Pages in topic:   [1 2] >
Glossario post traduzione...
Thread poster: xxxElena Gabard
xxxElena Gabard  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
English to Italian
+ ...
Feb 24, 2016

Buongiorno,

Una brevissima questione su cui avrei già un'idea ma non vorrei andare troppo fuori strada...quindi chiedo il parere di chi ha più esperienza.

Un'agenzia di traduzione con cui collaboro mi chiede, da un paio di settimane a questa parte, di compilare un glossario con i termini più rilevanti una volta terminata la traduzione. Rispondo loro che ho una tariffa oraria per questo servizio.
Non dico che mi ridono in faccia, ma quasi. Dicendo che mai si è sentita pronunciare una simile assurdità e che per fare un simile "lavoretto ci vogliono solo dieci minuti di tempo" (del mio tempo).
Lo faccio una volta, lo faccio due volte...molto alla leggera e inserendo ogni volta 4/5 termini e cronometrandomi per non superare quella decina di minuti prevista.
Ora: su due documenti siamo già a venti minuti. Oggi dovrei consegnare il terzo documento, il che significa trenta minuti del mio lavoro e gratuito sottolineo.


Vi è già capitata una situazione simile?
Includete la produzione di un glossario nella tariffa di traduzione (allora dovrei alzare la mia)?

E due domande retoriche:
Vi sembra normale dover "regalare" un glossario a un'agenzia?
Non se lo possono fare da soli (utilizzano Trados con tutto ciò che ne consegue)?

Cordiali saluti,

Elena


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 08:26
Member (2008)
Italian to English
Il trucco Feb 24, 2016

Il trucco è che poi passano il tuo glossario ad altri traduttori, avvantaggiandosi del tuo lavoro.

Fai pure un tuo glossario personale ma tienilo per te!

Hai ragione che se loro vogliono un glossario lo possono compilare da soli.

[Edited at 2016-02-24 08:37 GMT]


Direct link Reply with quote
 

hamtaro70
Italy
Local time: 09:26
Member
English to Italian
+ ...
Visto che è un lavoretto da 10 minuti... Feb 24, 2016

...possono farselo benissimo da soli. Il glossario (e le TM) sono proprietà di chi le crea con l'impegno che ci mette per consegnare un lavoro di qualità. La compilazione specifica del glossario, altrimenti, è un lavoro a parte da pagare a parte. Semmai l'assurdità è la pretesa di averlo gratis per poterlo poi passare ad altri che magari praticano una tariffa inferiore, perché alla fine è sempre lì che si cerca di arrivare.

Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 08:26
Member (2008)
Italian to English
Glossari sbagliati Feb 24, 2016

Ogni tanto una qualche agenzia mi manda un glossario compilato da loro e pieno di errori....

Direct link Reply with quote
 

Giovanna Alessandra Meloni  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
Member (2012)
Spanish to Italian
+ ...
Già dalla risposta... Feb 24, 2016

... i "10 minuti" del tuo tempo non li meritano.

Direct link Reply with quote
 
xxxElena Gabard  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Mi sembra di capire... Feb 24, 2016

...che siamo d'accordo.

Tutto sommato non mi sorprende che ti mandino glossari pieni di errori, Tom, devo ammettere che io stessa ho lavorato intenzionalmente con grande superficialità e dichiarandola. Ho chiaramente detto loro e messo per iscritto che in quei cinque/dieci minuti non avrei mai potuto fare un lavoro di qualità e che quindi non mi prendevo responsabilità su quanto prodotto, se era questo che a loro piaceva (e qui dovremmo riaprire il dibattito sul fatto che il traduttore deve sempre consegnare un lavoro di qualità, ma lasciamo). Per me era ed è chiaramente un servizio supplementare da valutarsi secondo una tariffa oraria, tipo revisione.
Adesso ho maggiore chiarezza su come comportarmi...

Grazie per i vostri commenti.

Elena

@ Tom: ti ringrazio in particolare per i tuoi contributi all'interno del forum, mi ritrovo molto con il tuo punto di vista su tante questioni.


Direct link Reply with quote
 

Dragomir Kovacevic  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
Member
Italian to Serbian
+ ...
un po' di flessibilità Feb 24, 2016

Se uno collabora spesso con un cliente, di solito la creazione di glossario PER IL TALE CLIENTE, MA PER USO INTERNO del traduttore, si potrebbe considerare una prassi normale.

Se espressamente il cliente, nel momento di ordinazione, chiede la compilazione del glossario per l'ordine in corso, si potrebbe chiedere 10-15% di sovraprezzo. Se te lo chiedono post-festum, ugualmente, tenuto conto che è un'aggiunta particolare. Difficilmente si potrebbe chiedere una tariffa oraria.

Se uno utilizza dei CAT-s, di solito è possibile tenere più glossari linkati: uno generico per il settore, l'altro cumulativo per il cliente in questione, il terzo per il lavoro specifico in corso per il cliente in questione. Questo schema funge per la cautela generale e per la precisione nel lavoro. Dopo conclusione dei lavori di traduzione, ovviamente è più che semplice, mandare al cliente il glossarietto dal singolo lavoro.

Il contrasto e l'opposizione che si legge in tanti messaggi, sembra che indichino che tutti i colleghi siano categoricamente spavaldi, anzi, orgogliosi, davanti un'agenzia come cliente, come se si trattasse di puro e ferreo sfruttamento del collaboratore. Si lavora tanto per le agenzie e qui se ne punzecchia.

Vale a dire, che non tutti siamo d'accordo.



Elena Gabardi wrote:

...che siamo d'accordo.


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 08:26
Member (2008)
Italian to English
Non è così Feb 24, 2016

Dragomir Kovacevic wrote:

.....Si lavora tanto per le agenzie e qui se ne punzecchia.



Non è così. Stiamo parlando di una cosa precisa: i glossari. Non di tutto.


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
Member
English to Italian
+ ...
Agenzia di traduzione Feb 24, 2016

Elena Gabardi wrote:

Un'agenzia di traduzione con cui collaboro mi chiede, da un paio di settimane a questa parte, di compilare un glossario con i termini più rilevanti una volta terminata la traduzione.


hamtaro 70 wrote:

Il glossario (e le TM) sono proprietà di chi le crea con l'impegno che ci mette per consegnare un lavoro di qualità.


La questione è davvero così "semplice", specie se si parla di traduzione non letteraria e di mezzo ci sono le agenzie (anche alla luce dei contratti che si stipulano con loro)? Tra l'altro, nel momento in cui si lavora con un qualsiasi CAT tool, rimandando all'agenzia un pacchetto o lavorando direttamente sui loro server, di fatto si "consegnano" già le TM (e nel caso di lavoro con glossario online, pure quello).

A me onestamente non è mai capitato di ricevere richieste come quella di cui parlava Elena (creazione di un glossario dopo aver portato a termine e consegnato la traduzione) e solitamente il glossario viene fornito dall'agenzia, oppure me ne creo uno io per aumentare la coerenza, aggiungendo termini mentre lavoro, per cui in ogni caso non si tratterebbe di lavoro aggiuntivo, anche se mi chiedessero di fargli avere quel glossario.

A volte mi è capitato di ricevere richieste specifiche per la creazione di un glossario, ma francamente tendo a rifiutare, visto il tempo richiesto (parole/termini isolati, ricerche, assenza di contesto sufficiente, valanghe di mail/query, ecc.).

In ogni caso, Elena, se ci tieni a lavorare con quest'agenzia e ormai la richiesta di un glossario da parte loro è diventata una prassi, perché il glossario non lo crei mentre traduci (come si fa normalmente)? Questo aiuterebbe anche te durante la traduzione, creeresti un glossario "ragionato" di termini davvero significativi e utili e ti permetterebbe di risparmiare tempo, evitando di doverci tornare poi (e di farlo controvoglia)...


Direct link Reply with quote
 

Polish-Italian
Poland
Local time: 09:26
Polish to Italian
+ ...
Pesrsonalmente rifiuto categoricamente di dare i miei glossari Feb 25, 2016

Salve,
sono perfettamente d'accordo con Tom of London. Per come la vedo io, con gli strumenti di oggi, i cosiddetti CAT tools, fornire i propri glossari e' un po' come regalare al proprio datore di lavoro uno strumento per non aver poi piu' bisogno di disturbarmi ulteriormente. Il funzionamento dei CAT tools e' infatti tale, mi sembra di capire che non ne sia molto al corrente, che inseriti i glossari nel programma le traduzioni vengono poi effettuate, sulla loro base, automaticamente. Non so in Italia, ma qui in Polonia nessuna legge mi obbliga a farlo, e se un'agenzia vuole da me un glossario la mando tranquillamente a ... cercarselo da un'altra parte.
Saluti


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 08:26
Member (2008)
Italian to English
Anche se Feb 26, 2016

Anche se usassi gli strumenti CAT, lo nasconderei dalle agenzie, proprio per evitare che mi chiedessero di passare i miei glossari a loro. Mi sembra una grande fregatura e forse è una delle principali ragioni perchè tante agenzie preferiscono i traduttori che usano i CAT.

Direct link Reply with quote
 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Local time: 09:26
Member (2005)
Italian to English
+ ...
glossario con i termini più rilevanti Feb 26, 2016

Io faccio cosi.
Per ogni lavoro creo un doc Word con la terminologia che voglio controllare col cliente (se cé´).
Se il cliente mi chiede di creare un glossario con i termini più rilevanti, e´questo doc Word.
Se non ho niente da controllare col cliente, non ci sono termini rilevanti.


Direct link Reply with quote
 

hamtaro70
Italy
Local time: 09:26
Member
English to Italian
+ ...
Perchè spavalderia? Feb 27, 2016

Dragomir Kovacevic wrote:


Il contrasto e l'opposizione che si legge in tanti messaggi, sembra che indichino che tutti i colleghi siano categoricamente spavaldi, anzi, orgogliosi, davanti un'agenzia come cliente, come se si trattasse di puro e ferreo sfruttamento del collaboratore. Si lavora tanto per le agenzie e qui se ne punzecchia.



Sono d'accordo sulla flessibilità, ma non parlerei di spavalderia, né di punzecchiare le agenzie. Determinate risposte dipendono da come l'agenzia o il traduttore si pongono uno nei confronti dell'altro. La collaborazione deve essere fruttuosa per entrambi, altrimenti non c'è ragione di proseguire. È ovvio che se mi sento chiedere questa cosa con un bel "ma dài, ma che ci vuole, è una bazzeccola" non solo sento sminuito il mio lavoro ma ci leggo anche un secondo fine da parte di chi me lo chiede. Un rapporto di lavoro funziona bene quando c'è rispetto reciproco. Solitamente il glossario me lo creo per me nel corso del lavoro. Se alla fine del lavoro il cliente vuole quel glossario, non ci sono problemi, ci mettiamo d'accordo subito all'inizio del lavoro e negoziamo una tariffa adeguata che comprenda anche quello. Stessa cosa se sto lavorando sul server del cliente, l'importante è che ci sia chiarezza fin dall'inizio da ambedue le parti.

[Modificato alle 2016-02-27 16:15 GMT]


Direct link Reply with quote
 
xxxElena Gabard  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie per le condivisioni. Feb 29, 2016

Anche io sono d'accordo sulla flessibilità e devo ammettere di non sentirmi "dall'altra parte della barricata" rispetto alle agenzie. Lavoro con 4 agenzie italiane e mi trovo molto bene in generale (buon rapporto, tariffe corrette e termini di pagamento addirittura a 30 giorni con due di esse e/o comunque puntuali).

Il glossario con i termini più rilevanti è qualcosa che elaboro già in corso d'opera, ma non ne ho fatto una prassi. Per alcune traduzioni sì e per altre no, dipendentemente dal tempo che ho a disposizione e anche dalla mia predisposizione d'animo...ma in ogni caso è qualcosa che sento appartenermi e che non ritengo possa essere (taaac) regalato, per non dire preteso...

Un'altra piccola distinzione, tuttavia rilevante: un conto è un documento/glossario elaborato in stretto contatto con un cliente diretto con cui si applica una certa tariffa di traduzione, quindi una relazione in cui c'è uno scambio diretto in cui ci si arricchisce reciprocamente da tutti i punti di vista; un altro conto è il glossarietto (ari-taaac) da scrivere in dieci minuti gratuitamente per la finalità, ahimè, ben espressa nei primi passaggi di questo post.

Mi resta comunque una domanda da principiante: con l'agenzia in questione utilizzo Trados (l'unica delle 4 summenzionate, con le altre lavoro artigianalmente), nel momento in cui consegno loro il file tradotto .xliff non hanno già tutto quanto serve loro per estrapolare il cosiddetto "glossarietto da dieci minuti"?


Direct link Reply with quote
 

Elena Simonelli  Identity Verified
Spain
Local time: 09:26
English to Italian
+ ...
glossario da CAT Feb 29, 2016

Buongiorno a tutti.
Chiedo scusa a Elena se sfrutto il suo post, ma come si fa a creare un glossario solo di un particolare progetto da Trados Studio?

Per l'altra questione penso che considerarlo incluso nel prezzo oppure no dipenda da molti fattori: dal rapporto con l'agenzia, dalla lunghezza del glossario e anche dalla tariffa che hai concordato. In linea di massima non sarebbe un servizio standard da consegnare assieme alla traduzione.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Glossario post traduzione...

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search