PROZ.COM COVID-19 RESOURCE CENTER
Access Covid-19 jobs, answer relevant terminology questions, read industry news and more.

Pages in topic:   < [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12] >
BB e legge italiana sulla diffamazione
Thread poster: Angie Garbarino

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 06:41
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Credo che qualcosa in più andrebbe fatto Feb 18, 2006

Gianfranco Manca wrote:

Mi pare di vedere un malinteso sul ruolo dei moderatori. Non è nostro compito di verificare se questa notizia o altre riportate dai partecipanti ai forum siano corrette o meno. Non siamo tenuti a fare ricerche, nè io personalmente sono qualificato o interessato a farle sull'oggetto di questa specifica discussione.

Posso esprimere la mia opinione, come tutti, che non è più legittima o più autorevole perché non è questo il motivo per cui svolgo il ruolo di moderatore di un forum.

Per una completa descrizione del ruolo dei moderatori, vedere qui
http://www.proz.com/?sp=info/team&ssp=team&sssp=moderators

Come potete vedere, non vi si dice che dobbiamo interessarci di tutto quanto viene discusso, nè di fare ricerche e offrire soluzioni a richiesta.
Siamo inoltre liberissimi di provare vivo interesse, o scarso, o nessuno, a seconda degl argomenti che capita di discutere.

Gaetano, non sono neppure il "responsabile del sito", ma solo un collega che si offre di operare, nei margini di tempo libero dal mio lavoro e vita privata, per migliorare alcuni servizi offerti da ProZ.com.


* * *

Quello che mi interessa, ed è un mio dovere preciso, è di fare in modo che le discussioni si svolgano nei limiti stabiliti delle regole del sito.



[Modificato alle 2006-02-18 15:10]


Gianfranco

Sarà anche vero che non sei più tra i responsabili del sito, come sei stato per un certo periodo, e che il tuo ruolo è di nuovo quello del moderatore. So benissimo quali sono i compiti del moderatore, ma mi consentirai di osservare che, come ha fatto notare anche Angela, visto un problema non proprio di poco conto come quello che qui è stato sollevato, qualcosa in più della semplice funzione di controllo un moderatore dovrebbe farla, anche considerando che tu stesso hai partecipato alla discussione fin dall'inizio in prima persona.

Altrimenti rischi di dare davvero l'impressione di non tenere in nessun conto la questione, che invece, visto il numero e il contenuto degli interventi, sembra che una certa importanza per lo meno l'abbia assunta, e non solo per noi che discutiamo qui, ma anche per tutti i membri di ProZ e i traduttori in generale.

Di questo chiedo anche conferma agli altri colleghi, se ritengono giuste queste osservazioni oppure se pensano che mi stia sbagliando e che stia sopravvalutando il problema.

Ciao,

Gaetano


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Gaetano non hai ragione hai 10 volte ragione Feb 18, 2006

Comunque tranquillo, se Gianfranco non ha tempo e non è interessato, Henry è al corrente vedrai che nei prossimi giorni qualcosa verrà fuori, intanto prudenza, niente altro che prudenza, intanto ho scritto a un proziano avvocato di intervenire, spero intervenga presto ma sai è sabato....


Ciao Gaetano

Dura lex sed lex e in questo caso accipicchia se è dura

Buona domenica:)


 

Maurizio Valente  Identity Verified
Italy
English to Italian
+ ...
In memoriam
Grazie Angela Feb 18, 2006

Grazie Angela per aver riportato la discussione sui binari della concretezza e della politeness. Condivido le tue affermazioni.

Gaetano, spero che Renato ti abbia letto e raccolga il tuo appello. Tuttavia, come nel caso della recente sentenza sullo stupro della 14enne (attenuanti perché non era "inesperta"), c'è sempre alla fine la discrezionalità del giudice. E' possibile che 2 avvocati (italiani) diano risposte opposte allo stesso quesito.
Inoltre i casi non sono tutti
... See more
Grazie Angela per aver riportato la discussione sui binari della concretezza e della politeness. Condivido le tue affermazioni.

Gaetano, spero che Renato ti abbia letto e raccolga il tuo appello. Tuttavia, come nel caso della recente sentenza sullo stupro della 14enne (attenuanti perché non era "inesperta"), c'è sempre alla fine la discrezionalità del giudice. E' possibile che 2 avvocati (italiani) diano risposte opposte allo stesso quesito.
Inoltre i casi non sono tutti uguali. Ad esempio:
1) La qualità del lavoro è stata contestata? (Sì/No) 2) per iscritto? (Sì/No) 3) Entro i termini di legge? (Sì/No) 4) E' stata avviata una qualche procedura di recupero della somma dovuta (factoring-giudice di pace-altro) ecc.


[quote]Angela Arnone wrote:

Ho pochissimo tempo e anche ... domenica da un Abruzzo dove splende un sole primaverile.
Angela
Collapse


 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 01:41
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non posso dedicarmi a questo argomento Feb 18, 2006

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:
Sarà anche vero che non sei più tra i responsabili del sito, come sei stato per un certo periodo, e che il tuo ruolo è di nuovo quello del moderatore. So benissimo quali sono i compiti del moderatore, ma mi consentirai di osservare che, come ha fatto notare anche Angela, visto un problema non proprio di poco conto come quello che qui è stato sollevato, qualcosa in più della semplice funzione di controllo un moderatore dovrebbe farla, anche considerando che tu stesso hai partecipato alla discussione fin dall'inizio in prima persona.

Altrimenti rischi di dare davvero l'impressione di non tenere in nessun conto la questione, che invece, visto il numero e il contenuto degli interventi, sembra che una certa importanza per lo meno l'abbia assunta, e non solo per noi che discutiamo qui, ma anche per tutti i membri di ProZ e i traduttori in generale.

Di questo chiedo anche conferma agli altri colleghi, se ritengono giuste queste osservazioni oppure se pensano che mi stia sbagliando e che stia sopravvalutando il problema.



Gaetano,

mi dispiace che tu insista con un secondo sollecito, ma ho già detto chiaramente che non sono competente in materia e inoltre non ho assolutamente tempo da dedicare a questo tema.
Ciascuno di questi due motivi è sufficiente per non attivarmi nel cercare di risolvere il dilemma o fornire risposte.


buon fine settimana
Gianfranco




[Modificato alle 2006-02-18 18:54]


 

Jo Macdonald  Identity Verified
Spain
Member (2005)
Italian to English
+ ...
Diffamazione a mezzo internet: da provare l'effettiva percezione da parte di terzi Feb 18, 2006

Il delitto di diffamazione è reato di evento e si realizza nel momento della diffusione all'esterno del messaggio con la sua percezione da parte dei terzi , conseguendone che esso può risultare temporalmente differenziato rispetto alla condotta , con la possibile ravvisabilità della fattispecie tentata.

Nel caso di messaggi diffamatori collocati su pagine web accessibili dalla rete internet, solo in un secondo momento, (a distanza di secondi, minuti, giorni ecc.) i terzi connette
... See more
Il delitto di diffamazione è reato di evento e si realizza nel momento della diffusione all'esterno del messaggio con la sua percezione da parte dei terzi , conseguendone che esso può risultare temporalmente differenziato rispetto alla condotta , con la possibile ravvisabilità della fattispecie tentata.

Nel caso di messaggi diffamatori collocati su pagine web accessibili dalla rete internet, solo in un secondo momento, (a distanza di secondi, minuti, giorni ecc.) i terzi connettendosi con sito e percependo il messaggio, consentiranno la verificazione dell'evento.

A differenza del caso della stampa o della diffusione televisiva, non è però possibile presumere la conoscenza del messaggio da parte di terzi, difatti il messaggio diffamatorio è in genere raggiungibile solo da chi richiami esplicitamente il sito oppure, del tutto casualmente, attraverso una interrogazione all'interno dei motori di ricerca utilizzando parole chiave contenute nel sito medesimo.

E' pertanto necessario provare che ciò si sia in concreto verificato o che vi siano elementi indiziari o argomenti fondati su dati esperenziali affidabili che possano consentire di affermare la verificazione dell'evento.

In mancanza di tale prova, e stante la natura diffamatoria dei messaggi posti in rete, è comunque ravvisabile il delitto di tentata diffamazione.

http://www.altalex.com/index.php?idstr=87&idnot=4094
Collapse


 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 06:41
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Prendiamo atto della scelta Feb 18, 2006

Gianfranco Manca wrote:

Gaetano,

mi dispiace che tu insista con un secondo sollecito, ma ho già detto chiaramente che non sono competente in materia e inoltre non ho assolutamente tempo da dedicare a questo tema.
Ciascuno di questi due motivi è sufficiente per non attivarmi nel cercare di risolvere il dilemma o fornire risposte.



Gianfranco,

Come è stato possibile osservare anche dai post precedenti, l'appello che ti avevo rivolto a interessarti del problema non intendeva interpretare un auspicio solo mio, ma anche della maggior parte dei colleghi intervenuti nella discussione, dato il grande interesse ormai assunto dall'argomento trattato.

Non possiamo certo obbligarti a fare ciò che non vuoi, ma prendiamo però atto che non intendi interessarti di una questione che, come è emerso dal dibattito, e sono costretto a ripeterlo per l'ennesima volta, si è rivelata di estrema importanza per l'intera comunità dei traduttori.

Se così non fosse stato, avremmo almeno voluto sentire una tua opinione in proposito, almeno orientata verso una minimizzazione, sdrammatizzazione o diversa analisi della questione (ovviamente, però, circostanziata e motivata da prove concrete), mentre tu hai semplicemente ribadito più volte che non puoi e non vuoi interessartene.

Prendiamo atto comunque di questa tua scelta.

Ciao,

Gaetano


[Edited at 2006-02-18 20:50]


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 06:41
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Il ruolo del moderatore Feb 18, 2006

[quote]Gianfranco Manca wrote:

Ah, sì?

E quale sarebbe questa legge che impedisce di dire una cosa vera? o di essere denunciati per diffamazione per avere affermato una verità documentabile?

Anzi, che si possa essere denunciati penso sia possibile, se qualcuno si ritiene diffamato può fare una denuncia, ed è liberissimo di farlo. Ben diverso mi pare, e molto più difficile, che tale denuncia diventi una condanna, se ci sono le prove che quanto ho affermato è vero.

ciao
Gianfranco


Angioletta,

scusa, ma se si tratta di una legge della Repubblica Italiana, non puoi indicare qui, subito, gli estremi e le informazioni di cui sei in possesso, cosicché tutti coloro che si trovano in grave pericolo siano informati.

Oppure non se ne può parlare in pubblico? magari si commette, che so, il reato di pubblicazione di estremi di legge a mezzo forum Internet, in aggiunta alla divulgazione di notizie vere a mezzo BlueBoard...


Gianfranco


Sono spiacente di dire che anch'io sono stata delusa soprattutto dal sarcasmo con cui il moderatore è intervenuto all'inizio di questo forum. Con tutte le attenuanti del caso (sconcerto, confusione, ecc.), credo che "moderare" una discussione significhi anche dimostrare razionalità e concretezza, senza inutili sarcasmi, che ritengo non adatti a questo ruolo. E anch'io apprezzerei una mano da Gianfranco per fare chiarezza o magari fare da mediatore in modo che qualcuno ci aiuti a capire.


 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 06:41
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Angioletta non potrà partecipare liberamente a questo thread Feb 18, 2006

Essendo moderatrice, capisco che Gianfranco non se la sente di esprimersi oltre a ciò che è consentito dal nostro ruolo.

Correggo qui delle informazioni errate che ho dato inizialmente e mi scuso con Gianfranco: Angioletta non è stata bloccata, è sottoposta ad una settimana di ciò che noi chiamiamo "vetting", cioè prima che appaiono i suoi post, saranno controllati dai moderatori (in questo caso Gianfranco) e non saranno visibili se non ritenuti adatti.

Questo è
... See more
Essendo moderatrice, capisco che Gianfranco non se la sente di esprimersi oltre a ciò che è consentito dal nostro ruolo.

Correggo qui delle informazioni errate che ho dato inizialmente e mi scuso con Gianfranco: Angioletta non è stata bloccata, è sottoposta ad una settimana di ciò che noi chiamiamo "vetting", cioè prima che appaiono i suoi post, saranno controllati dai moderatori (in questo caso Gianfranco) e non saranno visibili se non ritenuti adatti.

Questo è un forum moderato da Gianfranco e lungi da me contestare le sue decisioni, ma devo esprimere il mio rammarico che invece di cercare una soluzione pacifica, andando incontro ad Angioletta, si è preferita un'azione disciplinare che finirà di distruggere la fiducia della nostra collega in questo sito.
Vorrei pregare Gianfranco di ripensarci e di trovare un punto di incontro con Angioletta.

Ore 22:56
*** Aggiungo anche che mi è stato intimato, in maiuscolo, di rimuovere questo post totalmente, nonostante le mie scuse per aver sbagliato.

Angela


Mariella Bonelli wrote:
Sono spiacente di dire che anch'io sono stata delusa soprattutto dal sarcasmo con cui il moderatore è intervenuto all'inizio di questo forum. Con tutte le attenuanti del caso (sconcerto, confusione, ecc.), credo che "moderare" una discussione significhi anche dimostrare razionalità e concretezza, senza inutili sarcasmi, che ritengo non adatti a questo ruolo. E anch'io apprezzerei una mano da Gianfranco per fare chiarezza o magari fare da mediatore in modo che qualcuno ci aiuti a capire.


[Edited at 2006-02-18 21:21]

[Edited at 2006-02-18 21:57]
Collapse


 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 06:41
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Si, Jo, questo è tutto vero Feb 18, 2006

Ma il problema è un altro.

Le nostre 3 colleghe sono state colte di sorpresa e, secondo me, mal consigliate dai rispettivi avvocati.
Dove io avrei fatto la contro denuncia, loro si sono fatte intimidire e hanno optato per un accomodamento stragiudiziale, rinunciando perfino a chiedere il compenso del lavoro svolto, per cui non possono, adesso fare causa per il mancato pagamento.
Quindi le ingiustizie sono più di una e il mio sangue siciliano ribolle parecchio .... a
... See more
Ma il problema è un altro.

Le nostre 3 colleghe sono state colte di sorpresa e, secondo me, mal consigliate dai rispettivi avvocati.
Dove io avrei fatto la contro denuncia, loro si sono fatte intimidire e hanno optato per un accomodamento stragiudiziale, rinunciando perfino a chiedere il compenso del lavoro svolto, per cui non possono, adesso fare causa per il mancato pagamento.
Quindi le ingiustizie sono più di una e il mio sangue siciliano ribolle parecchio .... a questo fetente bisogna fare vedere i topi verdi, lasciatemelo dire.
L'avvocato ci vuole adesso per la vendetta ... grrrr .....
Angela



Jo Macdonald wrote:



Il delitto di diffamazione è reato di evento e si realizza nel momento della diffusione all'esterno del messaggio con la sua percezione da parte dei terzi , conseguendone che esso può risultare temporalmente differenziato rispetto alla condotta , con la possibile ravvisabilità della fattispecie tentata.

Nel caso di messaggi diffamatori collocati su pagine web accessibili dalla rete internet, solo in un secondo momento, (a distanza di secondi, minuti, giorni ecc.) i terzi connettendosi con sito e percependo il messaggio, consentiranno la verificazione dell'evento.

A differenza del caso della stampa o della diffusione televisiva, non è però possibile presumere la conoscenza del messaggio da parte di terzi, difatti il messaggio diffamatorio è in genere raggiungibile solo da chi richiami esplicitamente il sito oppure, del tutto casualmente, attraverso una interrogazione all'interno dei motori di ricerca utilizzando parole chiave contenute nel sito medesimo.

E' pertanto necessario provare che ciò si sia in concreto verificato o che vi siano elementi indiziari o argomenti fondati su dati esperenziali affidabili che possano consentire di affermare la verificazione dell'evento.

In mancanza di tale prova, e stante la natura diffamatoria dei messaggi posti in rete, è comunque ravvisabile il delitto di tentata diffamazione.

http://www.altalex.com/index.php?idstr=87&idnot=4094
Collapse


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 06:41
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Vorrei spiegazioni Feb 18, 2006

In quanto membro di Proz e partecipante a questo forum, vorrei cortesemente delle spiegazioni ufficiali da Gianfranco sul motivo per cui Angioletta è stata bloccata. In quanto ai presunti "attacchi" nei confronti di Gianfranco, come ho già detto, ci sarebbe da discutere sul ruolo del moderatore di questo forum. E non mi sembra che scrivere privatamente ad Angioletta per farla tacere (perché poi?) anziché produrre delle spiegazioni chiare e calmare gli animi di tutti noi, sia un comportamento... See more
In quanto membro di Proz e partecipante a questo forum, vorrei cortesemente delle spiegazioni ufficiali da Gianfranco sul motivo per cui Angioletta è stata bloccata. In quanto ai presunti "attacchi" nei confronti di Gianfranco, come ho già detto, ci sarebbe da discutere sul ruolo del moderatore di questo forum. E non mi sembra che scrivere privatamente ad Angioletta per farla tacere (perché poi?) anziché produrre delle spiegazioni chiare e calmare gli animi di tutti noi, sia un comportamento tanto più elevato di quello dimostrato da Angioletta. Sì, forse la collega avrebbe potuto dire le stesse cose in modo diverso, più ordinato e più chiaro, ma cosa c'è di male nell'essere emotivi con quello che le è capitato? È forse meglio essere sarcastici e dire che non si ha tempo di occuparsi di questa faccenda? Come io non mi permetto di giudicare la sua disponibilità di tempo, non ritengo sia giusto "punire" la collega.Collapse


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 06:41
Italian to Spanish
+ ...
Grazie Feb 18, 2006

Grazie mille, Angela, per i tuoi interventi che ho apprezzato moltissimo. Ringrazio anche voi, Gaetano e Maurizio per i vostri punti di vista, e mi associo a quanto detto.

Volevo dire ad Angela che in questo caso sei stata una vera moderatrice, la cui vera funzione è a mio avviso quella di "mediare", di aiutare e di servire, in questa "comunità" di traduttori. In ogni comunità il ruolo del moderatore è fondamentale e deve aiutare a fomentare il DIALOGO e il buon clima fra
... See more
Grazie mille, Angela, per i tuoi interventi che ho apprezzato moltissimo. Ringrazio anche voi, Gaetano e Maurizio per i vostri punti di vista, e mi associo a quanto detto.

Volevo dire ad Angela che in questo caso sei stata una vera moderatrice, la cui vera funzione è a mio avviso quella di "mediare", di aiutare e di servire, in questa "comunità" di traduttori. In ogni comunità il ruolo del moderatore è fondamentale e deve aiutare a fomentare il DIALOGO e il buon clima fra i colleghi. Qui siamo a posta per dividere le nostre esperienze.

Ripeto che al di là della percezione, interpretazione o conoscenza di una legge, il ruolo di un moderatore dovrebbe essere quello di riappacificare gli animi.

Il bloccare un intervento (o controllarlo essendo coinvolto in prima persona) mi sembra semplicemente un abuso di potere.

Se non si è informati e non si ha tempo di documentarsi circa un argomento di interesse generale nel forum del quale sono un moderatore, allora si sta zitti fino in fondo. Ma non si può buttare la pietra (prima con del sarcasmo, poi con delle minaccie, poi con i fatti) e poi dire che non si ha più tempo di seguire la cosa. Mi sembra semplicemente scorretto.

Io inviterei Gianfranco, che per il resto stimo molto, a riflettere e a rivalutare la sua decisione, che dal mio personale punto di vista è sfortunata e ha creato malessere fra i colleghi. Angioletta ha sottolineato più volte che il suo intervento aveva la sola intenzione di invitarci alla prudenza. Lei magari, essendo stata coinvolta di persona in una vicenda sgradevole, si è espressa più passionalmente di quanto lo avrebbe fatto magari qualche altro collega. Ma non mi sembra che debba essere punita per questo.



[Edited at 2006-02-18 21:53]

[Edited at 2006-02-18 21:55]
Collapse


 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 01:41
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Spiegazione dei fatti Feb 18, 2006

Mariella Bonelli wrote:

In quanto membro di Proz e partecipante a questo forum, vorrei cortesemente delle spiegazioni ufficiali da Gianfranco sul motivo per cui Angioletta è stata bloccata. In quanto ai presunti "attacchi" nei confronti di Gianfranco, come ho già detto, ci sarebbe da discutere sul ruolo del moderatore di questo forum. E non mi sembra che scrivere privatamente ad Angioletta per farla tacere (perché poi?) anziché produrre delle spiegazioni chiare e calmare gli animi di tutti noi, sia un comportamento tanto più elevato di quello dimostrato da Angioletta. Sì, forse la collega avrebbe potuto dire le stesse cose in modo diverso, più ordinato e più chiaro, ma cosa c'è di male nell'essere emotivi con quello che le è capitato? È forse meglio essere sarcastici e dire che non si ha tempo di occuparsi di questa faccenda? Come io non mi permetto di giudicare la sua disponibilità di tempo, non ritengo sia giusto "punire" la collega.


Cara Mariella, e colleghi tutti,

sono costretto a intervenire in pubblico, visti i ripetuti malintesi che sono causati da informazini errate o divulgate in modo incompleto.


1. Angioletta NON è stata bloccata, come inizalmente dichiarato qui sopra da Angela (che poi ha prontamente smentito). Presumo che si sia trattato di un semplice malinteso da parte di qualcuno.

2. La discussione ha preso fin dalle prime battute un tono di tipo personale e dopo avere pazientato (forse anche troppo) ho ritenuto di dover invitare Angioletta a non proseguire su toni troppo personali, con un preciso richiamo alle regole del forum.

3. Angioletta ha proseguito nei suoi toni, tanto che ho ritenuto di dovuto rimuovere un suo intervento in quanto interamente dedicato a me, con apprezzamenti che non avevano niente a che vedere col tema in discussione.

4. Ho inviato immediatamente una esauriente spiegazione ad Angioletta, illustrando i motivi per la rimozione del suo intervento e annunciando che avevo deciso, obtorto collo, di sottoporre i suoi interventi a un filtro.
Angioletta sa benissimo che puo' scrivere quello che vuole, a condizione che non si tratti di attacchi personali, verso chiunque, me compreso.

5. Ci sono stati anche degli scambi privati, di cui Angioletta ha riportati un brano, senza autorizzazione e fuori contesto, che hanno contribuito a farmi decidere che, per il bene dell'andamento della discussione, era meglio sottoporre i suoi interventi a un filtro preventivo.


* * *

Concludo questo intervento dicendo che questa discussione non è su di me e Angioletta, ma sulla vicenda esposta inizialmente.

Per cortesia, chiedo a tutti di restare in tema e chiudo qui definitivamente e categoricamente la parentesi dedicata al lavoro di moderatore.
L'argomento verra' a questo punto portato a un chiarimento tra me e Angioletta, se necessario insieme ai responsabili del sito e vorrei che non continuasse in questa sede. Grazie.


Spero che questo sia sufficiente, anche se ovviamente e' solo una parte dei fatti, per far riprendere la discussione in modo costruttivo.


Gianfranco


 
Pages in topic:   < [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

BB e legge italiana sulla diffamazione

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search