Scendere o non scendere, questo è il problema?
Thread poster: langnet

langnet  Identity Verified
Italy
Local time: 23:16
Member (2002)
Italian to German
+ ...
Mar 17, 2005

La mia domanda specialmente, ma non solo, ai traduttori di "non madrelingua italiana", però residenti sul territorio italiano.

Tempo fa ho svolto un lavoro per un'agenzia che era in difficoltà perché piantata in asso dal traduttore a cui avevano affidato il lavoro. Ho chiesto la mia tariffa normale per le agenzie italiane (si sa...), non esaggerata, dato che non volevo approffittarne.

Tempo fa l'agenzia si è fatta viva scrivendo che si è trovata molto bene e che vorrebbe allacciare rapporti regolari (accennando anche a un determinato volume di lavoro). Da riempiere il modulo allegato con le nostre tariffe.

L'abbiamo fatto (io e la mia socia, che qui non è presente).

L'altro ieri abbiamo richiesto notizie, visto che non avevamo più sentito nulla. Hanno prontamente risposto (e questo parla decisamente a loro favore), dicendo che, purtroppo, le nostre tariffe per IT-DE erano troppo alte, per cui, se scendessimo almeno a...

OK, si sa, la concorrenza spietata che c'è, gente che lavora pur per lavorare (e non voglio esprimere giudizi qui, quando bisogna pagare l'affitto...) etc. etc.

Però, mi chiedo: visto che l'Italia non è piena di tedeschi e ancor meno di traduttori tedeschi (o... sostituire a piacere) come potrebbe essere la Germania (e lì le tariffe sono tutt'altra cosa, non essendo un cosiddetto paese a "buon mercato"), che cosa vogliono? In Germania, che potrebbe essere potenzialmente "più fornita", chiederebbero comunque tutti qualcosa in più.

Allora, cosa rimane? L'India? La fioraia tedesca residente in Italia che accetta le traduzioni, dato che "sa il tedesco" (con tutto il rispetto per i fiorai, ma mi è già capitato, per questo l'esempio).

Ma che cosa vogliono? A chi danno poi il lavoro? Dove rimane il discorso della "qualità" e dell'esperienza?

Ovviamente, ho risposto a dovere. Nonostante tutto, continuo a meravigliarmi.

Illuminatemi!


Direct link Reply with quote
 

Chiara De Santis  Identity Verified
Italy
Local time: 23:16
Member (2002)
Dutch to Italian
+ ...
hai fatto bene a rispondere a dovere Mar 18, 2005

credo sia una situazione comune a tutti noi traduttori residenti in Italia, che vogliamo lavorare ed essere pagati dignitosamente. Personalmente, sono ormai 3 anni che cerco di concentrare i miei rapporti lavorativi con agenzie straniere, che non si stupiscono per tariffe davanti cui le agenzie italiane storcono il naso (a dir poco). Naturalmente, per grandi volumi e collaborazioni continuate (ma che il tempo ha già dimostrato tali) le tariffe possono scendere per un singolo progetto, senza andare al di sotto di quello che io definisco 'il livello dignità'

Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 23:16
Member (2003)
English to Italian
+ ...
La mia opinione Mar 18, 2005

Secondo me il discorso è molto semplice: se abbasso le tariffe non posso più garantire la qualità, perché la qualità richiede tempo, controlli, riletture ecc. Se faccio un lavoro di scarsa qualità per riuscire a guadagnare una tariffa oraria decente, rischio di rovinarmi la reputazione.Quindi sotto una certa tariffa non è possibile scendere.

Comunque consolati: di recente sono stata contattata da un'agenzia americana specializzata in apparecchiature mediche. Dopo 3 test e vari questionari, il tutto a salvaguardia della "qualità", come dicevano loro, mi hanno offerto 7 centesimi di dollaro a parola, che in euro è una tariffa molto bassa, per testi di argomento medico! Tieni conto che questa agenzia ha una sfilza di recensioni positive nella BB, fra cui alcune di traduttori noti (non nella combinazione inglese-italiano) che certo non lavorano per 7 centesimi di dollaro a parola. Quindi penso che usino due pesi e due misure: tariffa decente per i traduttori di altre combinazioni linguistiche e/o residenti negli Stati Uniti, e tariffa indecente per i traduttori di seconda classe per combinazioni come inglese-italiano.
Laura

[Edited at 2005-03-18 09:44]


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 23:16
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Il mercato del pesce Mar 18, 2005

Ciao Claudia,

Io non sono residente in Italia, ma non scendo mai, anche se non posso assolutamente competere con la *concorrenza* (sono molto gentile) di parecchi colleghi in Italia. Per me si tratta solo di fare un'offerta tenuto conto del tipo di lavoro, collaborazione, tempi, file, ecc. che possono accettare o rifiutare.

Non siamo al mercato del pesce a mio parere, ma vogliamo essere professionisti anche noi (mai contrattato con un medico? Un avvocato? E quando mai, sono anche protetti dall'albo professionale), quindi la contrattazione non dovrebbe aver spazio, anche perché l'offerta dovrebbe già aver tenuto conto di tutte le "variabili" del caso, prestigio del lavoro compreso.

Non è questione di traduttori di serie B né di Paese di residenza, ma di abitudine di molti colleghi. Non vale neanche il discorso, a mio parere, "il mercato è così", perché non c'è solo un mercato. Certo, il mercato a EUR 0,05 / parola è il più facile da raggiungere, mentre quello a min. EUR 0,20 è molto più difficile da penetrare e il numero di clienti diminuisce, ma una volta raggiunto cosa farsene di tantissimi a poco?

Ovviamente c'è qualcuno che scende sempre, altrimenti non ci sarebbero controfferte o pseudo-colleghi con mini-agenzia che hanno il coraggio di inventare tariffe massime o scuse "il cliente è in Italia e mi dice che si possono spuntare tariffe mooolto più basse" e due minuti dopo compare il job e 10 minuti dopo le offerte sono tantissime e il giorno dopo il job è chiuso.

Ciascuno si sceglie il proprio mercato in base alla propria politica dei prezzi, non viceversa.

Giuliana


Direct link Reply with quote
 
Post removed: This post was hidden by a moderator or staff member for the following reason: This entry has been removed per poster's request, http://www.proz.com/ticket/280868
Romina Minucci
Italy
Local time: 23:16
English to Italian
+ ...
non stupirti!! Mar 18, 2005

credo che ognuno di noi potrebbe portare mille esempi di preventivi fatti e poi scartati perchè le tariffe erano considerate troppo alte.

solo qualche giorno fa ho fatto un preventivo per la traduzione di un sito per un agriturismo. mi hanno "gentilmente" risposto che la mia tariffa era esagerata a confronto di un'altra che avevano ricevuto... dal momento che conosco il cliente sono venuta a sapere che ha dato la traduzione ad una ragazza che stava finendo il liceo linguistico....
non credo ci sia bisogno di specificare nient'altro... non vi pare?

il problema resta sempre lo stesso: se mi chiedono di fare un dolce e poi lo assaggiano hanno tutti i diritti di dirmi che faceva schifo, e che avrebbero preferito spendere di più per mangiare roba di qualità.
ma se faccio una traduzione e poi il cliente non è in grado di capire se è fatta bene o meno perchè non conosce le lingue, tutto diventa relativo...

a dire il vero io mi sono stancata di rispondere a tono in questi casi (cosa che inizialmente facevo spesso), ho adottato la mia filosofia: a te non va bene la mia tariffa? va bè, lavorerò per qualcun altro...

saluti a tutti!

Romina


Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 23:16
English to Italian
due pesi due misure Mar 18, 2005

A riprova di quanto diceva Laura, sentite questi, lo dicono pure chiaro e tondo:

http://www.codicetraduzioni.com/pricing-ita.htm

Avendo la nostra sede principale in Italia, siamo lieti di potervi offrire traduzioni a prezzi inferiori di circa il 25% rispetto ai nostri concorrenti americani. Questo grazie alla notevole differenza del costo della vita tra Italia e Stati Uniti.


In effetti, c'è una notevole differenza nel costo della vita tra Italia e Stati Uniti.

Solo che mi pare sia al contrario, è negli Stati Uniti, non in Italia, che costano meno tante cose!

Ma facciamo finta che non sia così...

(Poi se dicono ai clienti che è il 25% in meno, ai traduttori è probabile che levino un altro 25%.)


Direct link Reply with quote
 

Giovanni Guarnieri MITI, MIL  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 22:16
Member (2004)
English to Italian
anche in UK... Mar 19, 2005

As our operation is based in Italy, we are in the fortunate position of being able to offer translations at lesser rates than our UK competitors. This is due to the difference in cost of living between Italy and the UK.

http://www.codicetranslations.co.uk/pricing.htm

Buon lavoro!

Giovanni


Direct link Reply with quote
 
Kimmy
Local time: 07:16
Italian to English
+ ...
It's a dog eat dog world! Mar 19, 2005

I think it would be good to have visible bids too! Although I am not platinum so I guess for me it's a moot point!

But, as a non Mother tongue Italian living in Italy and trying to earn my keep as a translator I have come up against "You're rates are too high" from Italian agencies and non!
I recently received a request for negotiation from a Belgiun agency !!!!! Saying that without a lower rate they couldn't compete with their contemporarie in Belgium! My quoted rate to them was NOWHERE near normal Belgian rates believe me!

There's the old saying: You want monkeys, pay peanuts...

I have refused jobs and stood my ground on quality over quantity but I have to admit to accepting some jobs (not many) a good 40% below my normal rates....

Why do they think that any translator with ITA appearing in their language combinations is a quicker, more efficient, machine tool, cut price translator????

It always has me baffled!

I have also come up against agencies telling me:

"We don't pay excess for urgent jobs because we don't charge out clients for urgent jobs" Yeah RIGHT!!!!!!!

Kim


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 23:16
Member (2001)
German to Italian
+ ...
OT: bid visibili e non Mar 19, 2005

I bid erano prima visibili con il risultato che c'erano ancor più corse al ribasso, facevan più danno che altro. Ognuno fa un'offerta per sé e in base ai propri principi e politica e ciò che fa un(a) collega non dovrebbe essere importante per la formazione della nostra offerta/prezzo.

Giuliana


Direct link Reply with quote
 
Post removed: This post was hidden by a moderator or staff member for the following reason: Poster's request, http://www.proz.com/ticket/280868

Domenica Grangiotti  Identity Verified
Local time: 23:16
English to Italian
+ ...
Bid visibili **dopo**, a lavoro assegnato, in modo statistico Mar 21, 2005

Non so se sia tecnicamente fattibile, ma chi legge Langit avrà capito che mi riferisco ad una statistica tipo quella di Simon Turner.
Potrebbe essere utile per capire quanti hanno risposto/ su che livello di prezzi e tutti potremmo imparare dalle situazioni che ci si presentano.

Che ne dite?
Saluti
Domenica


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 15:16
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Le informazioni sui bid di ProZ sarebbero inutili Mar 21, 2005

Avere informazioni sui bid di ProZ, anche dopo, a lavoro assegnato, sarebbe, secondo me, fuorviante e inutile:

1) Anche se si sapesse che il lavoro x è stato assegnato al traduttore Tizio che offriva una tariffa di z euro a parola, questo NON ci direbbe a quanto poi il lavoro è stato effettiamente affidato ("d'accordo, il lavoro lo diamo a te: visto che hai le qualifiche migliori, ma solo se scendi ancora un po' di prezzo")

2) Ma soprattutto: certe discussioni sembra partano dal presupposto che i lavoro offerti su ProZ siano effettivamente rappresentativi del mercato della traduzione.
Per esperienza posso dirvi che non è assolutamente così: secondo me la maggioranza dei clienti "diretti" non sa nemmeno che ProZ esiste, e le agenzie di traduzione rispettabili, se usano ProZ e altri servizi analoghi, lo fanno "cum grano salis": non tanto per offrire lavori e vedere chi si offre di farli e a quali tariffe, ma piuttosto per esaminare curricula e profili dei traduttori, e fare così una prima cernita.

So che vari colleghi hanno ottenuto molti lavori tramite il sistema dei bid di ProZ, e che sono rimasti soddisfatti dei clienti così ottenuti; il mio consiglio, però, per sfruttare al meglio ProZ, è di non fissarsi tanto sui lavori offerti, quanto sulla possibilità di dare maggior visibilità al proprio profilo (che ovviamente deve essere creato con cura, in modo da dare di sé un'immagine professionale).


[Edited at 2005-03-23 17:24]


Direct link Reply with quote
 

Gianni Pastore  Identity Verified
Italy
Local time: 23:16
Member (2007)
English to Italian
Perchè, qualcuno fa ancora i bid? Mar 23, 2005

Piantiamola di farci illusioni, della qualità delle traduzioni non frega niente a nessuno, almeno in Italia.
Qualcuno dovrebbe spiegarmi perchè, essendo io ingegnere del suono con 20 anni di esperienza in sala di registrazione e avendo distillato tutto lo scibile tecnico su qualsiasi strumento musicale comparso sulla terra, perchè dicevo non sono mai riuscito a vincere un bid, ne su proz, ne su altri siti, e questo in quattro anni che sono iscritto. Non è per falsa modestia, ma trovo difficile pensare che qualcuno su questo sito ne sappia più di me sull'argomento. La verità è che, in Italia, a nessuno frega niente della qualità. Spesso mi scarico dei manuali dai siti da rimanere raccapricciati, ma "chissenefrega, ehi, l'abbiamo pagato due lire!".
E' la politica che sta mandando a rotoli questo paese, cioè vendere l'articolo e scaricare il cliente. Chi se ne importa se non riesce ad usarlo adeguatamente, tanto l'abbiamo fregato. Non comprerà più da noi...e allora? Il mare è pieno di pesci!

Per quanto riguarda, il scendere o il non scendere...dipende. Io lavoro per una tariffa piuttosto bassa, ma il cliente principale mi fornisce da 5 anni una media di un milione di parole l'anno, per cui mi va da lusso. Altri hanno provato a farmi offerte di quel genere ma ho risposto picche.
I don't work for peanuts, chi vuol intendere...


Direct link Reply with quote
 

Stefano Papaleo  Identity Verified
Italy
Local time: 23:16
Member (2005)
English to Italian
+ ...
brave new world Mar 26, 2005

Concordo con quasi tutto ciò che è stato scritto finora, anche se non è sempre vero che è l'Italia il luogo dove la qualità viene messa da parte per il risparmio.. però moltissime volte è così, ed in generale manca il rispetto per chi offre un servizio (non solo traduzioni). Basti vedere un annuncio apparso pochi minuti fa qui su Proz.. traduzione urgente da consegnare entro Pasqua... pagamento a 45 gg data fattura... non ci siamo proprio!!! Provate a chiamare un'idraulico x le feste e dirgli che lo pagate tra un mese e mezzo!
Ma alla fin fine i soldi li fa chi in realtà non fa nulla, tipo tutti quei fenomeni in tv che beccano decine di migliaia di euro per fare le belle statuine in discoteca un paio d'ore o anche meno (es. di qualche giorno fa... il sig. Costantino: 8000 euro il venerdì, 10000 il sabato... chiaro li becca l'agenzia ma... mica muore di fame il signorino).
Se ormai tutto viene fatto x 4 soldi in qualsiasi paese dai poveri schiavetti... cosa possiamo pretendere? La delocalizzazione sta arrivando anche nei servizi (informatica, traduzioni, call center...).
Per esperienza non solo x le traduzioni vedo che clienti grandi o piccoli che siano, importanti o poveri cristi, il 90% delle volte guardano al prezzo e non alla qualità e mercanteggiano peggio che al bazaar. Siamo condannati all'arte di arrangiarci prima o poi. Vedo post che più che richieste di traduzioni sembrano chiamate al pronto soccorso tanto urgenti sono... peccato che poi i pagamenti non siano altrettanto rapidi;)
Per fortuna le eccezioni ci sono, sia all'estero che qui in Italia, ma la tendenza mi sa che è al ribasso (di prezzi e qualità) e non si potrà sempre rifiutare perché alla fin fine il cliente non ha sempre ragione certo ma... sempre meglio un cliente che paga poco che nessun cliente, giusto?
Chi paga bene c'è e mi è capitato poco fa proprio su Proz pur essendo nuovo e manco platinum, ed è semplice proofreading ma... x una cifra così qui ti farebbero tradurre la Treccani;)
Sta diventando una giungla... get ready to bite!:)

Buona Pasqua a tutti!!!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Scendere o non scendere, questo è il problema?

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search