L'importanza dei modi di dire per il nostro lavoro
Thread poster: italia

italia  Identity Verified
Germany
Local time: 11:48
Italian to German
+ ...
Jun 28, 2006

Buondì a tutt*!
Volevo sapere la vostra circa l'importanza dei modi di dire per il nostro lavoro.
Secondo voi sono indispensabili o si potrebbe tranquillamente fare a meno, ricorrendo ad espressioni neutre?
Mi spiego: se in un testo vi trovate di fronte a una marea di locuzioni idiomatiche, come vi comportate?
E che ruolo hanno per voi nel linguaggio quotidiano: vi piace usarle quando vi esprimete nelle nostre lingue di lavoro o cercate di evitarle completamente?
Dal canto mio sono una patita dei modi di dire e proverbi e a volte ne "abuso", xché mi sembra rendere meglio certi concetti in quanto arricchiscono il linguaggio individuale.
Sono ansiosa di leggere i vostri pareri sperando di non essere stata troppo sconclusionata:)))
Slt

[Edited at 2006-06-28 06:45]

[Edited at 2006-06-28 06:46]

[Edited at 2006-06-28 06:46]


Direct link Reply with quote
 
xxxsofiablu
Netherlands
Local time: 11:48
Piatto ricco - mi ci ficco! Jun 28, 2006

Carissima Italia,
non sei per niente sconclusionata. Condivido il tuo entusiasmo per espressioni idiomatiche, proverbi, aforismi, citazioni da qualsiasi fonte provengano.
Le lingue sono strumenti capaci di infinite variazioni, foriere di meraviglie continue.
Se ci pensiamo, che cos'è che abbiamo in più degli animali? A parte i pollici opponibili e la coscienza della nostra mortalità, abbiamo il linguaggio. Sono questi doni divini, o destini evolutivi differenti che dir si voglia, a renderci la vita meno difficile, ad abbellirla, anche quando è insopportabile e tediosa.

Per un traduttore, un testo infarcito di locuzioni idiomatiche rappresenta, di primo acchito, una bella gatta da pelare. Però è una sfida coinvolgente, da cui si può uscire vittoriosi entrambi: sia chi ha prodotto il testo originale usando quelle espressioni per definire un certo tono, sia chi lo ha tradotto cercando di non tradirne l'intenzione e lo spirito.
Ricorrere a espressioni neutre, tanto per togliersi il mal di pancia, è non solo un puro arbitrio, ma indice di scarsa competenza e professionalità.

Probabilmente anch'io abuso - come dici tu - di tali "spezie" nella vita quotidiana. Ma come farne a meno?
Sento parlare di pena di morte, mi sovvengono le parole del Signore Iddio: "A me la vendetta, Io farò giustizia" (a beneficio di moderatori eventualmente a caccia di pagliuzze negli occhi degli altri: non sto facendo propaganda giudaico-cristiana, sono atea). L'Antico e il Nuovo Testamento hanno tutte le parole e le espressioni giuste per ogni avvenimento della vita, e io ne utilizzo a profusione. Avrebbero anche tutte le risposte, se non fosse che ce le hanno anche le altre religioni e filosofie di ogni tempo e paese.

Altro esempio. A volte è inutile insistere nel voler ottenere qualcosa di chiaramente impossibile, dunque mi dico, citando un pittoresco, ma significativo proverbio piemontese: "Non si può prendere una gallina per le puppe".

Qualcuno vi accusa di essere incoerenti? Provate con Oscar Wilde: "Mi contraddico? Sì, mi contraddico".

Un cliente ve le ha mandate in giostra di brutto, ma torna a proporvi una collaborazione? Oppure il vostro "significant other", dopo avervene combinate di tutti i colori, vi suggerisce di lasciarsi il passato alle spalle? Rispondete, atteggiando il volto e la voce nella più completa calma zen, con le parole di Samantha di "Sex and the City": "F*** me badly once, shame on you; f*** me badly twice, shame on me".

Come ben sapete, non sappiamo chi siamo, né da dove veniamo, né dove stiamo andando. Tuttavia, possiamo pur sempre interrogare noi stessi, chiedere informazioni in giro, a volte persino rispondere a chi si sente più smarrito di quanto già non siamo noi. Possiamo fare in modo che lo "stradario" sia scritto in modo impeccabile e godibile.

Un saluto a te, e a tutti coloro che ci raggiungeranno.


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 10:48
Non so se ho capito bene... Jun 28, 2006

italia wrote:

Secondo voi sono indispensabili o si potrebbe tranquillamente fare a meno, ricorrendo ad espressioni neutre?
Mi spiego: se in un testo vi trovate di fronte a una marea di locuzioni idiomatiche, come vi comportate?


Se il testo è zeppo di locuzioni idiomatiche agisco di conseguenza. Come si fa a tradurre una locuzione idiomatica con un'espressione neutra? E cosa è un'espressione neutra?
Spesso gli idiomi sono metafore, o comunque figure retoriche e per "neutralizzare" una metafora ci vorrebbe una pagina intera, come fare? Ogni traduzione diventerebbe una sorta di dizionario che esplicita tutte le espressioni idiomatiche...?!?
Ovviamente se il testo non lo richiede non le uso, perchè tradurre è anche "mantenere" il registro linguistico dell'autore, no?
Buona serata
Giovanna

[Edited at 2006-06-28 17:33]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 07:48
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Appassionato di aforismi Jun 28, 2006

sofiablu wrote:
Probabilmente anch'io abuso - come dici tu - di tali "spezie" nella vita quotidiana. Ma come farne a meno?
Sento parlare di pena di morte, mi sovvengono le parole del Signore Iddio: "A me la vendetta, Io farò giustizia" (a beneficio di moderatori eventualmente a caccia di pagliuzze negli occhi degli altri: non sto facendo propaganda giudaico-cristiana, sono atea).


Visto che gli aforismi sono anche la mia passione, te ne dedico uno:
"È difficilissimo parlare senza dire qualcosa di troppo." (non è mio, solo che non ricordo l'autore)

ciao
Gianfranco








[Edited at 2006-06-28 18:49]


Direct link Reply with quote
 
xxxsofiablu
Netherlands
Local time: 11:48
Touchée Jun 28, 2006

Ciao Gianfranco,

sei ruvido come un cilicio, malgrado ciò, rimani il mio idolo.


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 11:48
German to Italian
+ ...
eheheh Jun 28, 2006

sofiablu wrote:

sei ruvido come un cilicio



questa sì che è una metafora efficace Sono d'accordissimo con l'aforisma, ogni giorno mi dico che non ho ancora imparato a star zitto


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 07:48
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Metafore e simili... Jun 28, 2006

sofiablu wrote:

sei ruvido come un cilicio



Veramente, non è affatto una metafora ma una similitudine.
Scusa, ora non vorrei sembrare uno che rompe i cocomeri (metafora)


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 11:48
German to Italian
+ ...
Touché Jun 29, 2006

che figura Almeno ho dimostrato ancora una volta che l'aforisma è vero

[Edited at 2006-06-29 05:43]


Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 10:48
Come diceva Byron... Jun 29, 2006

sofiablu wrote:

Ciao Gianfranco,

sei ruvido come un cilicio, malgrado ciò, rimani il mio idolo.


Pleasure's a sin, and sometimes sin's a pleasure. (chiasma)

Ciao ciao!


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 07:48
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Rientriamo in tema...? Jun 29, 2006

Nel frattempo siamo usciti completamente fuori dal tema proposto, che era quello dei modi di dire e delle locuzioni idiomatiche.

Un tema che trovo molto interessante per i traduttori, in generale, anche se a me, nei miei lavori, capita poco spesso di avere dilemmi a causa di un linguaggio idiomatico.

Quando leggo in nglese invece, mi trovo sempre a pensare "Oh, chissà come tradurrei questa espressione in italiano..." oppure "Bellissima frase, ma intraducibile!" e vago con la mente fuori dal libro...

GF



[Edited at 2006-06-29 12:56]


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 05:48
Member (2006)
English to Italian
+ ...
da lettore... Jun 29, 2006

Non traducendo testi di questo tipo, non ho mai dovuto affrontare il dilemma di come rendere alcune espressioni che suppongo possano presentare delle difficolta'.
Il mio punto di vista e' quindi quello del lettore, di colui che, leggendo un libro, riesce ad apprezzare ed a godere di ogni parola grazie all'abilita' del traduttore nel presentarla e nel renderla godibile.

Concordo con Giovanna:

Come si fa a tradurre una locuzione idiomatica con un'espressione neutra? E cosa è un'espressione neutra?


Non so esattamente cosa sia o possa essere, ma il sinonimo che mi viene alla mente per "neutralita'" e' "piattezza" in questo caso.

Inoltre, le strutture idiomatiche di una lingua, siano esse locuzioni, frasi fatte, modi di dire o proverbi, sono un indispensabile mezzo di comunicazione e di conoscenza e fanno parte del patrimonio linguistico e culturale che non puo' e non deve essere dimenticato.
Alcune espressioni, tipiche della cultura che le ha generate, sono piu' esaurienti di mille libri di storia e consentono di percepire la visione e gli "umori popolari" di una societa'.
Vivo da diversi anni negli Stati Uniti, e per me non c'e' espressione piu' esaustiva per descrivere questo tipo di societa' che:
" Money talk, bulls..t walk"
Quante pagine potrebbero essere scritte per spiegare questo concetto, cosi' crudamente e sfacciatamente riassunto?
Ed ancora, cinese:
"Ogni filo d'erba riceve almeno una goccia di rugiada"
e molte altre ancora...

Credo, inoltre, che sia anche la difficolta' nel rendere certe espressioni cio' che distingue un traduttore da un bravo traduttore, e che fara' scorrere le pagine alla ricerca del nome di colui che, assieme all'autore, sara' stato in grado di suscitare l'emozione e di mantenere il piacere della lettura.

tex


Direct link Reply with quote
 

italia  Identity Verified
Germany
Local time: 11:48
Italian to German
+ ...
TOPIC STARTER
per dirla con le parole di Brodey Jul 5, 2006

“…i modi dire costituiscono la poesia della lingua e non conoscendoli si perde molto della bellezza e piacevolezza che le sono propri..."

Scusate se intervengo solo ora, ma tra una cosa e l'altra non ce l'ho fatta prima:)))

@ Sofiablu: Grazie per le tue impressioni. Hai espresso effettivamente ciò che mi stava nel cuore...

@Giovanna: temo di essermi spiegata male, è palese che non esistano espressioni neutre. Volevo più che altro dire che a volte non esistendo dei traducenti sotto forma di modo di dire, bisogna pur trovare un'altra via di mezzo per rendere un testo piacevole. Tutto lì. Grazie
@Texjax: non potrei essere più d'accordo con te!Grazie per il tuo intervento!

Grazie mille a tutti per le vs riflessioni e per chi sta per partire per le vacanze:godetevi tutti l'estate!!!!

[Edited at 2006-07-05 14:38]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

L'importanza dei modi di dire per il nostro lavoro

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
PDF Translation - the Easy Way
TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation.

TransPDF converts your PDFs to XLIFF ready for professional translation. It also puts your translations back into the PDF to make new PDFs. Quicker and more accurate than hand-editing PDF. Includes free use of Infix PDF Editor with your translated PDFs.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search