratti-tipo
http://www.aiti.org/professione/condizioni-di-incarico/traduttori-tecnico-scientifici


Piergiorgio Mancini wrote:
Potete fidarvi di una semplice parola scritta per email?


A volte lo faccio, se sento di potermi fidare, anche se mi rendo sempre conto che è rischioso! Ma qui in Italia, dove si privilegia il contatto e la passaparola, cerco di fidarmi delle persone quando possibile - so che sembrerà pazza, e sicuramente mi state criticando in tanti, ma non ho mai avuto problemi.

Segnalo come ultima risorsa l'intervento dell'avvocato Giorgio Trono - "Come migliorare il vostro contratto in 3 mosse" - al Freelancecamp del maggio 2015 a Ravenna, molto interessante e di grandissimo aiuto! Al link puoi trovare le slide del suo discorso.

http://freelancecamp.net/gli-speech-del-freelancecamp-2015-venerdi-15-maggio/


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Contratto o non contratto?

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search