Pagamento PayPal
Thread poster: Chiara.R

Chiara.R
Italy
Local time: 23:52
Spanish to Italian
+ ...
Jun 15, 2016

Salve a tutti, ho un quesito da porvi: siete stati mai pagati tramite PayPal da un cliente? Se vi è capitato, cosa avete scritto nei termini di pagamento in fattura? Grazie mille in anticipo!

Direct link Reply with quote
 

Bruno Depascale  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
Member (2009)
English to Italian
+ ...
estremi per il pagamento Jun 15, 2016

estremi per il pagamento:
Paypal: xxx@gmail.it


Direct link Reply with quote
 

Chiara.R
Italy
Local time: 23:52
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Altro dubbio Jun 15, 2016

Grazie mille per la risposta! Ma dato che PayPal si prende una percentuale, come si può giustificare la discrepanza tra il compenso dichiarato nella fattura e il denaro che in realtà si riceve su un conto corrente eventualmente collegato all'account?

Direct link Reply with quote
 

Serena Basili  Identity Verified
Belgium
Local time: 23:52
English to Italian
+ ...
A mio parere Jun 16, 2016

Il fornitore del servizio non dovrebbe MAI pagare spese di commissione bancarie o altro. Visto che PayPal purtroppo addebita questi costi a chi riceve il denaro dovresti chiedere al cliente se è disposto a pagare un po' di più per coprire queste spese, altrimenti tu riceverai meno del compenso pattuito.

Comunque immagino - per rispondere alla tua domanda - che siano giustificabili come "spese di commissione addebitate da PayPal Europe ecc.."


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 23:52
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Non è così Jun 16, 2016

Serena Basili wrote:

Il fornitore del servizio non dovrebbe MAI pagare spese di commissione bancarie o altro. Visto che PayPal purtroppo addebita questi costi a chi riceve il denaro dovresti chiedere al cliente se è disposto a pagare un po' di più per coprire queste spese, altrimenti tu riceverai meno del compenso pattuito.

Comunque immagino - per rispondere alla tua domanda - che siano giustificabili come "spese di commissione addebitate da PayPal Europe ecc.."


Da che mondo è mondo le spese di incasso spettano al ricevente, lo dico contro il mio interesse ma si tratta di una pratica commerciale antica quanto il commercio stesso.

Si scaricano come commissioni, esattamente come le commissioni bancarie.


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
Member
English to Italian
+ ...
A meno di diverso accordo... Jun 16, 2016

Angie Garbarino wrote:

Da che mondo è mondo le spese di incasso spettano al ricevente, lo dico contro il mio interesse ma si tratta di una pratica commerciale antica quanto il commercio stesso.

Si scaricano come commissioni, esattamente come le commissioni bancarie.


Effettivamente, nell'acquisto di beni/servizi, di solito è il venditore/prestatore che paga le spese d'incasso, anche se si trovano pure siti web (per fare un esempio), in cui scegliendo un particolare metodo di pagamento (come paypal, appunto), viene applicato un sovrapprezzo all'importo totale. Alla fine è una questione di mettersi d'accordo con la controparte...

Certo è che in alcuni casi, come nei pagamenti in valuta diversa, PayPal può diventare quasi un salasso, vista la somma delle commissioni di transazione e di conversione.

Chiara.Ita wrote:

Ma dato che PayPal si prende una percentuale, come si può giustificare la discrepanza tra il compenso dichiarato nella fattura e il denaro che in realtà si riceve su un conto corrente eventualmente collegato all'account?


Secondo me la cosa migliore sarebbe sempre chiedere a un commercialista, anche se comunque, dato che con PayPal hai un resoconto per ogni operazione, che riporta le varie commissioni applicate, questo dovrebbe bastare a giustificare la cosa, permettendoti di dedurre le spese. A meno che tu non sia nel nuovo regime forfettario, in cui mi sembra che questo non sia più possibile...


Direct link Reply with quote
 

Serena Basili  Identity Verified
Belgium
Local time: 23:52
English to Italian
+ ...
Allora sono stata fortunata! Jun 16, 2016

Angie Garbarino wrote:

Serena Basili wrote:

Il fornitore del servizio non dovrebbe MAI pagare spese di commissione bancarie o altro. Visto che PayPal purtroppo addebita questi costi a chi riceve il denaro dovresti chiedere al cliente se è disposto a pagare un po' di più per coprire queste spese, altrimenti tu riceverai meno del compenso pattuito.

Comunque immagino - per rispondere alla tua domanda - che siano giustificabili come "spese di commissione addebitate da PayPal Europe ecc.."


Da che mondo è mondo le spese di incasso spettano al ricevente, lo dico contro il mio interesse ma si tratta di una pratica commerciale antica quanto il commercio stesso.

Si scaricano come commissioni, esattamente come le commissioni bancarie.



Non mi sono mai state addebitate le spese di commissione finora

[Modificato alle 2016-06-16 11:37 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Chiara.R
Italy
Local time: 23:52
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Regime forfettario Jun 16, 2016

Mirko Mainardi wrote:

Secondo me la cosa migliore sarebbe sempre chiedere a un commercialista, anche se comunque, dato che con PayPal hai un resoconto per ogni operazione, che riporta le varie commissioni applicate, questo dovrebbe bastare a giustificare la cosa, permettendoti di dedurre le spese. A meno che tu non sia nel nuovo regime forfettario, in cui mi sembra che questo non sia più possibile...


Esatto, nel mio caso si tratta di regime forfettario...


Direct link Reply with quote
 

Pierluigi Bernardini  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
English to Italian
+ ...
Detrarre commissioni Paypal Jun 17, 2016

Come fate a portare in detrazione le commissioni di Paypal? Nel senso: cosa portate dal commercialista a livello di documentazione?

Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
Member
English to Italian
+ ...
My 2 cents Jun 18, 2016

Chiara.Ita wrote:

Esatto, nel mio caso si tratta di regime forfettario...


Allora temo ci sia poco da fare, a livello di deduzione delle spese d'incasso, anche se in realtà questa non era la tua domanda originale. Tu avevi chiesto come giustificare la discrepanza tra importo fatturato e importo ricevuto sul conto, e nemmeno questo (secondo me) è un problema, nel senso che alla fine tu pagherai PIÙ tasse, non meno, in quanto andrai a pagare sull'importo in fattura, che è maggiore rispetto a quello incassato. In caso di controlli, secondo me avere la stampa dell'operazione dettagliata di PayPal (quella della "versione classica" del sito, che indica in dettaglio commissioni d'incasso e spese di conversione) dovrebbe essere più che sufficiente... (ma ripeto, dovresti chiedere al tuo commercialista)

Pierluigi Bernardini wrote:

Come fate a portare in detrazione le commissioni di Paypal? Nel senso: cosa portate dal commercialista a livello di documentazione?


Io direi proprio il documento di cui parlavo sopra...


Direct link Reply with quote
 

2G Trad  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
Member (2000)
English to Italian
+ ...
Regime forfettario + commissioni Paypal Jun 19, 2016

Mirko Mainardi:
Secondo me la cosa migliore sarebbe sempre chiedere a un commercialista, anche se comunque, dato che con PayPal hai un resoconto per ogni operazione, che riporta le varie commissioni applicate, questo dovrebbe bastare a giustificare la cosa, permettendoti di dedurre le spese. A meno che tu non sia nel nuovo regime forfettario, in cui mi sembra che questo non sia più possibile...

Non è esattamente così. Nel regime forfettario viene applicata un'imposta sostitutiva del 15% sul 78% dei ricavi (per il nostro settore di attività), per cui la deduzione forfettaria dei costi è automaticamente del 22%.
Inoltre, i contributi INPS sono deducibili.
Esempio: se il fatturato è di 20.000 euro la deduzione forfettaria equivale a 4400 euro (22% di 20.000).

Quindi è vero che non si deducono le singole spese, ma viene applicata una deduzione complessiva forfettaria.

Per quanto riguarda le commissioni Paypal, non vengono applicate se il pagante paga dal suo saldo Paypal, cioè se su Paypal ha i fondi necessari per pagare interamente la fattura.
Se invece paga con la carta di credito o dal conto corrente connessi a Paypal, vengono applicate le commissioni.
Inoltre con Paypal possono intervenire anche commissioni di cambio nel caso si venga pagati in una valuta diversa dalla propria.

Ciao
Gianni


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 23:52
Member
English to Italian
+ ...
Certo... Jun 19, 2016

2G Trad wrote:

Mirko Mainardi:
Secondo me la cosa migliore sarebbe sempre chiedere a un commercialista, anche se comunque, dato che con PayPal hai un resoconto per ogni operazione, che riporta le varie commissioni applicate, questo dovrebbe bastare a giustificare la cosa, permettendoti di dedurre le spese. A meno che tu non sia nel nuovo regime forfettario, in cui mi sembra che questo non sia più possibile...

Non è esattamente così. Nel regime forfettario viene applicata un'imposta sostitutiva del 15% sul 78% dei ricavi (per il nostro settore di attività), per cui la deduzione forfettaria dei costi è automaticamente del 22%.
Inoltre, i contributi INPS sono deducibili.
Esempio: se il fatturato è di 20.000 euro la deduzione forfettaria equivale a 4400 euro (22% di 20.000).

Quindi è vero che non si deducono le singole spese, ma viene applicata una deduzione complessiva forfettaria.

Per quanto riguarda le commissioni Paypal, non vengono applicate se il pagante paga dal suo saldo Paypal, cioè se su Paypal ha i fondi necessari per pagare interamente la fattura.
Se invece paga con la carta di credito o dal conto corrente connessi a Paypal, vengono applicate le commissioni.
Inoltre con Paypal possono intervenire anche commissioni di cambio nel caso si venga pagati in una valuta diversa dalla propria.

Ciao
Gianni


Ciao Gianni, sì, ne avevamo già discusso altrove... Appunto, si chiama forfettario per quel motivo, ma resta il fatto che non è più possibile dedurre spese (a parte i contributi INPS), per cui Chiara non ha nemmeno bisogno di porsi il problema, ed era questo che stavo dicendo. In generale, il regime forfettario è molto meno conveniente del precedente regime dei minimi, in quanto mi sembra che il livello di tassazione sia simile solo ipotizzando zero spese "reali" (ma non solo per questo).

Quanto a PayPal, per quanto ne sapevo io, se il cliente non ti paga direttamente di sua iniziativa, ma vuole che sia tu a richiedere un pagamento (con invio fattura digitale o richiesta di pagamento attraverso PayPal), allora le commissioni per ricevere il pagamento ci sono. La tariffa di conversione l'avevo già citata. In ogni caso tutto compare nel resoconto dell'operazione di PayPal, come già detto prima, il che dovrebbe essere sufficiente a giustificare le spese.


Direct link Reply with quote
 

Chiara.R
Italy
Local time: 23:52
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie! Jul 1, 2016

Grazie mille a tutti per le risposte, siete stati gentilissimi! Ultimo dubbio: ma voi avete un conto PayPal business (e usate perciò le loro fatture) o uno normale (e mandate al di fuori del sito le vostre fatture al cliente)?

Direct link Reply with quote
 
Simona Fusetta
Italy
Local time: 23:52
English to Italian
+ ...
Mi ricollego al discorso paypal.... Aug 1

Ciao a tutti,
ho letto questo (e altri) utilissimi interventi sul forum relativamente ai pagamenti con paypal e mi ricollego a questo per continuare in qualche modo la conversazione.
Sto iniziando una collaborazione con un'agenzia americana, che mi ha proposto il pagamento in dollari con PayPal, Payoneer o Skrill. Ora, partendo dal presupposto che mi hanno già detto che non si faranno carico delle spese e che non hanno intenzione di pagare con bonifico, stavo cercando di orientarmi verso quello dei pagamenti che avesse meno spese di commissione.
Mi sembra di capire che Payoneer sia gratuito tra due possessori di conto, ma non mi è chiaro il discorso della carta. La mia idea sarebbe quella di aprire un conto e poi raggiunta una certa cifra di versarlo sul mio conto bancario italiano (pagando le spese, e questo lo tengo già in conto).
Qualcuno di voi ha di recente sperimentato uno di questi pagamenti? Ed è obbligatorio avere un account business o utilizzare le loro fatture proforma?
Grazie a tutti dell'attenzione e buon lavoro
Simona


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Pagamento PayPal

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search