Pages in topic:   [1 2] >
La prima traduzione pagata
Thread poster: Angie Garbarino

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 09:24
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Jan 24, 2007

Ciao a tutti/e

Ieri mi è improvvisamente tornata alla mente la mia prima traduzione pagata, ricordo di aver fatto una fatica tremenda, si trattava di un capitolato edile, affidatomi da un collega del babbo.

Sebbene io sia cresciuta tra i capitolati edili grazie al lavoro dei miei, ricordo che sudai le classiche sette camicie a causa della totale mancanza di esperienza poiché ero ancora studentessa

E voi?

Buona giornata e buon lavoro a tutti

Angio


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 09:24
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Settore simile Jan 24, 2007

Il tuo topic mi fa sorridere, perché mi ricorda che la mia prima faticaccia è stata molto simile alla tua. Si trattava di un testo tecnico sulle sollecitazioni dei materiali in edilizia (una normativa, se non ricordo male). Dovetti studiare moltissimo e sembrava che la fine non arrivasse mai. Nel mio caso il lavoro era commissionato dirattamente dal papà, che però lo pagò sul serio! Che soddisfazione...

Direct link Reply with quote
 
xxxwordsworldwi
Italy
Local time: 09:24
English to Italian
+ ...
dolci ricordi... Jan 24, 2007

anch'io ho avuto il mio primo lavoro da mio padre, quando ero ancora studente; erano 5 cm di tabulati con tutti i dati delle referenze a scaffale nel reparto alimentare di una catena di supermercati. Una faticaccia! ma una grande soddisfazione. Pagata puntualmente, ovvio.

Maria Grazia


Direct link Reply with quote
 

Dea Krstevska
Local time: 09:24
Macedonian to Italian
+ ...
Che bella idea, brava Angio.. :)) Jan 24, 2007

Proprio qualche giorno fa stavo pensando al mio primo lavoro da interprete.... avevo 24 anni e una troupe della TV svizzera stava girando un documentario sulla Macedonia... 5 giorni di lavoro, 1000 franchi svizzeri..... Non era male come inizio
Un favoloso rapporto fatica/guadagno che nei successivi 12 anni di esperienza non si è mai più ripetuto....

Quanto alle traduzioni....Primi anni ‘90. Ero ancora all’università e abitavo con i genitori. Una nostra amica di casa, (nonché mamma della mia migliore amica) traduttrice superimpegnata da un’altra lingua, mi procurava dei lavoretti e veniva a casa nostra con la sua Oliveti sotto braccio: io dettavo la traduzione e lei faceva da dattilografa - per fare più in fretta, visto che non ero esperta.
Uno dei primi lavori fu un manuale d’uso di un nuovo prodotto informatico acquistato da una grossa banca. Il prodotto si chiamava WINDOWS (!!!) Il manuale d’uso era in italiano e nessuno di noi aveva mai sentito parlare di quella cosa..... Sapete cosa pagherei oggi per riavere fra le mani quella traduzione?


Direct link Reply with quote
 

Fiona Grace Peterson  Identity Verified
Italy
Local time: 09:24
Member
Italian to English
Che bei ricordi!!! Jan 24, 2007

Anch'io ho fatto una fatica tremenda, ma ancora di più farmela pagare... Era una guida turistica, e una volta che avevo rintracciato la signora che me l'aveva richiesta, mi disse che non me la poteva pagare perchè era finito il blocco degli assegni! La "agenzia" in questione non esiste più...

[Edited at 2007-01-24 16:01]


Direct link Reply with quote
 

Fabio Scaliti  Identity Verified
Italy
Local time: 09:24
Member (2004)
German to Italian
+ ...
In ambito legale Jan 24, 2007

Ciao a tutti,

ricordo bene anch'io la mia prima sudata retribuita (in effetti, non è passato molto tempo, 4 anni fa). Si trattava di una traduzione, a dire il vero fatta a quattro mani con un madrelingua tedesco che però non era traduttore professionista, relativa a un contratto di vendita di un immobile nella mia zona.

Il lavoro fu commissionato e ben retribuito da un notaio, nonno di un mio compagno di liceo ed amico.

Fu da quell'incarico che io e la traduzione in ambito legale avremmo mantenuto ben separate le nostre strade. Il risultato del lavoro alla fine fu dignitoso, ma che faticaccia...

Sotto a chi tocca!

Fabio


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 09:24
Polish to Italian
+ ...
Le mie prime traduzioni pagate EN>IT e PL>IT Jan 24, 2007

Angio,

mi hai veramente incuriosito e ho cominciato a frugare nell'hard disk..

Se non mi sono sbagliato nelle mie "ricerche d'archivio", la prima traduzione pagata, fatta in Polonia, è stata EN>IT, e si trattava delle istruzioni per l'uso di una bilancia elettronica con indicazione del BMI. Adesso mi farebbe comodo. Ho abbassato il mio BMI da 32 a 29, e intendo arrivare al "magico" 25. Per ora mi arrangio con la mia bilancia analogica e con il calcolatore di Windows

La mia prima traduzione pagata PL>IT invece è stata la documentazione di una serie di prodotti di un'azienda polacca che produceva sistemi elettronici per l'agricoltura e l'allevamento. Ricordo che uno dei primi prodotti di cui ho tradotto la documentazione era un rivelatore elettronico di gravidanza per mucche. Poi tra i prodotti c'era anche un rivelatore di fertilità, che veniva reclamizzato che serviva a "evitare le monte non necessarie". Mi sentii un po' in colpa, che per colpa mia le povere mucche italiane rischiavano di divertirsi più raramente...

Grazie Angio per questi 5 minuti di nostalgica rimembranza...

Daniele

PS: Da quel giorno mi è nata una domanda: "Ma alle mucche, gli piacerà farlo?"




[Edited at 2007-01-24 17:34]


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 09:24
German to Italian
+ ...
marketing Jan 24, 2007

Se non sbaglio era un manuale di marketing, noioso ma almeno non troppo difficile. Ma non mi ricordo bene, vuol dire che sono già passati troppi anni?

Direct link Reply with quote
 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 09:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Lisa Lyon Jan 24, 2007

La mia prima traduzione (1983) è stata un testo nientemeno che di Bruce Chatwin per un catalogo di fotografie di Robert Mapplethorpe dedicate ad una culturista americana chiamata Lisa Lyon. Col senno di poi, ma come si fa ad affidare un testo, seppur breve, di Bruce Chatwin, ad una che non ha mai tradotto niente in vita sua?
Altre epoche, il computer non esisteva, Internet neppure, quando non riuscivi a capire un termine cominciavi a chiedere agli amici se conoscevano qualcuno esperto nei campi più svariati...


Laura


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Un libro Jan 24, 2007

La mia prima traduzione pagata è stata un libro per una casa editrice religiosa. Diciamo che la mia carriera è cominciata in modo davvero miracoloso

Ciao
Giusi


Direct link Reply with quote
 
maiso  Identity Verified
Local time: 09:24
German to Italian
+ ...
La prima traduzione pagata Jan 24, 2007

La mia prima traduzione pagata è stata una serie di composizioni chimiche di medicinali per animali. Una faticaccia !! Formule incomprensibili, caldo torrido (40 GRADI ALL'OMBRA). Un inferno. Alla fine, però, è stata una bella soddisfazione. Con questo cliente collaboro ancora oggi. Sono trascorsi 12 anni.

Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Idea veramente carina! Jan 24, 2007

Devo andare a memoria, perché non posso fare come Daniele, nel mio caso non c'è hard disk che tenga...

Dunque, la mia prima traduzione "vera" a pagamento trattava dei problemi dell'acqua alta a Venezia e di come si sarebbero potuti evitare. Il progetto MOSE era ancora di là a venire. Prima avevo fatto cose piccole senza importanza, sempre a pagamento, ma niente di impegnativo come questo.

Il tutto scritto rigorosamente a macchina (da scrivere) e altrettanto rigorosamente ricevuto e spedito per posta, perché i PC, Internet ed e-mail ancora non esistevano. Usavo una macchina da scrivere meccanica, perché solo più tardi avrei comprato la prima delle mie amatissime IBM elettriche (quelle con la mitica pallina - purtroppo costicchiavano).

Il computer cominciavo ad usarlo nel 1984, ma niente di paragonabile con quelli di oggi, naturalmente. La capacità di memoria era talmente ridicola (rispetto ad oggi, o anche ad una decina d'anni fa) che periodicamente si doveva fare "pulizia" per non rischiare di trovarsi il disco pieno... Eppure c'erano solo i testi scritti da me, il sistema operativo (che si chiamava MS-DOS, e stava su una serie di floppy perché tanto i CD ancora non esistevano, quindi erano solo pochissimi MB), un programma di elaborazione testi - un precursore di Word - e nient'altro.

Il mio rapporto conflittuale con il PC è cominciato allora e forse non era del tutto ingustificato, visto che eravamo ben lontani dalle comodità di oggi quando basta un click col mouse. Qualsiasi cosa ancora si faceva con i comandi DOS e senza l'aiuto di un esperto non riuscivo a impostare quasi niente... Ed è andato avanti per moltissimo tempo ancora, ma negli ultimi anni mi sono quasi pacificata con il mio compagno di lavoro digitale, anche perché ho imparato a conoscerlo molto bene, e non vorrei più farne a meno, tutto sommato. Comunque, l'ultima IBM con la pallina la conservo ancora....


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 01:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
A Trieste, in tempo reale Jan 24, 2007

La mia prima traduzione pagata risale a quand'ero ancora studente a Trieste (probabilmente nel 1981 o 1982): una traduzione da fare urgentemente, dettandola direttamente alla segretaria del cliente (l'argomento, mi ricordo, aveva a che fare con i trasporti ferroviari, e mi ricordo ancora almeno un termine che il cliente mi corresse: il "metodo del grafo").

Direct link Reply with quote
 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 09:24
Member (2003)
English to Italian
+ ...
una piccola sceneggiatura Jan 25, 2007

Quando vivevo a Parigi, nel '92.
Ottenuta ovviamente grazie ad un amico di un'amica e pagata bene pronta cassa.
Lavorai insieme a lui, scrivendola a mano.
Ricordo il dilemma per tradurre il gioco di parole con maquereaux.
"E a te piacciono gli sgombri/i magnacci, no?"


Ciao ciao
Paola



[Edited at 2007-01-25 09:37]


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 09:24
Member (2003)
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Eh già! Jan 25, 2007

Christel Zipfel wrote:
Il tutto scritto rigorosamente a macchina (da scrivere) e altrettanto rigorosamente ricevuto e spedito per posta, perché i PC, Internet ed e-mail ancora non esistevano. Usavo una macchina da scrivere meccanica


Anche io, ricordo che prima scrissi a mano e poi copiai il tutto con la macchina da scrivere, era il 1983...


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

La prima traduzione pagata

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search