TRADUTTORI E PENSIONE IN ITALIA - UN DISASTRO
Thread poster: Vincent Lemma

Vincent Lemma  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Member (2008)
Italian to English
+ ...
Jul 12

Buongiorno,
Io esercito la professione di traduttore da anni in Italia con P.IVA, risultando lavoratore autonomo. Sono iscritto a INPS come gestione separata, ma il problema enorme è che si matura una pensione piuttosto misera stando alla mia commercialista. Dice che in Italia solo un autonomo che fattura un importo di almeno 200.000 annuo matura una pensione valida
Questo perchè un traduttore non ha una cassa come un avvocato. Dato che fatturare queste cifre come traduttore sia i
... See more
Buongiorno,
Io esercito la professione di traduttore da anni in Italia con P.IVA, risultando lavoratore autonomo. Sono iscritto a INPS come gestione separata, ma il problema enorme è che si matura una pensione piuttosto misera stando alla mia commercialista. Dice che in Italia solo un autonomo che fattura un importo di almeno 200.000 annuo matura una pensione valida
Questo perchè un traduttore non ha una cassa come un avvocato. Dato che fatturare queste cifre come traduttore sia impossibile, credo che davvero sia giunta l'ora di guardare verso altre attività.

Qualcuno ha avuto considerazioni simili?

E' davvero demoralizzante lavorare sodo per anni per poi rimanere con poco o nulla in mano.
Collapse


Marco Belcastro Bara
 

Dragomir Kovacevic  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Italian to Serbian
+ ...
Cassa Commercianti (iscrizione CCIAA) Jul 12

Puoi sempre, a patto che tu abbia ancora molti anni di lavoro davanti, iscriverti alla Camera di Commercio come dita individuale, pagando ovviamente, quel mini canone annuo, che ti darà diritto all'iscrizione nella Cassa previdenziale artigiani-commercianti - la quale necessita un pagamento minimo di incirca 3500 euro annui. Con il risultato che questi versamenti saranon rivalutati meglio, ovvero a pieno, e non con la resa di 25% dei (n)eurini che ti da la GS. Puoi anche stare nel regime forfet... See more
Puoi sempre, a patto che tu abbia ancora molti anni di lavoro davanti, iscriverti alla Camera di Commercio come dita individuale, pagando ovviamente, quel mini canone annuo, che ti darà diritto all'iscrizione nella Cassa previdenziale artigiani-commercianti - la quale necessita un pagamento minimo di incirca 3500 euro annui. Con il risultato che questi versamenti saranon rivalutati meglio, ovvero a pieno, e non con la resa di 25% dei (n)eurini che ti da la GS. Puoi anche stare nel regime forfettario nell'ambito IVA e fisco, volendo.Collapse


 

Vincent Lemma  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Member (2008)
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Ci pensavo anche io Jul 12

Dragomir Kovacevic wrote:

Puoi sempre, a patto che tu abbia ancora molti anni di lavoro davanti, iscriverti alla Camera di Commercio come dita individuale, pagando ovviamente, quel mini canone annuo, che ti darà diritto all'iscrizione nella Cassa previdenziale artigiani-commercianti - la quale necessita un pagamento minimo di incirca 3500 euro annui. Con il risultato che questi versamenti saranon rivalutati meglio, ovvero a pieno, e non con la resa di 25% dei (n)eurini che ti da la GS. Puoi anche stare nel regime forfettario nell'ambito IVA e fisco, volendo.


Grazie della gentile risposta. Ci pensavo anche io a questo, ma non vorreì che le imposte da pagare fossero molto più alte, al punto di rendere un lavoro già retribuito male, quasi del tutto inutile.
Eppure svogliamo un lavoro spesso di specializzazione.


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Fondo pensione privato oltre all'INPS Jul 16

Ciao,

non hai mai pensato a un fondo pensione interamente detraibile oltre al versamento all'INPS? Non parlo di assicurazione ma di fondo pensione vero e proprio.

Chiara


 

Vincent Lemma  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Member (2008)
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Idea valida Jul 16

Chiara Santoriello wrote:

Ciao,

non hai mai pensato a un fondo pensione interamente detraibile oltre al versamento all'INPS? Non parlo di assicurazione ma di fondo pensione vero e proprio.

Chiara


Ciao Chiara,
se il fondo fosse del tutto detraibile in regime forfait, allora potrebbe davvero valere la pena. Devo raccogliere maggior info. Tu hai esperienza in merito?
Mi parlano del fondo delle Poste Italiane, ma non mi sembra molto valido, se non per il fatto che magari detraggo (forse) l'importo totale dalle tasse.

Una cosa è certa, la pressione fiscale in Italia e la complessità lo rendono un paese molto sgradevole per le piccole imprese, al punto che valutavo il trasferimento all'estero.


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Non so con il regime forfettario... Jul 16

Vincent Lemma wrote:



Ciao Chiara,
se il fondo fosse del tutto detraibile in regime forfait, allora potrebbe davvero valere la pena. Devo raccogliere maggior info. Tu hai esperienza in merito?
Mi parlano del fondo delle Poste Italiane, ma non mi sembra molto valido, se non per il fatto che magari detraggo (forse) l'importo totale dalle tasse.

Una cosa è certa, la pressione fiscale in Italia e la complessità lo rendono un paese molto sgradevole per le piccole imprese, al punto che valutavo il trasferimento all'estero.


Sinceramente con il regime forfettario non so quello che si può detrarre. Io detraggo INPS e fondo pensione. Come diceva il collega con la Cassa Commercianti paghi un fisso di 3500 euro circa, ma se superi il minimo di fatturato devi pagare la differenza, una percentuale abbastanza elevata in base al fatturato.


Elena Simonelli
 

Elena Iarochenko
Italy
Local time: 01:30
Italian to Russian
fondo pensione Jul 16

Con il regime forfaittario (cioè con il reddito annuo fino ai 65 mila euro) non si può più detrarre la pensione oppure altre spese. Si detrae il 22% anche se non hai speso niente.
Quindi, io ho congelato i pagamenti al fondo pensione privato.
Inoltre, ho guardato i risultati: per 11 anni versavo 5 mila euro ogni anno. L'anno scorso ho guardato il resoconto: ho guadagnato ben 500 euro. In 11 anni. 45 euro all'anno. Era meglio tenere i soldi sotto il materasso. Adesso sono bloccati,
... See more
Con il regime forfaittario (cioè con il reddito annuo fino ai 65 mila euro) non si può più detrarre la pensione oppure altre spese. Si detrae il 22% anche se non hai speso niente.
Quindi, io ho congelato i pagamenti al fondo pensione privato.
Inoltre, ho guardato i risultati: per 11 anni versavo 5 mila euro ogni anno. L'anno scorso ho guardato il resoconto: ho guadagnato ben 500 euro. In 11 anni. 45 euro all'anno. Era meglio tenere i soldi sotto il materasso. Adesso sono bloccati, perché non posso neanche chiederli indietro fino l'età pensionabile, cioè 67 anni.
E' stata una totale delusione.
Collapse


 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Local time: 01:30
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Pensione supplementare e al estero Jul 17

Ciao Vincent
Non so se e`ti può essere utile ma io metto 3 mila euro/anno in un pensione supplementare qui in Spagna e anche se non ti da molto (praticamente proteggi i soldi dal inflazione e poco più) sono comunque sui €1.000 in meno al ano di tasse sul redditto, perciò hai già guadagnato un 30%. Mi sembra che quando vai in pensione e ritiri i risparmi se li vuoi tutti in una volta devi pagarci le tasse sopra come per un guadagno, no so se solo per gli interessi o tutto, no tasse pe
... See more
Ciao Vincent
Non so se e`ti può essere utile ma io metto 3 mila euro/anno in un pensione supplementare qui in Spagna e anche se non ti da molto (praticamente proteggi i soldi dal inflazione e poco più) sono comunque sui €1.000 in meno al ano di tasse sul redditto, perciò hai già guadagnato un 30%. Mi sembra che quando vai in pensione e ritiri i risparmi se li vuoi tutti in una volta devi pagarci le tasse sopra come per un guadagno, no so se solo per gli interessi o tutto, no tasse per un pensione tipo mensile.
Se ti trasferisci in un altro paese europeo (tipo Spagna) quando vai in pensione hai la pensione più alta dei paesi dove se stato residente/contribuente perciò se sei stato 20 anni in Italia e 20 in Spagna quando vai in pensione se la pensione spagnola e`più alta e`quello che avrai.
La Spagna e`interessante anche perché almeno qui in Annalucia i costo della vita e`molto ragionevole, tipo €1 na birra o tapa, €12 per due persone mangiare/bere fuori in un bar/restaurante, €20/mese luce, €20/6 mesi acqua, €15/3 mesi gas, riscaldamento sui €300/inverno o gratis se hai un campo con alberi da tagliare, Internet in casa sui €40/mese, cellulare sui €7/mese, spesa per una persona sui €30/settimana. Casa nel entroterra sui €60 mil da comprare o €300/mese in affitto. Inps sono sui €300/mese e non ci sono tasse da pagare in anticipo per l'anno prox. Assicurazione macchina sui €400/anno, moto sui €200. Non so quanto e`la pensione per liberi professionisti qui ma l'ultimo governo sta facendo una riforma a favore della categoria.
Collapse


 

Dragomir Kovacevic  Identity Verified
Italy
Local time: 01:30
Italian to Serbian
+ ...
i conti e i conteggi, aquile Jul 18

Non sono d'accordo con le affermazioni che Italia applica tasse o contributi alti, perché viviamo in uno Stato abbastanza "sociale" con un ottimo sistema sanitario per esempio. Almeno "ottimo" se paragonato con alcuni paesi UE vicini.

I macro vantaggi dal regime forfettario:
- esenzione dalle operazioni IVA
- tassa personale "flat", in anticipo a tutte le idee politiche in corso, voglio dire, è già in vigore.
- minore o irrisoria contabilità che sposta un opera
... See more
Non sono d'accordo con le affermazioni che Italia applica tasse o contributi alti, perché viviamo in uno Stato abbastanza "sociale" con un ottimo sistema sanitario per esempio. Almeno "ottimo" se paragonato con alcuni paesi UE vicini.

I macro vantaggi dal regime forfettario:
- esenzione dalle operazioni IVA
- tassa personale "flat", in anticipo a tutte le idee politiche in corso, voglio dire, è già in vigore.
- minore o irrisoria contabilità che sposta un operatore ad avvalersi di Centri CAF e non più ai studi dei commercialisti. Spesa annua per un CAF è sui 230 euro, dich. redditi inclusa nel servizio. Spesa annua per i commercialisti: (scrivete voi qui l'importo...)
- fatturazione senza obbligo di fatture elettroniche nei confronti dei privati o imprese, agenzie di traduzione, ad eccezione del PA ovviamente. Almeno entro fine di quest'anno, dopodiché FE sarà d'obbligo, ma lavorare con FE sono "balle di fumo", non sono per niente complicate e non danno i brividi.
- regime previdenziale GS "quando si lavora" o Cassa Commercianti se si è iscritti nelle CCIAA con i contributi di incirca 2500 neurini se sotto congruità, e incirca 3500-3700 se sopra 15.000 neurini annui.

I macro svantaggi del regime forfettario:
- spese di esercizio non scaricabili; uno avrebbe voglia di scaricare persino gli abbonamenti ad alcuni quotidiani, tipo Sole24Ore, come nel regime contabile normale, o costi di perfezionamento, libri da ispezionare e presentare agli editori per le traduzioni, i dizionari, IVA dagli acquisti non scaricabile, spese di previdenza non scaricabili...
- Lo Stato italiano fino all'anno scorso ha perso più di 6 miliardi di euro per via dei regimi forfettari. Io questo considero come una falla, un bug di un periodo politico che ai propri elettori procura regali e premi di gratitudine.

I macro vantaggi del regime contabile regolare:
- scaricamento di tutte le spese di lavoro, previdenziali, dell'IVA

I macro svantaggi del regime contabile regolare:
- spese per un commercialista, manipolazione contabilità ad intermittenza, versamento acconti più ampio (acconti IVA)

Commento per il regime contabile regolare:
- quando si è coraggiosi, quando si lavora e fattura molto, quando si ragiona da aquile, quando si riflette sul fatto che tanti prima di noi (di voi), sono stati o sono nel regime contabile regolare, e vivono e volano, si capisce che anche questo regime è fatto per i lavoratori, non gli spreme.

E' facile calcolare la linea di conguaglio, la break-even position fra Regime forfettario e Regime contabile regolare. Quella si colloca sui 30.000 neurini annui. Non bisogna neanche avere paura se uno supera i 30 mila annui***: quello in più sarà contabilizzato sotto regime contabile con IVA ecc ecc. ed è poca roba da cui avere paura. Dobbiamo focalizzarci a lavorare meglio e di più, e non soltanto nutrire fobie e avversioni. Se questo Stato sia il nostro Bene comune.

Non ho neanche esposto su quanto sia effimero, scusatemi, contare sulla GS, nel senso di continuare a versare i contributi e lamentarsi quanto poco rende. Rende poco e basta. Assurdo sarebbe usarla e parallelamente pagare per una pensione privata, sarebbe come fare due passi avanti e sempre e subito, un passo indietro.

(***non sono neanche sicuro che la rampa sia sui 30 mila neuro annui, forse arriva sui 60 o 100, un bel regalo).

[Edited at 2019-07-18 10:12 GMT]

[Edited at 2019-07-18 13:53 GMT]
Collapse


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

TRADUTTORI E PENSIONE IN ITALIA - UN DISASTRO

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
WordFinder Unlimited
For clarity and excellence

WordFinder is the leading dictionary service that gives you the words you want anywhere, anytime. Access 260+ dictionaries from the world's leading dictionary publishers in virtually any device. Find the right word anywhere, anytime - online or offline.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search