Partita IVA - libero professionista o ditta individuale?
Thread poster: annemieke van orshoven
annemieke van orshoven  Identity Verified
Local time: 23:29
Italian to Dutch
Aug 22

buona sera,
devo aprire la partita iva per le mie attività di traduttore, perché ormai sto per superare il limite gestibile con sole ricevute d'acconto.
La mia attività di traduttore è un 'secondo lavoro', che affianco al mio lavoro principale da dipendente in un'azienda privata. Ho già appurato che non ho i requisiti per il regime forfettario.
Oggi un commercialista mi ha detto che potrei aprirla come ditta individuale, con iscrizione alla camera di commercio e così ottenere l'esonero dei contributi inps - visto che pago già l'inps con il lavoro da dipendente. Un altro commercialista che ho interpellato dice che non è possibile, che i traduttori sono per definizione liberi professionisti e che quindi non possiamo percorrere quella strada.
Qualcuno di voi ha esperienza in merito? grazie in anticipo!!


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 23:29
Member
English to Italian
+ ...
Libero professionsta Aug 22

Ciao Annemieke. Quando ho aperto la P. IVA io, il commercialista mi ha detto che doveva essere come libero professionista. Se cerchi in rete "libero professionista o ditta individuale" trovi un sacco di risultati che spiegano le differenze. Il primo che ho trovato: http://www.ilcommercialistaonline.it/libero-professionista-o-ditta-individuale/

Tra l'altro, a me risulta(va) che se il tuo lavoro prevalente è come dipendente, allora l'aliquota INPS come libero professionista scende (ma non si azzera, e dubito che avvenga per le ditte individuali), ma con tutte queste modifiche continue è difficile capirci qualcosa... e sembra che anche diversi commercialisti abbiano qualche difficoltà... :-|


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:29
Italian to Spanish
+ ...
L'INPS si paga sempre e comunque :-) Aug 23

Annemieke, la ditta individuale paga certamente l'INPS, eccome! Non è soggetta però alla gestione separata e nelle tue fatture non puoi inserire il 4% INPS. Quello che risparmi da una parte, praticamente lo versi poi alla Camera di Commercio . Per dirti, io che sono una ditta individuale ho pagato quest'anno 1.800 euro circa per rinnovare l'iscrizione come azienda alla CCIAA ma io devo tenere questo regime fiscale perché non sono una libera professionista ma un'agenzia. Se tu sei una libera professionista ed eserciti la tua professione di traduttrice e non sei un'agenzia (e pertanto non fai attività pubblica di intermediazione) e poi lavori anche per conto terzi, è sicuramente più indicato che tu entri nel regime normale di P.IVA per i professionisti. Questo non toglie che tu non possa diventare una ditta individuale. Può darsi che tu non abbia capito bene quello che ti ha detto il commercialista.

[Modificato alle 2017-08-24 08:08 GMT]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Partita IVA - libero professionista o ditta individuale?

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search