Pages in topic:   [1 2] >
Quando non capiscono che lavoro fai...
Thread poster: Rossella Cascone

Rossella Cascone
Spain
Local time: 02:10
Spanish to Italian
+ ...
Jul 4, 2006

Credevo che non mi sarei mai trovata in questa situazione ed invece è successo anche a me. Riporto fedelmente la conversazione skype che ho avuto pochi minuti fa con uno sconosciuto che ha fatto 4 chiacchiere con me. (il nome della persona è stato, ovviamente sotituito)


Matteo: e lavori?
Rossella Cascone: si
Matteo: di cosa ti ocupi?
Rossella Cascone: faccio la traduttrice
Matteo: quindi presumo hai fatto lingue
Rossella Cascone: si
Matteo: e dove di preciso
Matteo: se non sono troppo invadente
Rossella Cascone: dove ho studiato?
Rossella Cascone: a napoli
Matteo: no dove lavori
Matteo: aeroporto, stazione
Rossella Cascone: nel mio studio, sono freelance
Matteo: ah bene
Rossella Cascone: ma hai presente cosa fa una traduttrice?
Rossella Cascone: non lavora mika all'aeroporto o alla stazione
Matteo: di preciso no
Rossella Cascone: eppure è facile
Rossella Cascone: traduce
Matteo: in senso generico traduce?
Rossella Cascone: scusa, quale senso generico?
Matteo: bè ci ero arrivato anch'io a questa conclusione
Rossella Cascone: tradurre libri, riviste, documenti, pagine web
Matteo: e come funziona?
Rossella Cascone: quello che hai pensato tu è una hostess o giù di li
Matteo: ah ora ho capito
Matteo: credevo traduttrice simultanea
Rossella Cascone: quella si kiama interprete
Matteo: ops
Matteo: hai ragione
Matteo: non arrabbiarti però
Rossella Cascone: ed in ogni caso manco quelle lavorano in stazione o agli aeroporti
Rossella Cascone: no no
Rossella Cascone: non mi arrabbio
Rossella Cascone: è solo che la mi sconvolgeva la tua domanda
Matteo: addirittura
Matteo:sconvolta
Rossella Cascone:bhe, mi pare che dire faccio la traduttrice dovrebbe essere qualcosa di abbastanza chiaro...

Quando mi era capitato di leggere dei post che parlavano di quel senso di disagio che si prova quando la gente non capisce che lavoro fai, avevo pensato :"bhe, sicuramente una persona ignorante... traduttrice=traduce, cosa c'è da capire?"
Ammetto il mio errore, mi sono sbagliata... però, com'è frustrante!!!!
Scusate se ho abusato di un argomento un po' trito, ma solo voi mi avreste capito.

P.S.è pur vero che il mio interlocutore non brillava per la sua cultura: è rimasto felicemente sorpreso dalla mia "cultura generale" (così l'ha definita!!!) quando gli ho detto che conoscevo il quotidiano "Il Mattino" di Napoli... nocomment


Direct link Reply with quote
 

Claudia Sarasin
Local time: 02:10
German to Italian
+ ...
Consolati Jul 4, 2006

Eccoti questo gioiellino, ovvero un dialogo avuto con mia suocera circa 3 anni fa, quando ero incinta.

Suocera: ma tu che lavoro fai?
Claudia: la traduttrice
Suocera: ah, ho capito, cioè traduci in tutte le lingue
Claudia: no, non in tutte le lingue, in italiano
Suocera: ma dove lavori? In che azienda? Non l'ho mai capito.
Claudia: lavoro a casa, nel mio studio.
Suocera: ah ora ho capito. No, ma io intendevo proprio di lavoro, cioé come lavoro cosa fai?
Claudia :-/ Sgrunt...

Ti consola un po'?
La tapina ancora si domanda perché mi dedichi ai miei hobby ogni giorno...))


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 20:10
English to Italian
+ ...
per "Matteo" Jul 4, 2006

Rossella Cascone wrote:

... nocomment


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 02:10
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Però, Jul 4, 2006

la tua mamma non ti ha mai detto di non parlare con gli sconosciuti????


Angela



Rossella Cascone wrote:

Credevo che non mi sarei mai trovata in questa situazione ed invece è successo anche a me. Riporto fedelmente la conversazione skype che ho avuto pochi minuti fa con uno sconosciuto che ha fatto 4 chiacchiere con me. (il nome della persona è stato, ovviamente sotituito)

ent


Direct link Reply with quote
 

Roberta Anderson  Identity Verified
Italy
Local time: 02:10
Member (2001)
English to Italian
+ ...
mum's minds... Jul 4, 2006

Angela Arnone wrote:

la tua mamma non ti ha mai detto di non parlare con gli sconosciuti????



mum's minds think alike...


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 02:10
German to Italian
+ ...
sconosciuti e non Jul 4, 2006

Angela Arnone wrote:

la tua mamma non ti ha mai detto di non parlare con gli sconosciuti????



eheh Almeno con gli sconosciuti in chat si può troncare la conversazione, o fare finta di niente, mentre parlando faccia a faccia con chi si conosce è difficile nascondersi (stavo per scoppiare a ridere in faccia a chi mi chiedeva: ma... ti lasciano usare il dizionario? ) Ricollegandomi a ciò che dice Claudia, dobbiamo ammettere di essere fortunati: guadagnamo tanto col nostro hobby che non abbiamo bisogno di lavorare


Direct link Reply with quote
 
xxxTranslation1
English to French
+ ...
Ma allora puoi andare in vacanza dove vuoi? Jul 4, 2006

Un volta mi hanno risposto così...sempre per restare in tema di hobby

[Edited at 2006-07-04 15:54]


Direct link Reply with quote
 

Maria Antonietta Ricagno  Identity Verified
Local time: 02:10
Member
English to Italian
+ ...
ci risiamo! Jul 4, 2006

Anche a me dava fastidio, ora invece, quando capita una scenetta tipo quelle descritte, li snobbo, semplicemente.
Quello che succede a me è che mi fanno ripetere almeno due volte la parola 'traduttrice'.
E' vero che la mia pronuncia delle 't' - specie assieme alle 'r' - non è ottima, ma cavolo, possibile che così tanta gente non abbia mai sentito parlare di traduttrici?
Ultimamente un collega di mio marito mi ha preso per una doppiatrice di film!
Consolatevi, siamo tutti nella stessa barca. Speriamo solo non affondi...
ciao a tutti

Antonella


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 02:10
Member (2004)
Italian to English
+ ...
Prova con "gestisco uno studio di mediazione linguistica" Jul 4, 2006

Trovo che funziona a meraviglia (e non ha la erre e la ti attaccate) .... e se ti chiedono dove ... "qui in città, ma non è aperto al pubblico, per questioni di privacy" ...
Per quanto riguarda l'hobbistica, beh, c'è chi (sedicenti amici) si presenta con mallopponi di manuali da tradurre come favore e allora la cosa diventa divertente ... "lo inserisco quando il lavoro che sto terminando me lo consentirà ... tra un paio di mesi ... a chi intesto la fattura?"

Angela



Maria Antonietta Ricagno wrote:

Anche a me dava fastidio, ora invece, quando capita una scenetta tipo quelle descritte, li snobbo, semplicemente.
Quello che succede a me è che mi fanno ripetere almeno due volte la parola 'traduttrice'.
E' vero che la mia pronuncia delle 't' - specie assieme alle 'r' - non è ottima, ma cavolo, possibile che così tanta gente non abbia mai sentito parlare di traduttrici?
Ultimamente un collega di mio marito mi ha preso per una doppiatrice di film!
Consolatevi, siamo tutti nella stessa barca. Speriamo solo non affondi...
ciao a tutti

Antonella


[Edited at 2006-07-04 16:19]

[Edited at 2006-07-04 18:00]


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 20:10
English to Italian
+ ...
mitica Jul 4, 2006

Angela Arnone wrote:

"gestisco uno studio di mediazione linguistica"



Bentornata


Direct link Reply with quote
 

Sonia Hill
United Kingdom
Local time: 01:10
Italian to English
Lo stesso problema! Jul 4, 2006

E' capitato anche a me, sopratutto in Italia devo dire, che la gente non aveva la minima idea di che cosa fa un traduttrice o che si puo' guadagnare abbastanza per vivere. Poi, dopo la mia spiegazione non so quante persone mi hanno detto "ma perche' non fai l'hostess, perche' non insegni inglese, ecc." e addirittura cercavano di trovarmi un lavoro, come se il mio non fosse un lavoro vero!
Poi c'erano tanti altri che comunque non capivano bene e mi hanno detto "anch'io ho studiato lingue a scuola (nemmeno all'universita'), credo che faro' anch'io la traduttrice - dev'essere bello stare a casa a fare niente tutto il giorno".
Dava fastidio anche a me perche' mi sembrava che la gente non apprezzasse quanto avevo studiato e quando dovevo lavorare. Dato che ho cominciato questo mestiere in Italia (nel sud fra l'altro) quando avevo 21 anni, credo che molti hanno pensato che fosse impossibile per una ragazza cosi giovane creare un suo business.
Adesso che sono tornata in Inghilterra mi trovo un po' meglio in questo senso, anche se non tutti capiscono bene da subito che faccio - pensano spesso che faccio l'interprete. Qui ho notato che questo errore viene promosso anche dalla media, perche' sul telegiornale spesso parlano di "translators" uccisi in Iraq ecc., quando e' ovvio che intendono "interpreters". Ma almeno qui non mi chiedono perche' non cerco di trovare un "lavoro vero"!


[Edited at 2006-07-04 17:03]


Direct link Reply with quote
 

Rossella Cascone
Spain
Local time: 02:10
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ahhhh... le mamme... Jul 4, 2006

Ciao Angela,
la mia mamma non solo mi ha sempre detto di non parlare con gli sconosciuti (quelli Sconosciuti in proz valgono? bhooo) ma mi ha pure detto di cambiare mestiere dopo avermi visto lavorare a tempo pieno durante il mio ultimo viaggio in Italia.

Commento integrale della mamma di Rossella:

"ma quanto ti pagherebbero per questa cosa a cui lavori da 2 giorni? troppo poco, devi dirgli di pagarti di più, ci hai impiegato dei giorni... secondo me dovresti fare il concorso al ministero e cercare di fare la prof in qualche liceo in Spagna. Chi te lo fa fare di perdere glli occhi la computer? poi per fortuna alla fine tu hai studiato lingue e non chimica, la professoressa la puoi fare..."

è la mia mamma e sarò buona: un NO COMMENT con tanto amore per la mamma.

Ma tu, mamma Angela (scusa se mi permetto, ma seguo quello che dici tu più di quanto segua quello che mi abbia mai detto lei!), se ti prometto di non dare confidenza agli sconosciuti, è vero che non mi consiglierai mai di cambiare mestiere?


Tutta la mia solidarietà a tutti quelli che mi hanno espresso la loro, e non solo...

Grazie, non avevo dubbi che avrei trovato conforto in voi (oltre che nelle due rotelle di liquirizia haribo che sono scesa a comprarmi subito dopo la chattata e che ho mangiato srotolandole come quando avevo 5 anni...)


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 02:10
Member (2004)
Italian to English
+ ...
bentrovata Jul 4, 2006




Eh, si, oggi me sento così ...

A

texjax wrote:

Angela Arnone wrote:

"gestisco uno studio di mediazione linguistica"



Bentornata


Direct link Reply with quote
 

Angela Arnone  Identity Verified
Local time: 02:10
Member (2004)
Italian to English
+ ...
La tua mamma e la mia hanno frequentato la stessa scuola? Jul 4, 2006

Non ti consiglerei mai di cambiare mestiere. E' una professione tra le più antiche (niente battute, please) e belle (se escludiamo il fatto che ci pagano troppo poco e capita che non ci pagano proprio), che ti farà crescere fino all'età della pensione e oltre.
Anche a me dicono "... perchè non insegni?" e di solito rispondo che non sono un insegnante, sono una traduttrice ed un interprete. Chi me lo fa fare a guadagnare molto di meno per stare a contatto con orde di adolescenti sconosciuti (ecco, credo che mia madre intendesse questi qui di sconosciuti) che mi stimolano sentimenti di pura violenza con la loro indifferenza e presunzione?
Gli sconosciuti di proz? Beh, devo dire che alcuni degli amici e colleghi più cari li ho incontrati qui, e se oggi sono più brava nel mio lavoro e più aperta nei contatti umani, lo devo in gran parte a proz, dove ho potuto confrontarmi alla pari, senza essere giudicata per l'aspetto fisico e l'età.
Poi, per chiudere, non mi preoccuperei più di tanto se non sanno cosa fai per campare, mio marito fa l'ingegnere (che bello!!!) ma nessuno capisce a cosa serve il suo tipo di ingegneria (softwarista per macchine utensili che rettificano i profili dei rotori e degli ingranaggi), ma vedo che lui non si scompone, anzi .... ci si diverte.

"Mamma" Angela


Rossella Cascone wrote:

Ciao Angela,
la mia mamma non solo mi ha sempre detto di non parlare con gli sconosciuti (quelli Sconosciuti in proz valgono? bhooo) ma mi ha pure detto di cambiare mestiere dopo avermi visto lavorare a tempo pieno durante il mio ultimo viaggio in Italia.

Commento integrale della mamma di Rossella:

"ma quanto ti pagherebbero per questa cosa a cui lavori da 2 giorni? troppo poco, devi dirgli di pagarti di più, ci hai impiegato dei giorni... secondo me dovresti fare il concorso al ministero e cercare di fare la prof in qualche liceo in Spagna. Chi te lo fa fare di perdere glli occhi la computer? poi per fortuna alla fine tu hai studiato lingue e non chimica, la professoressa la puoi fare..."

è la mia mamma e sarò buona: un NO COMMENT con tanto amore per la mamma.

Ma tu, mamma Angela (scusa se mi permetto, ma seguo quello che dici tu più di quanto segua quello che mi abbia mai detto lei!), se ti prometto di non dare confidenza agli sconosciuti, è vero che non mi consiglierai mai di cambiare mestiere?


Tutta la mia solidarietà a tutti quelli che mi hanno espresso la loro, e non solo...

Grazie, non avevo dubbi che avrei trovato conforto in voi (oltre che nelle due rotelle di liquirizia haribo che sono scesa a comprarmi subito dopo la chattata e che ho mangiato srotolandole come quando avevo 5 anni...)


[Edited at 2006-07-16 16:52]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 02:10
Italian to Spanish
+ ...
L'aspetto fisico? Ma quale età! ;-) Jul 4, 2006

Angela Arnone wrote:

(...) dove ho potuto confrontarmi alla pari, senza essere giudicata per l'aspetto fisico e l'età.

E perché dovrebbero giudicarci per l'aspetto fisico? Siamo bellissime!!!!
Ed espertissime!!! E portiamo molto bene i nostri anni...! ahahahaha

Ora sul serio... a me non importa se non capiscono. Anche perché dipendendo dal tipo di interlocutore che ho davanti spiego un po' di più o un po' di meno cosa faccio.

Siamo contenti noi alla fine del mese, organizziamo il nostro lavoro come vogliamo, facciamo (in genere) quello che ci piace e siamo gratificati ogni volta che consegnamo un lavoro...
Speriamo che anche i nostri clienti siano contenti e capiscano il perché del nostro lavoro. Se quello che facciamo serve a qualcuno, che capisce l'importanza del nostro operato, la preparazione che il nostro mestiere comporta e l'impegno che richiede "fare" il traduttore come professione, è già qualcosa. Direi è già molto. Personalmente quello già mi gratifica.


[Editado a las 2006-07-04 19:47]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Quando non capiscono che lavoro fai...

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search