Dalla laurea al mondo del lavoro: tradurre l'arte?
Thread poster: Pam_

Pam_
Italy
Dec 27, 2017

Buongiorno a tutti,

sono una studentessa del corso di Laurea magistrale in Traduzione specialistica ed essendo all'ultimo anno sto valutando varie possibilità per la tesi di laurea e per il mio futuro professionale.
La mia relatrice mi ha proposto una tesi di traduzione dal tedesco all'italiano del volume di un critico d'arte vissuto tra Ottocento e Novecento. Volendo trovare un tema che, oltre a interessarmi, possa offrirmi anche qualche opportunità a livello lavorativo dopo la laurea, vorrei chiedere ai professionisti che hanno esperienza nel settore della traduzione di testi relativi all'arte se mi consigliano di intraprendere questo percorso o se è preferibile orientarsi verso altri argomenti.
Sono ben accetti suggerimenti in generale sulla stesura della tesi di laurea magistrale e sull'attività professionale del traduttore, soprattutto in campo editoriale.
Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Pamela

[Edited at 2017-12-27 13:57 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Ciò che ti interessa di più Jan 2

Cara Pamela,

vorrei chiedere ai professionisti che hanno esperienza nel settore della traduzione di testi relativi all'arte se mi consigliano di intraprendere questo percorso o se è preferibile orientarsi verso altri argomenti.


Traduco dall'italiano in inglese, quindi in un mercato molto diverso da quello che sarà il tuo, ma posso comunque dirti della mia esperienza in merito. Sin da subito volevo tradurre testi nel campo dell'arte ma all'inizio mi sono trovato solo con ingegneria, finanza, enogastronomia, occhiali, immobili, auto, macchine utensili, femminismo, formazione e la lista non finiva più. All'inizio, è il lavoro che sceglie te, non il contrario, ma è comunque un bene avere esperienza in più campi. Poi, dopo circa cinque anni mi è arrivato il testo per una mostra e qualche giorno ancora e mi sono trovato con tre gallerie come clienti nuovi. Loro hanno dato il mio nome ad altri - gallerie, fondazioni, musei, ministeri, editori, ecc. - e due o tre anni dopo lavoravo, e lavoro tuttora, per l'80% nel campo dell'arte/design/architettura.

Non necessariamente andrà così per te ma, in ogni caso, ti consiglierei di puntare su ciò che ti attira di più, senza pensare a ciò che potrebbe esserti "utile". Con le agenzie, funziona così: prima ti danno un testo che, per qualche motivo, il loro traduttore normale non può fare. Se lo fai bene, e se ti va bene, ti ricorderanno per altri lavori del genere. Di nuovo, se sei brava, avrai tu i testi per il loro nuovo cliente e se fai questi meglio dei tuoi colleghi/concorrenti (vedrai che a volte non è difficile), cominceranno a darti anche i loro lavori. Essere "brava" significa non solo produrre testi precisi e piacevole/facili da leggere, ma anche essere una che non crea problemi e che, anzi, li risolve e magari essere anche gentile, di buon umore e piacevole come interlocutrice. Nei tuoi rapporti con l'agenzia, dirai ogni tanto che, in realtà, tu sei esperta di .... (arte, moda, storia, o quello che avrai scelto per la tesi) e vedrai che quei lavori o prima o poi ti arriveranno. Ti arriveranno in ogni caso anche gli altri. Poi avrai i tuoi primi clienti diretti e la storia si ripeterà, con la differenza, però, che saranno loro a farti avere i tuoi nuovi clienti, soprattutto se sei in un settore in cui la gente si parla (università soprattutto ma anche moda, arte, formazione, ecc.) o in cui la gente cambia spesso lavoro o posto di lavoro (pubblicità, per esempio).

Entrare oggi sul mercato delle traduzioni è un po' da pazzi, come forse ti avranno detto, perché stiamo andando sempre più velocemente verso un mondo in cui chiunque potrà aggiustare un testo tradotto da DeepL o Google Translate. Detto questo, per molto tempo ancora ci sarà un piccolo spazio per chi è capace a scrivere testi belli, senza l'influenza a volte nociva della traduzione automatica, ed è in questa nicchia che dovrai inserirti se vuoi emergere, quindi direi di guardare più verso l'arte, la moda, la pubblicità, il marketing, ecc., che verso cose più tecniche. Testi in cui ci vuole una ricchezza di lessico, uno stile attraente, una capacità di mantenere l'attenzione, e così via, per i quali i clienti sono disposti a spendere soldi veri. Quindi se l'arte ti piace, direi che è una buona scelta. Il problema con l'arte è che si tende a tradurre tantissimo in inglese e poco dal tedesco, per esempio, quindi difficilmente potrai riempire tutto il tuo tempo ma essere conosciuta come la miglior traduttrice nel settore DE>IT ti sarà comunque d'aiuto :- )

In bocca al lupo!

ciao
Simon


Direct link Reply with quote
 

Pam_
Italy
TOPIC STARTER
Davvero un bel commento Jan 4

Buongiorno Simon,

grazie mille per i consigli e l'incoraggiamento. E' stato interessante e utile capire un po' meglio come funziona questo mercato e ho apprezzato il fatto che un professionista abbia condiviso la sua esperienza. In ogni caso spero di riuscire a ritagliarmi un piccolo spazio nel mondo della traduzione, anche se so che all'inizio non sarà facile.

Buona giornata e buon lavoro,

Pamela


Direct link Reply with quote
 

Giulia Grasso

English to Italian
+ ...
grazie Simon Jan 6

grazie per aver condiviso il tuo punto di vista e le tue esperienze, Simon! Molto interessante! Giulia

Direct link Reply with quote
 

Daniel Frisano
Monaco
Local time: 04:47
Member (2008)
English to Italian
+ ...
Espressione di sé Jan 7

Sottoscrivo in pieno quanto detto da Simon.

In un'epoca in cui chiunque può improvvisarsi traduttore, i tuoi grandi vantaggi nei confronti della potenziale "concorrenza" sono (1) competenza e passione in un determinato argomento e (2) capacità di produrre testi scorrevoli e piacevoli, che non sembrino una traduzione.

Mettendomi per un attimo nei panni di chi dovrà decidere se assegnare un certo lavoro a te o a qualcun altro, mi farebbe un'ottima impressione un sito o blog personale con articoli e interventi ben redatti, dai quali emergano chiaramente le qualità di cui sopra.

Un altro aspetto sul quale riflettere è l'opportunità di mantenere contatti con il campo accademico, che è uno dei pochissimi settori non ancora del tutto contaminati dal moderno linguaggio mediatico usa-e-getta. Poi se dovrai tradurre testi più frivoli farai sempre a tempo a modificare consapevolmente il registro adattandolo al consumatore.


Direct link Reply with quote
 

Pam_
Italy
TOPIC STARTER
Grazie! Jan 7

Grazie anche a te, Daniel, per i consigli. Tra le altre cose devo dire che il blog (o il sito) è effettivamente un buon suggerimento.

Buona serata,
Pamela


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Dalla laurea al mondo del lavoro: tradurre l'arte?

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search