revisori che correggono troppo
Thread poster: Elena Zanetti

Elena Zanetti  Identity Verified
Italy
Local time: 01:45
English to Italian
+ ...
Nov 23, 2016

Salve a tutti, è una discussione già postata, un consiglio come vi comportate con revisori che correggono troppo? . Ritengono che alcuni revisori per farsi belli cercano di correggere il più possibile con il rischio di far fare una pessima figura al traduttore.

Per esempio correggono e mettono una sinonimo oppure ti cambiano la disposizione di due o più aggettivi aggettivi (senza un senso chiaro), oppure lasci il termine inglese perché usato nel campo e te lo traducono in italiano...

Alla fine ti trovi pure un cliente che non capisce che le correzioni fatte, e finisci pure per perderlo.

Sarebbe bello che le agenzie inoltre mettessero in contatto revisore e traduttore anche per discutere le eventuali correzioni cosa che avviene raramente.

grazie a tutti per le risposte


Direct link Reply with quote
 

lisa kramer taruschio  Identity Verified
United States
Local time: 01:45
Italian to English
I absolutely agree with this post. Nov 23, 2016

I find that too often the client AND the reviewer do not know English well enough to judge, never mind change, the original translation. And i agree that "Alla fine ti trovi pure un cliente che non capisce che le correzioni fatte, e finisci pure per perderlo."

Also, I like your suggestion: "Sarebbe bello che le agenzie inoltre mettessero in contatto revisore e traduttore anche per discutere le eventuali correzioni cosa che avviene raramente."

Too often I find that I have to defend my translation because the recipient's English is very bad or not colloquial, or whatever. But i don't see any solution to this. Translation quality, for both translators and clients, just gets worse and worse. Even stylesheets are more and more difficult to compile.


Direct link Reply with quote
 

Elena Zanetti  Identity Verified
Italy
Local time: 01:45
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
revisori che correggono troppo Nov 23, 2016

Grazie Lisa per la risposta.

Penso che il grande problema sia proprio il fatto che molto spesso traduttori e revisori non lavorano "a stretto contatto", non c'è un confronto diretto per discutere ciò che è stato corretto, valutare la soluzione migliore.
E' giusto che vi siano dei revisori che esaminino le tue traduzioni, serve avere un altro punto di vista, però per avere alla fine un risultato omogeneo, che sia anche una cosa costruttiva.. non una gara a chi trova più cose da cambiare..


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 01:45
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Quanti ce ne sono Nov 23, 2016

Elena Zanetti wrote:



Per esempio correggono e mettono una sinonimo oppure ti cambiano la disposizione di due o più aggettivi aggettivi (senza un senso chiaro), oppure lasci il termine inglese perché usato nel campo e te lo traducono in italiano...

Alla fine ti trovi pure un cliente che non capisce che le correzioni fatte, e finisci pure per perderlo.


Con me sfondi una porta aperta, è gente molto in malafede e mi sono molto alterata nel corso del tempo, persone che non vedono l'ora di soffiarti il cliente, devo però dire che qualche agenzia che mette in contatto c'è... esistono anche agenzie che hanno redatto linee guida in cui si specifica, di non cambiare con sinonimi, limitarsi a typo e grammatica.

Purtroppo però traduttori in malafede ne esistono troppi.


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 19:45
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Compilare una critica della revisione Nov 23, 2016

Se hai la fortuna di poter vedere una di queste cosiddette revisioni, il mio consiglio è di contestare puntualmente ogni singola correzione citando fonti autorevoli (grammatiche, dizionari, passi di letteratura pubblicata...). In qualche caso è sufficiente far notare che si tratta di modifiche puramente preferenziali o di eccesso di zelo, in altri si può anche dimostrare l'intenzione disonesta del revisore, la sua incompetenza e/o la dannosità delle correzioni.

Se, come accade non di rado, tutte o quasi tutte le correzioni sono infondate o errate, basterà eseguire questo lavoro su una breve porzione del testo, possibilmente la parte iniziale, e spiegare che anche il resto è dello stesso tenore. Se invece, come è anche normale che accada, alle correzioni infondate si mescola anche qualche miglioramento o correzione necessaria, converrà estendere più possibile la critica della revisione, magari usando colori diversi per differenziare gli interventi immotivati da quelli utili o più o meno legittimi.

E' vero che si tratta di molto lavoro. Però a mio avviso è un esercizio sempre utile almeno come studio, anche nel caso che - come purtroppo a volte accade - finisca nelle mani di un PM incompetente o troppo occupato per interessarsene come dovrebbe.

In ogni caso restare passivi secondo me è un errore, specialmente in considerazione del fatto che le finte correzioni cui abbiamo la fortuna di accedere sono probabilmente solo la punta dell'iceberg - considerate tutte quelle che portano semplicemente il cliente a rivolgersi altrove.

Vorrei anche segnalare che per qualche motivo la frequenza di questo genere di incidenti mi pare inversamente proporzionale alla tariffa applicata.


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 00:45
Member (2008)
Italian to English
D'accordo con Luca Nov 24, 2016

Sono d'accordo con Luca. Il traduttore bravo è un perfezionista: serio e pignolo al punto di essere ossessivo.

Dobbiamo comportarci da veri rompic******** con certi clienti che forse non siano abituati alla qualita, in modo tale che nessuno si avventuri più a "revisionare" le nostre traduzioni - noi che siamo i più bravi in quanto le traduzioni che consegniamo sono già ampliamente revisionate, rifatte, lucidate, stampate e poi rivedute ancora, mille volte prima di premere il tasto "invio".

[Edited at 2016-11-24 09:27 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Gianluca Attoli  Identity Verified
Italy
Local time: 01:45
Member
English to Italian
+ ...
- Nov 28, 2016

Le volte che ho avuto a che fare con situazioni del genere, tante e non di rado ai limiti del grottesco, ho fatto come suggerisce Luca: ho risposto punto per punto alle revisioni, è il solo modo per avere la coscienza a posto.

Direct link Reply with quote
 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 01:45
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Concordo ma... Dec 5, 2016

Ciao Elena,

sono parzialmente d'accordo con te.
A volte è vero che i revisori tendono a correggere troppo ed è anche vero che ognuno di noi ha una visione diversa della traduzione.
Però, a volte, cambiare la posizione di un aggettivo o sostituirlo con un sinonimo può fare la differenza soprattutto nei testi di marketing. Ricordo che in italiano gli aggettivi generalmente seguono il sostantivo e inserire una sfilza di aggettivi prima del sostantivo "does not sound Italian".

Bisogna però ammettere che certe traduzioni sono davvero mal fatte, non rispecchiano la posizione degli aggettivi, sono un calco della lingua di partenza per non parlare degli errori di grammatica italiana.
Quindi, sono d'accordo con te con un "ma"...



Elena Zanetti wrote:

Salve a tutti, è una discussione già postata, un consiglio come vi comportate con revisori che correggono troppo? . Ritengono che alcuni revisori per farsi belli cercano di correggere il più possibile con il rischio di far fare una pessima figura al traduttore.

Per esempio correggono e mettono una sinonimo oppure ti cambiano la disposizione di due o più aggettivi aggettivi (senza un senso chiaro), oppure lasci il termine inglese perché usato nel campo e te lo traducono in italiano...

Alla fine ti trovi pure un cliente che non capisce che le correzioni fatte, e finisci pure per perderlo.

Sarebbe bello che le agenzie inoltre mettessero in contatto revisore e traduttore anche per discutere le eventuali correzioni cosa che avviene raramente.

grazie a tutti per le risposte


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 01:45
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Sulla posizione dell'aggettivo Dec 5, 2016

Chiara Santoriello wrote:

Ricordo che in italiano gli aggettivi generalmente seguono il sostantivo e inserire una sfilza di aggettivi prima del sostantivo "does not sound Italian".


In teoria ok, però in italiano (premesso che NON faccio marketing, non mi riesce e non mi piace) lo scrivere "un bel cane" non è uguale a "un cane bello".


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Ci sono anche "revisori" che correggono troppo poco... Dec 10, 2016

Mi è appena capitato proprio un caso del genere. Un lavoro che avevo rifiutato per mancanza di tempo ed era finito su Proz, mi è ritornato nella posta elettronica. La cliente era rimasta insoddisfatta per le insufficienti correzioni del "revisore", che evidentemente non era all'altezza del compito e probabilmente non ne era neanche consapevole.
Credo che questo caso sia anche peggiore dell'altro...


Direct link Reply with quote
 

Elena Zanetti  Identity Verified
Italy
Local time: 01:45
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
posizione aggettivo Dec 10, 2016

Angie Garbarino wrote:

Chiara Santoriello wrote:

Ricordo che in italiano gli aggettivi generalmente seguono il sostantivo e inserire una sfilza di aggettivi prima del sostantivo "does not sound Italian".


In teoria ok, però in italiano (premesso che NON faccio marketing, non mi riesce e non mi piace) lo scrivere "un bel cane" non è uguale a "un cane bello".



ok l'esempio di aggettivo prima e dopo , ma se ci sono due aggettivi prima di un nome e si invertono.. non vedo motivo era alta e bella.. e mi si corregge era bella e alta.. vorrei che lo si motivi anche..


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

revisori che correggono troppo

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search