Nuova traduttrice di belle speranze
Thread poster: Rita Carli
Rita Carli
Italy
Local time: 07:45
Spanish to Italian
+ ...
Feb 25

Salve a tutti, sono nuova del forum e volevo presentarmi, ma anche chiedere qualche consiglio sul mondo della traduzione ai più esperti.
Innanzitutto, due righe su di me: traduco per me e amici (a livello amatoriale solitamente, gratis per esercitarmi) dalle medie, ho frequentato il liceo classico e ieri ho conseguito una laurea in scienze della mediazione linguistica alla SSML di Pisa. Siccome tocca lavorare per vivere, ora devo partire per cercare lavoro in questo campo, anche se non escludo di frequentare un master online in futuro, interessandomi a tal proposito soprattutto al corso della SSIT di Pescara. Ho letto tutte le discussioni sul forum a questo proposito, ma ho visto che ci sono pareri discordanti, perciò sarò grata a chiunque voglia fornire consigli.
Detto questo, alcune domande se mai dovessi decidere di iniziare subito a lavorare (anche su queste ho letto più di una discussione, e anche qui pareri discordanti:

1) mi interessa principalmente la traduzione letteraria:è possibile vivere solo con questa, o è necessario/altamente consigliato specializzarsi in qualche altro settore?
2) Partita Iva: è utile aprirla subito (nel mio caso, ancora prima di aver fatto qualche lavoro pagato) o si può aspettare fin quando il proprio volume d'affari avrà raggiunto una certa soglia?
3) Spedire curriculum a raffica a centinaia di agenzie/case editrici è veramente utile o solo una perdita di tempo?
4) Al momento sono iscritta solo a Proz (e se qualcuno può spiegarmi come funziona esattamente gliene sarei grata) e mi sarebbe utile sapere se esistono forum simili ai quali iscriversi.
5) metodi di pagamento e fatture: avendo fatto il classico, sono completamente a digiuno di burocrazia e tutto ciò che ha a che fare col fisco in generale.

Ringrazio tutti coloro che vorranno fornirmi delle risposte (mi scuso per i molti dubbi, ma come detto all'inizio, sono principiante assoluta della "professione vera". Se qualcuno di voi avrà voglia di raccontarmi come ha ottenuto il suo primo lavoro, ne sarò ben felice, magari potrei capire meglio come muovermi.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 07:45
Italian to Spanish
+ ...
Alcuni consigli Feb 26

Buongiorno Rita,
anzitutto benvenuta e complimenti per la tua laurea.

Per rispondere al tuo post bisognerebbe scrivere un libro!

Provo a farlo almeno sommariamente:

1) mi interessa principalmente la traduzione letteraria:è possibile vivere solo con questa, o è necessario/altamente consigliato specializzarsi in qualche altro settore?

Per iniziare è difficile mantenersi solo con la traduzione letteraria. La traduzione letteraria con le case editrici (di libri) è pagata solitamente a tariffe molto più contenute rispetto alla traduzione tecnica. E per "traduzione tecnica" intendo tutti gli altri settori. Anche i traduttori letterari affermati, almeno quelli che io conosco, non ce la fanno a vivere dignitosamente solo con la traduzione letteraria e devono fare anche dell'altro. Fra l'altro, è difficile entrare.

2) Partita Iva: è utile aprirla subito (nel mio caso, ancora prima di aver fatto qualche lavoro pagato) o si può aspettare fin quando il proprio volume d'affari avrà raggiunto una certa soglia?

No, non devi aprire subito la Partita IVA se non sei ancora certa di un certo volume di affari. Intanto il mio consiglio è quello di avviarti alla professione; deciderai in seguito. Per iniziare puoi farti pagare con una semplice ricevuta. Ci sono diverse alternative fiscali per i professionisti che iniziano a lavorare. Ti consiglio di rivolgerti a un bravo commercialista che potrà spiegarti e consigliarti al meglio. Così potrai scegliere il regime che fa per te.

3) Spedire curriculum a raffica a centinaia di agenzie/case editrici è veramente utile o solo una perdita di tempo?
4) Al momento sono iscritta solo a Proz (e se qualcuno può spiegarmi come funziona esattamente gliene sarei grata) e mi sarebbe utile sapere se esistono forum simili ai quali iscriversi.

Se vuoi lavorare solo con agenzie e case editrici, non c'è alternativa. Devi proprio puntare a redigere un curriculum chiaro, scritto bene, curato nei contenuti, nella forma e nella redazione. Scrivi pure una bella mail di presentazione, breve ma precisa. Il mercato è molto saturo, per cui probabilmente non ti basteranno decine di curriculum ma qualche centinaio. E la maggior parte non ti risponderà, ma è solo così che si inizia.
Il mio consiglio è di non rivolgerti esclusivamente alle agenzie di traduzioni italiane o alla case editrici, ma anche e soprattutto a potenziali clienti finali, che pagheranno meglio il tuo lavoro. Devi però proporti in maniera professionale anche se sei agli inizi, e quindi con preventivi chiari, con una lettera d'incarico o un ordine se qualcuno ti conferma un lavoro, con assoluta conoscenza del mercato a livello di tariffe. Sapendo cosa è una cartella, un conteggio a parola, a riga, ecc. Informati per bene prima di proporre i tuoi servizi, in modo che anche la tua immagine sia perfetta. Considera che il primo approccio alla tua clientela che non sa niente di te e di come traduci è proprio il modo in cui ti poni e il modo in cui scrivi.

5) metodi di pagamento e fatture: avendo fatto il classico, sono completamente a digiuno di burocrazia e tutto ciò che ha a che fare col fisco in generale.

Questo è un punto importante e purtroppo non si insegna nemmeno nelle facoltà di traduzione, almeno la maggior parte delle volte. Grave mancanza.
Metodi di pagamento: li stabilisci tu. Solitamente a mezzo bonifico bancario quando il cliente è in Italia o in Europa. Se ti estenderai in altri continenti i bonifici costano tanto, quindi c'è la possibilità di farsi pagare con Paypal. Con le agenzie italiane i termini di pagamento più frequenti sono a 30 giorni o a 60 giorni, con fatture cumulative una volta al mese (solitamente alla fine del mese). Tutto dipende dalla quantità di lavoro che riuscirai a produrre per un cliente mensilmente. È ovvio che se un cliente si limita a contattarti solo occasionalmente con 5 righe, quei lavori vanno fatturati e pagati vista fattura o anche anticipati all'ordine.
Fatture: se non hai una Partita IVA non dovrai emettere fattura. Ai clienti italiani si presenta solitamente una notula, ovvero una ricevuta con le tue prestazioni. In base al regime fiscale che sceglierai assieme al commercialista, dovrai emetterla in un modo o in un altro. E sarà anche diversa a seconda della tipologia di cliente: se società o privato. Su questo punto meglio che ti rivolga a un commercialista, così non ti confondi perché le possibilità possono essere diverse.

A proposito, un sito web molto ben posizionato e ricco di contenuti e mirato ai tuoi potenziali clienti, quindi molto molto mirato, può essere molto efficace. Siccome anche un sito web fatto bene, anche per il posizionamento, impiega un po' ad essere ai primi posti, potresti considerare la possibilità di pubblicizzarlo a pagamento per un certo periodo su Google Adwords o simile.

Se valuterai la possibilità di candidarti per fare qualche stage, anche gratuito per un periodo, in qualche agenzia vicino alla tua residenza, potrai imparare molto prima di affrontare il mercato come freelance.

Complimenti ancora per la laurea e buona fortuna.


Direct link Reply with quote
 

Gianluca Attoli  Identity Verified
Italy
Local time: 07:45
Member
English to Italian
+ ...
- Feb 27

María ha già risposto benissimo alle tue domande, mi sento solo di ribadire quanto segue:


3) Spedire curriculum a raffica a centinaia di agenzie/case editrici è veramente utile o solo una perdita di tempo?


Spedire curriculum a chicchessia non è MAI una perdita di tempo! Niente che possa rappresentare una promozione di sé è una perdita di tempo (chiaramente il curriculum dev'essere decoroso, se no è un boomerang...).

[Modificato alle 2017-02-27 20:34 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Rita Carli
Italy
Local time: 07:45
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Nuova traduttrice di belle speranze Feb 28

Grazie a entrambi! Mi sa che tocca andare dal commercialista... Non sono molto ferrata nel campo, quindi sì, è meglio farsi aiutare da un esperto. Come faccio a farmi pagare se non ho Paypal o conto in banca? Devo per forza fare uno dei due?

Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 06:45
Member (2008)
Italian to English
Conto Feb 28

Rita Carli wrote:

Grazie a entrambi! Mi sa che tocca andare dal commercialista... Non sono molto ferrata nel campo, quindi sì, è meglio farsi aiutare da un esperto. Come faccio a farmi pagare se non ho Paypal o conto in banca? Devo per forza fare uno dei due?


Senza un conto in banca non potrai neanche pagare il commercialista. Un conto in banca è essenziale, con o senza Paypal.

[Edited at 2017-02-28 15:20 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 06:45
Member (2008)
Italian to English
Conto Feb 28

Rita Carli wrote:

Grazie a entrambi! Mi sa che tocca andare dal commercialista... Non sono molto ferrata nel campo, quindi sì, è meglio farsi aiutare da un esperto. Come faccio a farmi pagare se non ho Paypal o conto in banca? Devo per forza fare uno dei due?


Senza un conto in banca non potrai neanche pagare il commercialista. Un conto in banca è essenziale.


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 07:45
English to Italian
+ ...
Pratica Feb 28

Se rileggi bene le discussioni, vedrai che molte risposte ci sono e sono univoche.

Per la traduzione letteraria per esempio vedrai che la partita IVA non è nemmeno necessaria. Secondo me, riprendi un attimo i fili del discorso, benedici (!) coloro che non ti hanno spiegato un tubo della pratica e specializzati. Se parti così come sei ora, senza avere idea delle differenze tra tradurre un manuale qualità e un libro di narrativa rosa, ti trovi in balia di cinquecentomila discorsi da cui non uscirai.

Ti sei laureata ieri (complimenti!) e quindi hai tempo. Fatti una lista di domande precise e datti delle risposte. Serie.
Non credo che tu possa aver letto pareri discordanti sull'opportunità di avere un conto in banca....
In bocca al lupo!


Direct link Reply with quote
 
Rita Carli
Italy
Local time: 07:45
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
risposta Feb 28

Manuela: no, le risposte discordanti si riferivano alla qualità dei master online. Per motivi personali non posso spostarmi molto, quindi questo sarebbe l'unico mezzo, per me, per prendere un master.
Tom in London: al momento non ho troppi soldi, ma appena posso vado in banca ad aprire un conto. Il problema è che ho una situazione personale difficile che potrebbe impedirmi di lavorare, stando così le cose.


Direct link Reply with quote
 

Serena Basili  Identity Verified
Belgium
Local time: 07:45
English to Italian
+ ...
Conto in banca Mar 1

Alcune banche, se hai meno di 28 anni, offrono conti correnti a costo zero o pari a 2 euro/anno (non so se posso fare nomi, diciamo che per esperienza diretta so quest'istituto, uno dei più grandi in Italia, offre questa possibilità). Io mi trovo molto bene e faccio tutto tramite home banking, così non devo neanche uscire di casa o, visto che ora non risiedo più in Italia, prendere l'aereo per andare alla filiale

Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 07:45
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Forse... Mar 1

Rita Carli wrote:

al momento non ho troppi soldi, ma appena posso vado in banca ad aprire un conto. Il problema è che ho una situazione personale difficile che potrebbe impedirmi di lavorare, stando così le cose.


Per aprire un conto non dovrebbero chiederti tanti soldi, 50 euro dovrebbero bastare (che si possono anche prelevare l'indomani, se necessario), puoi tenere un conto anche con 50 centesimi una volta aperto.

Inoltre, se la banca fosse un problema, per ragioni varie, potresti aprire un conto paypal abbinando una postepay (super economica) su cui farai passare i pagamenti.


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 07:45
Member
English to Italian
+ ...
Conti a costo zero Mar 1

Al giorno d'oggi, grazie al cielo esistono conti bancari online totalmente gratuiti, che ti permettono di fare tutto comodamente dal PC.
Per il resto posso solo consigliarti una cosa: leggere a più non posso. Molte (se non tutte) delle risposte alle domande che poni sono già in archivio.
In bocca al lupo!


Direct link Reply with quote
 
roberta-b
Italy
Local time: 07:45
English to Italian
+ ...
master online Mar 1

Rita Carli wrote:

Manuela: no, le risposte discordanti si riferivano alla qualità dei master online. Per motivi personali non posso spostarmi molto, quindi questo sarebbe l'unico mezzo, per me, per prendere un master.
Tom in London: al momento non ho troppi soldi, ma appena posso vado in banca ad aprire un conto. Il problema è che ho una situazione personale difficile che potrebbe impedirmi di lavorare, stando così le cose.


Buongiorno Rita,

se ti interessano informazioni sul master online alla S.S.I.T. di Pescara posso dirti che lo sto frequentando (per le lingue inglese e tedesco, settori giuridico, tecnico e informatico) e finora mi sembra molto valido. Se hai qualche domanda in particolare chiedi pure. In bocca al lupo per tutto!


Direct link Reply with quote
 
Rita Carli
Italy
Local time: 07:45
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
risposta Mar 2

Valentina: Grazie, non sapevo che ci fossero conti online gratuiti, mi informerò.
roberta-b: mi farebbe comodo una descrizione generale del master e come ti trovi, soprattutto se poi viene riconosciuto o meno e come sono gli insegnanti... Grazie in anticipo!


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 07:45
English to Italian
+ ...
riconosciuto... Mar 3

Rita Carli wrote:

Valentina: Grazie, non sapevo che ci fossero conti online gratuiti, mi informerò.
roberta-b: mi farebbe comodo una descrizione generale del master e come ti trovi, soprattutto se poi viene riconosciuto o meno e come sono gli insegnanti... Grazie in anticipo!


Consiglio: schiodati dalla mentalità scolastica. Cosa significa master riconosciuto? Chi lo deve riconoscere? Alla fine ti trovi a parlare con clienti (non necessariamente italiani, non necessariamente europei) ai quali la formazione scolastica interessa fino a un certo punto.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Nuova traduttrice di belle speranze

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search