Pages in topic:   [1 2] >
Dubbio su informazioni nel cv
Thread poster: Lorenzo Lilli
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 23:27
German to Italian
+ ...
Mar 2, 2006

ciao a tutti,
traducendo un cv mi è venuto un dubbio: è consigliabile in Italia scrivere nel cv informazioni come data di nascita e stato civile? Se non sbaglio in altri paesi è addirittura vietato, ma non so se consigliare al cliente di togliere dal cv questi dati, non vorrei fosse una preoccupazione eccessiva. Grazie di qualsiasi consiglio.


Direct link Reply with quote
 
Elisabetta M.  Identity Verified
Local time: 23:27
Member
English to French
+ ...
secondo me si lasciano Mar 2, 2006

Almeno per aunto riguarda l'età perché tanto piu o meno si capisce dalle date dei titoli di studio e dalle esperienze. Per quel che è dello stato civile so che si usa libero che evita d dare precisioni 8ma che personalmente trovo orribile, anzi secondo me suona un pò available...). Forse puoi guardare sul sito dell'autorità garante della privacy. Mi dispiace non ho il link.

Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:27
Italian to Spanish
+ ...
Stato civile non mi sembra necessario Mar 2, 2006

Lorenzo Lilli wrote:
è consigliabile in Italia scrivere nel cv informazioni come data di nascita e stato civile? Se non sbaglio in altri paesi è addirittura vietato

Personalmente lo stato civile non lo scrivo. Non credo possa interessare a nessuno quando si lavora da libero professionista. Per esempio in Spagna lo stato civile è stato addirittura eliminato dalla carta di identità.
La data di nascita, invece, direi di sì. Comunque l'anno di nascita è contenuto nel codice fiscale.
Che problema potrebbe esserci lasciarlo nel curriculum del tuo cliente?


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 23:27
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie Mar 2, 2006

María José Iglesias wrote:

Personalmente lo stato civile non lo scrivo. Non credo possa interessare a nessuno quando si lavora da libero professionista.



Appunto, nel mio curriculum non mi sognerei mai di scrivere lo stato civile, credo che non interessi a nessuno. Il curriculum che sto traducendo è di uno straniero ma è destinato ad aziende italiane (per un posto fisso), e il codice fiscale non è indicato. Ovvio che però l'età si può grosso modo indovinare dagli anni di frequenza dell'università, al limite sbagliandosi di un anno o due.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Anche in Italia Mar 2, 2006

María José Iglesias wrote:
Personalmente lo stato civile non lo scrivo. Non credo possa interessare a nessuno quando si lavora da libero professionista. Per esempio in Spagna lo stato civile è stato addirittura eliminato dalla carta di identità.


Anche in Italia è possibile non inserirlo nella carta d'identità. Per il resto sono d'accordo con te, ma personalmente non metto nemmeno l'anno di nascita (un avvocato lo metterebbe mai???)


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 23:27
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Interessante... Mar 2, 2006

Ciao,

Sviluppi interessanti

Una volta, data di nascita e stato civile venivano indicati, nonché nome, cognome e professione dei genitori, così come si consigliava di scrivere il CV a mano.

Non mi sono mai posta il problema di modificare lo stile tabellare e estremamente stringato del mio CV di impronta germanica.

Dato che si tratta di un documento che riguarda la professione e non un concorso di bellezza, mi sembra che indicare per lo meno la data di nascita venga solo a vantaggio di chi si candida, no? Forse io la vedo così, perché ho qualche annetto di esperienza da far pesare.

Giuliana


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 23:27
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ri-grazie Mar 2, 2006

Grazie a tutte! Ho scritto al cliente di regolarsi come meglio crede, tenendo presente che in Italia non sono dati obbligatori. Vedrà lui.

Direct link Reply with quote
 
theDsaint
French to Italian
+ ...
cv europeo Mar 2, 2006

nel cv europeo, che ormai sta prendendo piede, c'è solo la data di nascita.

Direct link Reply with quote
 

theangel  Identity Verified
Italy
Local time: 23:27
Swedish to Italian
+ ...
Concordo con Giuliana... Mar 3, 2006

...e per quanto riguarda lo stato civile penso che possa servire a indicare la disponibilità del candidato ad eventuali trasferimenti ecc. Chiaramente la libertà di movimento di un single non è paragonabile a quella di una persona con famiglia.
Penso che dipenda anche molto dallo stile di ogni paese. Il mio fidanzato, svedese, nel suo CV indica tutto...


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Scusa, ma... Mar 3, 2006

theangel wrote:

...e per quanto riguarda lo stato civile penso che possa servire a indicare la disponibilità del candidato ad eventuali trasferimenti ecc. Chiaramente la libertà di movimento di un single non è paragonabile a quella di una persona con famiglia.
Penso che dipenda anche molto dallo stile di ogni paese. Il mio fidanzato, svedese, nel suo CV indica tutto...


Scusa, ma lo stato civile è un'informazione assolutamente personale. Inoltre, mi sembra scontato doverlo precisare, ma i tempi sono cambiati!!! È molto riduttivo giudicare la disponibilità dallo stato civile: chi convive (e quindi sarebbe single) può anche avere figli e chi è sposato può essere libero come dovrebbe esserlo un single. Non vuole dire proprio nulla. Vi prego, non torniamo indietro nel tempo!!!


Direct link Reply with quote
 

theangel  Identity Verified
Italy
Local time: 23:27
Swedish to Italian
+ ...
Mariella, Mar 3, 2006



Scusa, ma lo stato civile è un'informazione assolutamente personale. Inoltre, mi sembra scontato doverlo precisare, ma i tempi sono cambiati!!! È molto riduttivo giudicare la disponibilità dallo stato civile: chi convive (e quindi sarebbe single) può anche avere figli e chi è sposato può essere libero come dovrebbe esserlo un single. Non vuole dire proprio nulla. Vi prego, non torniamo indietro nel tempo!!!


proprio perché è un'informazione personale deciderà lui se indicarla o no, o sbaglio? O glielo vuoi impedire perché è un'informazione personale?
E poi mi sa che non abbiamo la stessa concezione di libero e occupato...cosa vuol dire che se convivi sei single?????ma da quando? e che vuol dire che se sei sposato sei libero? chiaro che puoi avere una moglie/marito che se ne frega se tu ti vuoi trasferire in Italia dalla Germania se lui/lei non si può muovere...ma questo non lo definirei un matrimonio molto comune, almeno spero. Non confondiamo l'essere moderni con il menefreghismo.
In ogni caso mi stavo solo mettendo nei panni di uno che scriva determinate cose nel proprio cv. Immagino che il candidato non scriva "single" nel cv per indicare la propria disponibilità ad uscire con l'esaminatore o col capo!! mah, lasciamo perdere...


Direct link Reply with quote
 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 23:27
Member (2001)
German to Italian
+ ...
A ciascuno il libero arbitrio senza pregiudizi Mar 4, 2006

Ciao Mariella,

Dai l'impressione di giudicare chi vuole indicare il proprio stato civile, proprio perché tra l'altro dici di "non tornare indietro".

Non mi sembra molto corretto, visto che viviamo ancora in un mondo abbastanza libero e si tenta ancora di rispettare senza giudicare la diversità.

Se tu preferisci non indicare né data di nascita né stato civile, benissimo, ma non dire agli altri che li indicano che sono praticamente dei retrogradi.

È una scelta personale, in alcuni Paesi una consuetudine, e il CV è proprio un curriculum *vitae* che serve da biglietto di presentazione di se stessi, non solo uno sterile elenco di ciò che si è studiato e dove si è lavorato. A parte il nostro lavoro (anche qui con eccezioni), il CV è il primo contatto, ma la decisione viene presa dopo un colloquio personale a quattr'occhi (nel caso del nostro lavoro magari dopo diverse telefonate, in cui non si parla solo di lavoro in senso stretto, ma si parla *del* lavoro.

Ognuno decide che quadro vuole fornire di sé, tenendo presente soprattutto a chi si presenterà il proprio CV... e ciò che si vuol trasmettere con il proprio CV.

Buona giornata,

Giuliana


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Ma cos'hai capito!! =)) Mar 4, 2006

[quote]theangel wrote:



E poi mi sa che non abbiamo la stessa concezione di libero e occupato...cosa vuol dire che se convivi sei single?????ma da quando? e che vuol dire che se sei sposato sei libero? chiaro che puoi avere una moglie/marito che se ne frega se tu ti vuoi trasferire in Italia dalla Germania se lui/lei non si può muovere...ma questo non lo definirei un matrimonio molto comune, almeno spero. Non confondiamo l'essere moderni con il menefreghismo.
In ogni caso mi stavo solo mettendo nei panni di uno che scriva determinate cose nel proprio cv. Immagino che il candidato non scriva "single" nel cv per indicare la propria disponibilità ad uscire con l'esaminatore o col capo!! mah, lasciamo perdere...


Theangel, non parlavo affatto di disponibilità in senso "ampio"! Non capisco da dove derivi questa interpretazione! Volevo solo dire che lo stato civile non ha nulla a che fare con la disponibilità a viaggiare o a trasferirsi all'estero e penso che su questo siamo tutti concordi, no? Se lo vuole mettere va bene, in questo concordo con Giuliana, ma non ha NULLA a che vedere con la propria disponibilità. Se scrivo "celibe/nubile", magari sono convivente con figli e non è facile spostarsi, se scrivo "coniugato/a" forse la moglie/il marito sarebbero disponibili anche a trasferirsi all'estero e può darsi che un matrimonio senza figli semplifichi il tutto. Il trasferimento è una scelta indipendente dallo stato civile. Scusa Theangel, ma addirittura interpretare di uscire con l'esaminatore mi pare un po' eccessivo!! Non volevo dare del retrogrado a nessuno, ma mettere in relazione diretta la disponibilità a trasferimenti con lo stato civile, questo mi pare molto fuori tempo! Tutto qui.


Direct link Reply with quote
 

theangel  Identity Verified
Italy
Local time: 23:27
Swedish to Italian
+ ...
la mia era una battuta :) Mar 4, 2006

mi sembrava chiaro anche senza l´uso degli emoticon...(anche se una faccina sarcastica mi sa che non esiste )purtroppo il sistema dei forum di proz non permette di rivedere il post/editarlo prima di inviarlo o subito dopo inviato, dato che deve essere sottoposto ad attento esame previa pubblicazione (almeno, questo per quanto riguarda i membri non platinum...)...ovviamente ho voluto esasperare il commento alla tua risposta, la mia era ironia...comunque concordo con Giuliana e la tua risposta continua a sembrarmi quanto meno di vedute ristrette.

Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 23:27
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Differenziare Mar 5, 2006

theangel wrote:

la tua risposta continua a sembrarmi quanto meno di vedute ristrette.


Dicendo che si può scegliere di mettere anche lo stato civile nel cv, ma che questo non può ritenersi indicativo della propria disponibilità a viaggiare o spostarsi non significa avere "vedute ristrette", ma caso mai esattamente il contrario.

Ponendo fine a questa polemica, secondo me in un cv per la nostra professione sarebbe importante essere capaci di "differenziarlo" adeguatamente rispetto ad un cv per una richiesta di assunzione. Io vedo che spesso ciò non avviene. Voglio dire che anche io a volte ho la tendenza a formularlo come un cv tradizionale, mentre poi traducendo cv di altri professionisti mi rendo conto che dovremmo dare più importanza a certe informazioni rispetto ad altre. Alcune cose che mi vengono in mente sono informazioni molto dettagliate sui servizi offerti (traduzioni giurate piuttosto che sottotitolaggio, quanto, come, dove), mentre forse anche i nostri hobby/passioni possono trasformarsi a pieno titolo in settori di specializzazione per le traduzioni. In questo senso qualunque suggerimento secondo me sarebbe utile (sempre se non sto andando "fuori tema"...). La nostra professione, infatti, per certi aspetti è più "libera" rispetto ad altre. Un architetto ad esempio è spesso legato ad uno studio, per cui è forse più naturale includere anche le proprie aspirazioni personali. Penso che sarebbe interessante se qualcuno potesse dare altre idee per rendere i nostri cv da "professionisti". Inoltre, a questo proposito mi vengono in mente le discussioni in passato su questo forum relative all'inserimento delle referenze. Anche in questo caso la nostra posizione è molto diversa e bisognerebbe andare molto cauti...


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Dubbio su informazioni nel cv

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search