metodi di pagamento senza partita Iva
Thread poster: barbarav85

barbarav85
Italy
Local time: 20:41
Member (2016)
English to Italian
+ ...
Dec 2, 2016

Salve a tutti,
sto cercando di inserirmi in questo mondo della traduzione per cui credo che sarete tutti d'accordo se dico che non ho ancora aperto una partita iva perchè il mio volume d'affari è basso. Il problema è che non potendo fare regolare fattura, non ho potuto fare un lavoro pur specificando che potevo emettere un documento di ritenuta d'acconto. Siccome i committenti erano esteri, pare non capiscano questo discorso. Ora, come devo fare a iniziare a lavorare senza avere la partita Iva?


Direct link Reply with quote
 
MikeTrans
Germany
Local time: 20:41
Member (2005)
Italian to German
+ ...
Regime Forfetario Dec 2, 2016

Salve,
penso che la soluzione per te è il Regime Forfetario che ti permette di avere un reddito fino a 30.000 Euro al anno senza dover aggiungere IVA o Ritenuta d'Acconto alle fatture per il tuo lavoro di traduzione. Ti conviene pero seguire attentamente le leggi in vigore che possono cambiare e magari consultare 1 volta un esperto, un commercialista, o meglio: Vai al tuo Ufficio delle Entrate per tua regione e chiedi consiglio. Il Regime Forfetario ha il grande beneficio di risparmiarti lavori burocratici, pero dovrai pagare ogni attrezzatura per lavoro pagando l'IVA e senza poter contegiarla per riduzioni delle tasse.
Per redditi annuali superiori e la tua residenza fiscale in Italia (salvo se lavori direttamente per l'Unione Europea o altre organizazioni internazionali) penso, e non sono sicuro per certe eccezioni, che dovrai contabilizzare l'IVA e NON potrai di certo scegliere il Regime Forfetario, incece dovrai scegliere il cosi detto Regime Ordinario (Grazie a Tomaso Martelli per ricordarmi questo nome). Tanta burocrazia in piu per te in questo caso, mi dispiace...
Se dovessi scegliere il Regime Ordinario (con contabilita IVA), devi raccogliere OGNI ricevuta che ha da lontano a che fare con il tuo lavoro: spese di transporto (taxi, treno etc.), software come CAT tools, linea telefonica per lavoro, etc. etc., tutto che concerne i mezzi e oggetti per lavorare come PC e altri mezzi elettronici, stampanti, spese fax, smartphone, abbonamenti vari, licenze software ecc., insoma TUTTO in relazione con tuo lavoro. Ti consiglio di conservare tutti le ricevute in carta protetti dai raggi solari, ben allo scuro, se questi diventono illegibli (il che puo succedere dopo pochi mesi) sono denaro a tue spesi...A fine anno devi elencare tutto questo per dettrare dai tassi...Il piu che puoi, il meglio è, non c'è niente da regalare...come ho già detto, tanta burocrazia pero...Se il tuo reddito è al limite, ti conviene probabilmente di scegliere il Regime Forfetario e puoi far senza di tutto questo al prezzo di pagare IVA per articoli concernente il tuo lavoro. Sei tu a decidere.

Mike

[Edited at 2016-12-02 22:03 GMT]


Direct link Reply with quote
 
MikeTrans
Germany
Local time: 20:41
Member (2005)
Italian to German
+ ...
Da segnalare... Dec 2, 2016

Ho cambiato / aggiunto argomenti alla mia ultima posta, dunque c'è da rileggere.

Mike

[Edited at 2016-12-02 21:58 GMT]


Direct link Reply with quote
 

barbarav85
Italy
Local time: 20:41
Member (2016)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
IVA forfettaria/ritenuta d'acconto Dec 3, 2016

Ti ringrazio molto per la risposta dettagliata ma comunque sapevo cosa comporta la classica partita iva. Ma ora il mio problema è un altro, far capire ai clienti, soprattutto stranieri, che la ritenuta d'acconto ha la stessa valenza fiscale della ricevuta. Vedrò anche di informarmi sul regime forfettario ma anche questo dubito fortemente faccia al caso mio.

Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 20:41
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Secondo me ti conviene aprirla Dec 3, 2016

O avrai sempre problemi con l'estero (e non solo).

Non è nemmeno vero che per l'estero la ritenuta d'acconto è valida...

In Spagna ad esempio Hacienda non permette di scaricare notule.


[Edited at 2016-12-03 10:16 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 20:41
Member
English to Italian
Ritenuta d'acconto? Dec 3, 2016

barbarav85 wrote:

Salve a tutti,
sto cercando di inserirmi in questo mondo della traduzione per cui credo che sarete tutti d'accordo se dico che non ho ancora aperto una partita iva perchè il mio volume d'affari è basso. Il problema è che non potendo fare regolare fattura, non ho potuto fare un lavoro pur specificando che potevo emettere un documento di ritenuta d'acconto. Siccome i committenti erano esteri, pare non capiscano questo discorso. Ora, come devo fare a iniziare a lavorare senza avere la partita Iva?


I tuoi clienti esteri non dovrebbero avere nulla a che fare con il concetto di ritenuta d'acconto. La ritenuta d'acconto va versata dal cliente che opera in Italia. Nel tuo caso devi emettere una cosiddetta notula che per il cliente straniero è equivalente a una fattura. L'unica problema che può avere è quello di non avere una codice di partita IVA che ti identifichi come fornitore comunitario. Lui non deve effettuare alcuna ritenuta d'acconto, perché non è tenuto a farlo. Nemmeno tu dovresti poterti pagare autonomamente una ritenuta d'acconto che normalmente viene detratta dal cliente italiano soggetto passivo IVA. L'anno prossimo verserai le imposte dovute con un modello unico, senza potere detrarre le ritenute d'accomto per quanto riguarda i clienti stranieri. Per il resto: consultare un commercialista.


[Edited at 2016-12-03 11:06 GMT]

[Edited at 2016-12-03 11:17 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
La domanda mi sembra impostata male Dec 3, 2016

A prescindere dalla risposta di Giuseppe, che condivido pienamente, l'avere la partita IVA o meno non ha niente a che vedere con il metodo di pagamento. Ti pagheranno comunque come vuoi tu. Un altro discorso è se puoi lavorare con l'estero senza avere la partita IVA. Mi sembra di aver letto che non è più possibile.
Ad ogni modo, scordati di applicare la ritenuta d'acconto per l'estero, come vuoi che la paghino al fisco italiano?
Se possibile, emetterai la tua notula e ti pagheranno l'importo intero, così non devi spiegare niente a nessuno. E poi i conti li farai con la dichiarazione dei redditi. Se non è possibile, ti tocca aprire la partita IVA. Mi e ti risparmio i miei commenti sulla voracità della gestione separata.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

metodi di pagamento senza partita Iva

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search