Pages in topic:   [1 2 3] >
I collaboratori ideali per certe agenzie
Thread poster: Gaetano Silvestri Campagnano

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Apr 8, 2006

Il passo seguente è tratto dal sito di un'agenzia, e precisamente dalla sezione dedicata ai requisiti indispensabili richiesti ai potenziali collaboratori freelance.

"For general translations:

• 5 years continuous translation experience in a commercial environment.
• Membership of the professional translation association in your country of residence.
• A university degree from a recognized institution.
• A copy of Trados 5 Freelance or better.

For technical translations:

You must meet all the requirements for general translations as set out above plus:

• A university degree in your area of specialty.
• 2 years continuous translation experience in your area of specialty".

Lascio a voi ogni commento, e aggiungo soltanto che, purtroppo, non sono rari i casi come questo, in cui manca poco che l'agenzia richieda al traduttore anche la pietra filosofale...

Ciao a tutti,

Gaetano


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 15:15
Member (2006)
English to Italian
+ ...
altro che pietra filosofale... Apr 8, 2006

ci sarebbe quasi da rispondere:

se avessi tutti questi requisiti non lavorerei certo per voi!

Ciao


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 13:15
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Qual'è il problema? Apr 9, 2006

Mi sembrano requisiti abbastanza stringenti ma ragionevoli.

Non vedo il problema.


Direct link Reply with quote
 

Claudio Nasso  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Non capisco Apr 9, 2006

Non vedo alcun problema sulla richiesta di requisiti espressi dall'agenzia.

Fatemi capire, mi state dicendo che questo tipo di richieste sono assurde? Non mi sembra. Come dice Riccardo, nel complesso, non sono irragionevoli.

Non pensate che sia un modo per evitare (o scartare) i candidati che non rispondono a determinati requisiti? Non pensate che siano alla ricerca di professionisti adatti e in grado di eseguire la traduzione al meglio delle proprie conoscenze invece che di "traduttori improvvisati" (e, perdonate, questi ultimi non sono poi così pochi).

In sostanza, qual è la contestazione reale che si fa a questo tipo di richieste? Sinceramente non la capisco (forse sono un po' ottuso, non so).

Claudio


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Fate attenzione al testo... Apr 9, 2006

Riccardo e Claudio

Avete letto attentamente i requisiti richiesti da questa agenzia?

Se invece li avete letti bene e parlate a ragion veduta, allora debbo dedurre che anche voi possediate questi requisiti, dato che li considerate "ragionevoli".

In tal caso debbo inchinarmi a voi con tanto di cappello, come è giusto che si faccia con dei plurilaureati, ma non credo che questa sia la caratteristica più diffusa nella gran parte dei traduttori, né che sia la condizione necessaria per essere dei buoni traduttori.

Finora, infatti, io ero certo che una laurea, unita naturalmente all'esperienza, fosse più che sufficiente, e che bastasse anche una laurea nel settore linguistico, e non necessariamente in traduzione.

E sapevo anche che per essere dei buoni traduttori tecnici non fosse neppure necessario avere una laurea tecnica, altrimenti noi traduttori dovremmo cambiare mestiere.

È vero che ci sono ottimi traduttori che vengono direttamente dal settore tecnico e non ho niente contro di loro, ma da qui a considerare condizione indispensabile per un traduttore il conseguimento di una laurea tecnica, credevo che ce ne corresse molto...

In caso contrario allora, di questo passo potremo considerare "ragionevole" che un'agenzia richieda ai potenziali collaboratori una laurea in ciascun settore tecnico in cui traduce (magari tranne quella in lingue o in traduzione...), e mi sembrerebbe davvero un po' troppo...

Ciao,

Gaetano


[Edited at 2006-04-09 08:19]


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ben detto! Apr 9, 2006

Ben detto Texjax!

È proprio la risposta che sarebbe il caso di dare a tipi di questo genere!

Anzi, per di più mi sembra strano che non abbiano richiesto anche un'altra assurda ossessione delle agenzie di questo genere, cioè le ...benedettissime "references"!

Ciao,

Gaetano

[Edited at 2006-04-09 08:23]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Italian to Spanish
+ ...
Specializzazione: formazione ed esperienza Apr 9, 2006

Esigere al traduttore una laurea tecnica per eseguire traduzioni tecniche mi sembra alquanto esagerato, ma se un traduttore è laureato presso una facoltà tecnica forse è più specializzato tecnicamente in quel dato settore di quanto lo sia uno che ha studiato lettere, lingue o traduzione, a meno che l'esperienza accumulata negli anni abbia compensato l'assenza di formazione universitaria in quel dato ambito.

Lo stesso per quanto riguarda l'ambito legale: non c'è dubbio che un laureato in giurisprudenza ha una formazione più ampia in terminologia legale e il significato di certe procedure legali di quanto ce l'abbia un laureato in un altra disciplina.
Poi nel tempo, ci si può specializzare lo stesso, a furia di lavorare, ma alcune agenzie preferiscono partire da subito con traduttori specializzati e formati nel settore richiesto.

Credo che sia comunque giusto riconoscere che il laureato in traduzione e interpretazione è stato formato proprio per tradurre.

Il problema a questo punto è se la formazione ricevuta nelle varie facoltà prepara in qualche modo e soprattutto in quale misura ad affrontare il reale mondo del lavoro...

A questo proposito, vorrei aprire un altro filo e raccontarvi le mie impressioni del Convegno appena concluso a Padova: "Traduzione: Professione e Formazione" dove qualche agenzia ha espresso il profilo del "candidato ideale". Molto più terra a terra...

Ora scappo, vediamo se riesco nel pomeriggio a farvi un riassunto. Potrebbe aiutare qualcuno a riflettere prima di inviare il curriculum a uno di questi centri di traduzione.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 21:15
Member (2003)
French to Italian
+ ...
si vogliono ingegneri per le traduzioni tecniche Apr 9, 2006

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:

Riccardo e Claudio

Avete letto attentamente i requisiti richiesti da questa agenzia?
Finora, infatti, io ero certo che una laurea, unita naturalmente all'esperienza, fosse più che sufficiente, e che bastasse anche una laurea nel settore linguistico, e non necessariamente in traduzione



Non è la prima volta che leggo la richiesta di diploma in traduzione e non laurea in lingue, ( anch'io come te dunque non posso offrirmi

E sapevo anche che per essere dei buoni traduttori tecnici non fosse neppure necessario avere una laurea tecnica, altrimenti noi traduttori dovremmo cambiare mestiere


Già, secondo loro dovremmo fare solo gli insegnanti o tradurre solo testi letterari, peccato che io ( nonostante la insegni e ne abbia studiata tanta odi e non mi senta in grado di tradurre al meglio testi di letturatura, (che oltretutto scarseggiano

È vero che ci sono ottimi traduttori che vengono direttamente dal settore tecnico e non ho niente contro di loro, ma da qui a considerare condizione indispensabile per un traduttore il conseguimento di una laurea tecnica, credevo che ce ne corresse molto


normalmente gli ingegneri fanno altro, non traducono a livello professionale e a meno di rari casi( doppia laurea) sono in grado di tradurre esclusivamente dall'Inglese

In caso contrario allora, di questo passo potremo considerare "ragionevole" che un'agenzia richieda ai potenziali collaboratori una laurea in ciascun settore tecnico in cui traduce (magari tranne quella in lingue o in traduzione...), e mi sembrerebbe davvero un po' troppo


Anche a me, come quella volta che richiedevano una laurea in giurisprudenza per tradurre una causa, spero almeno che il compenso fosse adeguato, perchè anche gli avvocati di solito o fanno altro o al massimo traducono dall'Inglese, a meno appunto di doppia laurea

buona domenica



ciao Angio

[Edited at 2006-04-09 09:10]


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 21:15
Member (2003)
French to Italian
+ ...
il problema salta agli occhi Apr 9, 2006

Riccardo Schiaffino wrote:

Mi sembrano requisiti abbastanza stringenti ma ragionevoli.

Non vedo il problema.


Per traduzioni tecniche richiedono 2 lauree, una in lingue, + in Ingegneria meccanica ( per testi di meccanica) chimica ( per testi di chmica) medicina ( per testi medici) ecc. eccc.


Buona domenica

Angio


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 21:15
Member (2003)
French to Italian
+ ...
sono d'accordo con Gaetano Apr 9, 2006

Claudio Nasso wrote:
In sostanza, qual è la contestazione reale che si fa a questo tipo di richieste? Sinceramente non la capisco (forse sono un po' ottuso, non so)



In sostanza richiedono 2 lauree, una in lingue, + in Ingegneria meccanica ( per testi di meccanica) chimica ( per testi di chmica) medicina ( per testi medici) + informatica per testi informatici,

Credo che in pochi potranno rispondere, quanti di noi hanno 2 lauree? quandi di noi traducono IT avendo una laurea in informatica? quanti traducono meccanica e sono ingegneri meccanici?

Ciao

Angio


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Ma non sono richieste più lauree Apr 9, 2006

Gaetano Silvestri Campagnano wrote:
a voi con tanto di cappello, come è giusto che si faccia con dei plurilaureati...
Finora, infatti, io ero certo che una laurea, unita naturalmente all'esperienza, fosse più che sufficiente, e che bastasse anche una laurea nel settore linguistico, e non necessariamente in traduzione.


Ma io non vedo la richiesta di più di una laurea. Per loro basta una laurea universitaria qualsiasi per le traduzioni generali e tecnica per le traduzioni tecniche.

Circa la necessità della laurea tecnica ovviamente la cosa cambia caso per caso. Per tradurre un articolo scientifico sulla più recente ricerca nella quantistica o sull'analisi di musica del medioevo probabilmente ci vuole una laurea specialistica.

Però in generale si può opinare che un traduttore plurispecialista con una buona preparazione linguistica in molti casi possa essere migliore di un monospecialista di provenienza tecnica. Questo argomento è molto ben illustrato da Giancarlo Marchesini (Docente dell'Università di Ginevra – ETI) nella sua interessante introduzione al Corso di Formazione intitolato Traduttori Specializzati Si Diventa. L’importanza di essere un traduttore generico per diventare un traduttore specializzato (disponibile su http://www.aitimarche.org/Eventi.html#Traduttori_Specializzati_Si_Diventa) dove l'autore comincia a rispondere alla domanda:
Un traduttore generalista che abbia imparato a muoversi in uno o più ambiti tecnici saprà probabilmente affrontare una traduzione con migliori risultati di un esperto della materia che vanta competenze linguistiche. Perché?

Ciao

[Edited at 2006-04-09 10:02]


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 21:15
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Luca,c'è la richiesta di più lauree Apr 9, 2006

Luca Tutino wrote:

Ma io non vedo la richiesta di più di una laurea. Per loro basta una laurea universitaria qualsiasi per le traduzioni generali e tecnica per le traduzioni tecniche.


Si che c'è Luca, eccola:

For technical translations:

You must meet all the requirements for general translations as set out above (A university degree from a recognized institution)

plus:

• A university degree in your area of specialty.

Io capisco che per traduzioni tecniche richiedono la laurea per traduzioni generiche + una specialistica

Ciao

Angio




[Edited at 2006-04-09 11:17]


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 15:15
Member (2006)
English to Italian
+ ...
collaboratore ideale=compenso ideale? Apr 9, 2006

Concordo parzialmente sul fatto che una seconda laurea in una discipina specialistica giovi alla traduzione ed alla fedelta' della stessa.
Sono certa che un laureato in lingue con una laurea in fisica nucleare possa tradurre un testo nella sua materia meglio di colui/e che possiede solo la prima.
Il fatto e' che poi, alla resa dei conti, si richiedono traduttori superspecializzati...una richiesta che ad alcuni pare ragionevole... ma i compensi che ti propongono quando effettivamente lo sei corrispondono a quelli che ti offrirebbero se tu non lo fossi...

Scusate, forse sto andando fuori tema, ma consentitemi di togliermi questo rospo...


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 21:15
Italian to Spanish
+ ...
Il punto dolente. Apr 9, 2006

texjax wrote:
Il fatto e' che poi, alla resa dei conti, si richiedono traduttori superspecializzati...una richiesta che ad alcuni pare ragionevole... ma i compensi che ti propongono quando effettivamente lo sei corrispondono a quelli che ti offrirebbero se tu non lo fossi...


Esatto, hai toccato secondo me il punto dolente e hai fatto benissimo a dirlo, perché no. E' infatti una realtà!

Ed è esattamente quello che ho contestato pubblicamente a due titolari di due agenzie del Veneto che, nel Convegno di traduzioni citato da me in precedenza, dopo aver sperperato per ben dieci minuti commenti negativi sui traduttori professionisti, lamentavano la loro difficoltà come agenzia nel trovare traduttori veramente specializzati nei vari settori, traduttori dall'esperienza consolidata. Notava fra l'altro (ma questa è un'altra questione) la grande quantità di curricula scritti male e con errori ortografici pervenuti nel loro studio (devo dire che purtroppo questo è vero), la mancanza di aggiornamento e preparazione della maggior parte dei traduttori italiani per quanto riguarda l'utilizzo di programmi di traduzione assistita, per non parlare del software specifico per la localizzazione, ecc...

A questo mi sono permessa di rispondere che, almeno in base alla mia esperienza, tali traduttori specializzati e preparati esistono in Italia. Il problema è che probabilmente molte agenzie italiane non si possono permettere l'accesso a questo tipo di servizio se per le lingue del primo gruppo (che poi sono le più richieste e le più frequenti) molte agenzie italiane offrono compensi non adeguati a tale specializzazione... Non ho ricevuto una controrisposta. Mi hanno solo detto che hanno bisogno di guadagnarsi la pagnotta. Solo qualche settimana fa un'altra agenzia con la quale parlavo mi diceva che loro sono diventati semplicemente dei "passacarte"... Che tristezza!

I traduttori specializzati esistono, eccome, ma probabilmente si rivolgono altrove: su altri mercati e ad altri clienti diretti che sanno apprezzare e compensare in termini economici il loro lavoro e la loro "specializzazione" (o iperspecializzazione, come diceva Texjax).

Poi, per il resto, anche i neo laureati devono imparare...
Nel senso che ogni tipo di servizio ha un costo.

Anch'io sono forse andata fuori tema e chiedo scusa a Gaetano che ha aperto il Thread, ma Texjax ha toccato quello che secondo me è il "punto dolens" della situazione.

L'agenzia non ha torto ed è assolutamente nel suo diritto di pretendere da un traduttore la specializzazione, la laurea tecnica, giuridica, ecc. Ma... la specializzazione va certamente compensata a dovere.

Come vedete, vengo un tantino "scaldata" da questo Convegno...


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 13:15
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Si vede che non mi sono spiegato bene Apr 9, 2006

Montanelli diceva che quando qualcuno non capisce quello che hai scritto è sempre colpa tua che non ti sei spiegato bene.

Quindi: colpa mia, non mi sono spiegato (evidentemente) bene - e senz'altro la mia risposta era troppo concisa.

Resto del parere che i requisiti richiesti da quella particolare agenzia siano ragionevoli, anche se stringenti - e non perché io risponda necessariamente a questi requisiti (ad esempio, non ho una seconda laurea tecnica, quindi non potrei lavorare come traduttore tecnico per questa agenzia), ma perché mi sembra che, per un'agenzia che voglia garantirsi traduzioni di qualità questa sia una delle maniere per farlo, e ogni azienda seria ha il diritto di tentare di migliorare la qualità del proprio prodotto nella maniera che ritiene migliore. Per quest'agenzia si tratta della ricerca di personale superqualificato, altre potranno affidarsi ad altre procedure (serie procedure di controllo della qualità, sistemi di QA, misurazione della qualità, ecc.).

Tornando al caso specifico, secondo me si tratta di requisiti ragionevoli perché:

• 5 years continuous translation experience in a commercial environment.

Questo esclude i principianti con esperienza insufficiente. E' vero che alcuni principianti potrebbero essere all'altezza e meglio di traduttori più esperti, ma è probabile che richiedendo un certo numero di anni di esperienza continuativa si inizi ad ottenere un gruppo più qualificato di professionisti.

• Membership of the professional translation association in your country of residence.

Dimostra interesse alla professione, a partecipare e discutere con altri professionisti, probabilmente a partecipare alle riunioni organizzate dall'associazione in questione per l'aggiornamento professionale.

• A university degree from a recognized institution.

Per quanto non escluda che ci possano anche essere buoni professionisti che, per una ragione o per l'altra, non si sono mai laureati, è molto più probabile che, mutatis mutandis chi ha conseguito una laurea abbia effettivamente una preparazione migliore di chi non l'ha ottenuta.

• A copy of Trados 5 Freelance or better.

Evidentemente Trados è il CAT utilizzato da quest'agenzia, che non vuole avere il problema di dover tentare di convertire traduzioni fatte con altri strumenti.

• A university degree in your area of specialty.

Partendo dalla teoria, secondo me ragionevole, che ha studiato , per dire, ingegneria elettronica, ne sappia e ne capisca di più di chi non l'ha fatto.

• 2 years continuous translation experience in your area of specialty

E questo è essenziale: un ingegnere elettronico, con una seconda laurea, ma che non abbia mai tradotto nel suo settore specialistico viene ritenuto non qualificato, perché non ha dimostrato l'esperienza necessaria come traduttore.

I criteri utilizzati da quest'agenzia non sono gli unici che si possono utilizzare; sono stringenti, ma non irragionevoli, e probabilmente rispondono bene allo scopo dell'agenzia (ottenere traduzioni di buona qualità).

Penso di sapere di quale agenzia si tratti: se è quella a cui penso ha un'ottima reputazione sia per quanto riguarda la puntualità dei pagamenti, sia per quanto riguarda le tariffe pagate, e sia, soprattutto, per quanto riguarda la qualità delle traduzioni.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

I collaboratori ideali per certe agenzie

Advanced search






PDF Translation - the Easy Way
TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation.

TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation. It also puts your translations back into the PDF to make new PDFs. Quicker and more accurate than hand-editing PDF. Includes free use of Infix PDF Editor with your translated PDFs.

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search