Test gratuiti per localizzazione: limiti?
Thread poster: Caterina Chimenti

Caterina Chimenti  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
Feb 16, 2016

Buongiorno,
recentemente mi è arrivata una proposta da parte di un'agenzia estera, con un punteggio Blueboard di 5 punti (da parte di una decina di mebri Proz).
L'agenzia mi ha chiesto un test prima di assegnare un incarico. Il problema è che il test consiste in una localizzazione (quindi non una traduzione ma un adattamento) dall'inglese all'italiano di ben 260 "long tail" keywords, che sono di fatto frasi e/o combinazioni di parole. Di queste va fatta anche una selezione in base al volume di ricerca e addirittura fornire per ognuna una ri-traduzione in inglese (non sempre le keywords tradotte sono l'equivalente di quelle nella lingua sorgente) ed eventuali spiegazioni delle scelte fatte, ad esempio se la keyword sorgente non ha un equivalente in italiano.
A me sembra un po' eccessivo per un test non retribuito, che richiederebbe diversi giorni per essere completato (io ho una deadline tra una settimana). Sul forum ho trovato riferimenti sui limiti dei translation samples non retribuiti, ma il mio caso è un po' diverso: a qualcuno è capitato?

Vorrei sapere quali come vi comportate in questi casi e capire se ci sono delle prassi comuni. In genere svolgo questo lavoro da freelance direttamente con i miei clienti, i samples di lavori già svolti e i case studies di clienti precedenti sono sempre stati sufficienti per un assessment delle mie competenze.

Grazie in anticipo a chiunque vorrà confrontarsi su questo argomento.


Direct link Reply with quote
 

Maria Teresa Pozzi  Identity Verified
Local time: 12:30
Member (2006)
German to Italian
+ ...
Brevità Feb 16, 2016

Un test deve essere breve, per le traduzioni in genere 200-250 parole.
Non ho esperienza per la tua specifica richiesta, ma sinceramente mi sembra un po' eccessiva. Decidare diversi giorni a una prova gratuita non esiste proprio.
Per mia esperienza personale le agenzie che fanno firmare montagne di scartoffie, chiedono test di traduzione e referenze poi non mandano lavoro anche se ti comunicano che il test è stato superato brillantemente. Non so cosa li spinga a perdere tempo oltre che farme perdere a noi...

Tea


Direct link Reply with quote
 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Local time: 12:30
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Non cè limite... Feb 16, 2016

...se è lavoro pagato

Direct link Reply with quote
 

Caterina Chimenti  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
In effetti... Feb 16, 2016

@ Maria Teresa: grazie per aver confermato quanto pensavo. Anche per me una richiesta del genere ha poco senso, a meno che quel test non sia in realtà un lavoro vero per un cliente vero che tu vuoi eseguito gratis. Per le traduzioni anche io di solito ho un limite di 200 max 300 parole, ma per darti un'idea questo è come un testo di 1k parole per i quali trovare degli equivalenti "creativi" per un mercato straniero e spiegare anche la tua scelta

@Jo: hai ragione, in quel caso nemmeno io ho limiti


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 06:30
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Chiarimento Feb 16, 2016

Caterina Chimenti wrote:

In genere svolgo questo lavoro da freelance direttamente con i miei clienti, i samples di lavori già svolti e i case studies di clienti precedenti sono sempre stati sufficienti per un assessment delle mie competenze.



Mentre arrivo a comprendere samples (o sample) e assessment (anche se forse mia zia avrebbe delle difficoltà), posso chiedere gentilmente cosa sono i case studies (o case study) di clienti precedenti?

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Caterina Chimenti  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Spiegazione Feb 16, 2016

texjax DDS PhD wrote:


Mentre arrivo a comprendere samples (o sample) e assessment (anche se forse mia zia avrebbe delle difficoltà), posso chiedere gentilmente cosa sono i case studies (o case study) di clienti precedenti?

Grazie


Mi scuso per l'uso indiscriminato di termini inglesi, purtroppo è una brutta abitudine acquisita lavorando in ambiti aziendali dove ad esempio nessuno usa più "valutazione" ma solo "assessment".

Un "case study" è un caso reale analizzato nel dettaglio. In genere questi lavori sono fatti per attività di SEO, quindi per ottimizzare i testi per i motori di ricerca. Non conta solo l'accuratezza della traduzione, quanto l'adattare i testi per il mercato di riferimento. Per questo non ha molto senso il solo test di traduzione/localizzazione delle parole chiave, quanto il risultato che si è ottenuto con questa attività. Per questo in genere invio ai potenziali clienti sia dei testi di esempio, sia i risultati ottenuti in passato con uno/più clienti (ovviamente in forma anonima, a meno che il cliente non abbia dato il consenso a menzionarlo). Ad esempio si può mostrare l'incremento delle visite al sito di un cliente prima e dopo l'ottimizzazione, o qualunque altro indicatore misurabile che sia rilevante per il cliente in questione (permanenza sulla pagina, quantità di pagine visitate, vendite nel caso di un sito di e-commerce ecc.).
Spesso i clienti privati non sanno molto del lavoro di traduzione o della lingua di destinazione, quindi comunicare in termini di risultati ottenuti è molto più efficace di mille esempi di traduzione.


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 06:30
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Grazie Feb 16, 2016

Grazie Caterina,

era un termine con cui ho familiarità in medicina ma che non avevo mai sentito in questo ambito.

Caterina Chimenti wrote:

Spesso i clienti privati non sanno molto del lavoro di traduzione o della lingua di destinazione



Qui sfondi una porta aperta. Come non darti ragione?


quindi comunicare in termini di risultati ottenuti è molto più efficace di mille esempi di traduzione.



Ottima strategia, nel caso specifico.

Grazie per la pronta risposta! Buona giornata


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member
English to Italian
+ ...
Alla faccia del test... Feb 16, 2016

E non si tratta nemmeno di 260 parole, che già sarebbero sufficienti per una prova di traduzione su un testo "normale", ma addirittura di espressioni di più parole su cui poi devi pure effettuare ricerche varie e motivare ai fini dell'efficacia a livello di SEO?

Addirittura peggio della traduzione di un glossario, che già porta via molto più tempo rispetto alla traduzione di un testo coeso.

Avrà sicuramente senso, dal punto di vista dell'agenzia e del tipo di progetto, ma il carico di lavoro mi sembra comunque eccessivo. Secondo me un limite "ragionevole" per un test di traduzione (non retribuito) è quello che solitamente riusciresti a tradurre in un'ora. Nel caso specifico, dubito fortemente che siano 260 "parole chiave" SEO.

Solo un'idea, ma magari potresti fare un ragionamento di questo tipo con l'agenzia, spiegando quanto tempo impiegheresti per un test di quelle dimensioni seguendo le procedure che usi solitamente per questo tipo di lavoro, sperando che siano ragionevoli e riducano la lunghezza del test di conseguenza...


Direct link Reply with quote
 

Caterina Chimenti  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Buona idea Feb 16, 2016

Per Mirko: per ora ho educatamente fatto presente che quello proposto è per me è la mole di lavoro di un incarico standard, pertanto nel caso vogliano procedere si tratta di lavoro retribuito. Se avrò una risposta aggiornerò il forum.

L'idea di usare come "metro" un'ora di lavoro comunque mi convince, mi sembra un buon parametro per fare, in futuro, una controproposta.


Direct link Reply with quote
 

Caterina Chimenti  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Per la cronaca Feb 17, 2016

Per la cronaca, nel caso possa essere utile ad altri, questo è il finale della storia. Visto che come anticipato ho educatamente rifiutato il test, perché di fatto è un lavoro abbastanza impegnativo, la stessa agenzia mi ha risposto dicendomi che forse ero interessata a un lavoro di traduzione vera e propria, e hanno allegato subito un altro test con una nuova deadline (senza quindi aspettare una mia risposta in merito.. ).

Il test consisteva in realtà in un mix tra traduzione e copywriting (che comunque almeno per me hanno due criteri di tariffazione diverse). Si trattava di due comunicati stampa di marchi ben noti, per i quali non solo serviva la traduzione del testo, ma anche 3 opzioni creative per i titoli. E ovviamente anche in questo caso la back translation sia per il corpo che per i titoli.

Ora, correggetemi se sbaglio, perché forse non ho abbastanza esperienza, ma quando ho lavorato nel settore delle ricerche di mercato le back translation erano sempre fatte da traduttori che non avevano mai visto il testo sorgente, mai e poi mai dallo stesso traduttore che ha fatto la prima traduzione. Altrimenti non sarebbe un po' come "promuovere" noi stessi? Poi nel mio caso lavoro solo da It a En, non mi sento in grado di offrire la stessa qualità per la traduzione da It a En. Per i titoli creativi poi sarebbe veramente complicato.

Io ho educatamente rifiutato anche questo test, ma vorrei capire se ho fatto bene e se queste proposte sono molto frequenti. Voi come vi comportate?


Direct link Reply with quote
 

dropinka  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
Backtranslation Feb 18, 2016

Caterina Chimenti wrote:

Ora, correggetemi se sbaglio, perché forse non ho abbastanza esperienza, ma quando ho lavorato nel settore delle ricerche di mercato le back translation erano sempre fatte da traduttori che non avevano mai visto il testo sorgente, mai e poi mai dallo stesso traduttore che ha fatto la prima traduzione. Altrimenti non sarebbe un po' come "promuovere" noi stessi? Poi nel mio caso lavoro solo da It a En, non mi sento in grado di offrire la stessa qualità per la traduzione da It a En. Per i titoli creativi poi sarebbe veramente complicato.


Per la mia esperienza, in transcreation (adattamento di testi pubblicitari e promozionali) chi fa l'adattamento del testo deve anche fornire la backtranslation (e spesso anche commenti per illustrare le proprie scelte). La backtranslation serve soprattutto per far capire al cliente globale (= la casa madre) quanto ci si è discostati dal testo originale e perché. Non importa che a farla sia un non madrelingua, anzi, è fondamentale che la faccia chi si è occupato dell'adattamento del testo perché dovrà spiegare per bene il ragionamento che sta dietro alle sue scelte creative.

Claudia Benetello

[Edited at 2016-02-18 06:03 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member
English to Italian
+ ...
Back-translation Feb 18, 2016

A me personalmente non sono mai capitate richieste di questo tipo (solo casi isolati su termini/espressioni/frasi specifici), ma anch'io pensavo che, solitamente, andasse fatta da un altro traduttore che non aveva visto il source...

Ho come la vaga impressione che nel tuo caso la cosa potrebbe servire, come dice Claudia, come mezzo per dare al cliente finale (che non parla la lingua di destinazione) un'idea generale del testo tradotto rispetto al sorgente e degli adattamenti fatti.

Immagino che in questo caso la back-translation dovrà essere il più letterale possibile, quasi come prendere la traduzione, farla passare attraverso Google Translate, e vedere cosa esce nella lingua di partenza, anche perché non avrebbe senso rimettersi a riadattare espressioni, termini, giochi di parole, periodi, ecc. per farli "suonare bene" nella lingua di partenza, anche perché in quel caso la back-translation sarebbe uguale al testo di partenza

Chiederei comunque all'agenzia cosa si aspetta esattamente...


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Test gratuiti per localizzazione: limiti?

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search