traduttori e agenzie - fornitori e clienti
Thread poster: Roberta Anderson

Roberta Anderson  Identity Verified
Italy
Local time: 19:00
Member (2001)
English to Italian
+ ...
May 15, 2005

È una domenica tranquilla, finalmente un po' di respiro tra una scadenza e un'altra, e trovo il tempo di buttare giù alcune riflessioni (così come vengono, mi scuso se non seguiranno un filo logico) che riaffiorano di tanto in tanto, leggendo i vari forum e interventi.

Un tema ricorrente è quello del rapporto tra traduttore freelance e agenzia - a volte caratterizzato da diffidenza, se non addirittura inimicizia...
Certo, come in tutti i campi ci sono i bravi e i meno bravi, gli organizzati e i meno organizzati, i cortesi e i meno cortesi, i simpatici e i meno simpatici, i puntuali nei pagamenti e i meno puntuali nei pagamenti, gli onesti e i disonesti, i rompi e i meno rompi...

Ma una cosa fondamentale di cui mi sembra sia facile dimenticarsi è che l'agenzia è il nostro Cliente, e in ogni situazione in cui ci si trova a trattare con un cliente è bene ricordarsi come gradiremmo essere trattati a nostra volta in qualità di Cliente (che sia dal salumiere, dal dentista, dal commercialista, dalla commessa del negozio di abbigliamento, dal personale della banca...).

E il successo di ogni attività dipende in parte (e una parte piuttosto grossa, a mio parere) anche dal rapporto che si instaura con il proprio Cliente. "Il cliente ha sempre ragione" è forse esagerato - anche il cliente è umano, e quindi può sbagliare - ma quando sbaglia c'è modo e modo di reagire, e ad ogni tipo di reazione corrisponde inevitabilmente una controreazione, e così via. Certo sta a noi decidere se ci preme che un cliente resti cliente, o se forse conviene perderlo.
(Ma è bene ricordarsi che viviamo/lavoriamo in un mondo in realtà piccolo, dove si ritrovano spesso gli stessi nomi e ci si conosce, anche se virtualmente, un po' tutti, dove il passaparola ha la sua importanza.)

Il traduttore freelance lavora in una sfera fisicamente isolata, con mezzi di comunicazione sempre più virtuali, ed è facile perdere di vista la giusta prospettiva, il rapporto che ci lega ai nostri clienti.
Il telefono ormai lo uso poco, solo in tre tipi di situazioni: l'urgenza (quando io o il cliente non siamo sicuri che l'email sia letto per tempo); la necessità di chiarire argomenti che potrebbero essere fraintesi o che richiederebbero diverse "botte e risposte" per email; e, perché no, le occasionali "chiacchiere", quello che in una "normale" situazione di ufficio avviene nei corridoi o alla macchinetta del caffè o in pausa pranzo. Quando si riesce a instaurare con il proprio cliente un rapporto solido, di fiducia reciproca, è perfino possibile che tale rapporto diventi un rapporto tra colleghi anziché tra fornitore e cliente, e questo è quello che dà maggior soddisfazione, che dura nel tempo, che contempla anche scambi di favori oltre che conteggi di parole.

La sfida più grande per un traduttore freelance penso sia quella di uscire dal proprio isolamento fisico, di non vivere di soli conteggi e fatture e PO ma di riuscire a costruirsi un ambiente di lavoro vario e con una buona dose di contatto personale, sia con altri colleghi che - e forse soprattutto - con i propri clienti, perché in fondo (e nemmeno tanto in fondo) senza di essi non potremmo lavorare.

Insomma, per scimmiottare la Cuccarini nella sua pubblicità alle cucine, "Io tengo per il Cliente!".

Cortesia, disponibilità, flessibilità, umiltà, rettitudine... sono tutte qualità indispensabili, che se usate nella giusta dose ci consentono anche di agire con fermezza e autorevolezza e di essere apprezzati come fornitore e collaboratore di fiducia (e quindi da trattare bene e da non perdere! perché, come un buon cliente, anche un buon collaboratore è da tenersi stretto

ciao,
Roberta


Direct link Reply with quote
 

T F F  Identity Verified
Italy
Local time: 19:00
English to Italian
I agree May 16, 2005

I agree

Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 19:00
Italian to Spanish
+ ...
Brava, Roberta! May 16, 2005

Bello e verissimo tutto quello che dici. Ribadisco!

María José


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 11:00
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Brava Roberta.... May 16, 2005

...per ricordarci quello che molti di noi a volte (o spesso) dimenticano: che i nostri clienti sono i nostri partner, non i nostri nemici.

Direct link Reply with quote
 

Francesca moletta
Italy
Local time: 19:00
English to Italian
+ ...
parole sante May 17, 2005

Ben detto, Roberta!

Buon lavoro a tutti!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

traduttori e agenzie - fornitori e clienti

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search