Fattura estero
Thread poster: Giacomo Camaiora

Giacomo Camaiora  Identity Verified
Italy
Local time: 01:33
English to Italian
+ ...
Sep 11, 2002

C\'è nessuno che sa dirmi se esistono dei moduli standard per fatturare con clienti extra-europei, che eventualmente includano i necessari riferimenti ai vari decreti legge applicabili?



Esistono soluzioni alternative ai bonifici per l\'esecuzione dei pagamenti da clienti esteri? non si può continuare a perdere tanti soldi con i clienti occasionali.



Giacomo







Direct link Reply with quote
 

Kimmy
Local time: 09:33
Italian to English
+ ...
Ho lo stesso problema! Sep 12, 2002

Ho appena accettato un lavoro da un stato non Europeo.

Siccome non è un lavoro tanto grande mi rammarico che dovrei perdere un bel pò in \"transfer fees\".

Cosa fate voi? Aumentate le tariffe per coprire parte di queste spese o \"cut your losses\"?

Boh???????



Direct link Reply with quote
 

Ekaterina I.
Italian to Russian
+ ...
Credo che bonifici è l'unico mezzo valido di pagamento nei paesi extra CEE Sep 12, 2002

Mi capita di avere a che fare con clienti extra Cee però nell\'ambito merceologico e non di servizi e tarduzioni. Fiscalmente non dovrebbe far differenza (senti con il commercialista). Nella fattura nella rispettiva parte dove solitamente scorpori IVA dall\'Imponibile dovresti fare riferimento all\'Art.8, cioè Iva N.I. Art.8.

Per i pagamenti, purtroppo,bonifici o SWIFTS nonostante le spese che comportino, rimangono i mezzi più validi è sicuri di trasmissione del danaro nei paesi extraCEE (parlo dell\'Est Europa)



Direct link Reply with quote
 

Giacomo Camaiora  Identity Verified
Italy
Local time: 01:33
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
insomma non c'è soluzione ai bonifici ....? Sep 13, 2002


Ringrazio Katinka per l\'informazione sull\'art 8. Visto che non c\'è alternativa al sistema delle transazioni bancarie, penso che continuero a usare il codice Swift anche con i paesi extra-cee.



Per quanto riguarda Kimmy, direi che non c\'è niente da fare, le tariffe sono concordate a priori e non si possono più cambiare a piacimento; generalmente le spese dei bonifici si suddividono a metà. Comunque, resta il fatto che ho tradotto una minuscola guida di installazione per un compenso di 56 USD, ma di questi quasi il 27 % spariranno in commissioni.





Giacomo









Direct link Reply with quote
 

Kimmy
Local time: 09:33
Italian to English
+ ...
E adesso che ho fatto il lavoro..... Sep 17, 2002

come devo emettere la parcella?



Io lavoro solo con ritenuta d\'acconto e devo inviare una parcella in Svizzera!



So che non devo fa riferimento alla ritenuta d\'acconto ma......dopo......cosa succede?



Io ho preparato una parcella con

\"traduzione......\" €XXX

\"totale.....\" €XXX (uguale al prezzo netto).



Secondo a voi, dovrei vedere una commercialista? O dovrei solo preoccuparmi al fine anno? meglio ancora, dovrei aprire una Partita IVA per futuro lavoro al estero???????????



Grazie!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Fattura estero

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search