Pagamento in contanti
Thread poster: bologna

bologna
French to Italian
+ ...
Feb 14, 2007

Buongiorno,

avrei una domandina...è possibile ricevere un pagamento in contanti (da un privato) per un lavoro di traduzione con il rilascio regolare di fattura?
O possono emergere dei problemi a livello contabile?

Grazie mille e buon lavoro


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 07:28
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Da quello che mi dice Feb 14, 2007

il mio commercialista, attualmente i pagamenti devono passare tutti dal conto corrente, per cui io ad esempio non prendo contanti.

 

Francesca Sfondrini  Identity Verified
Netherlands
Local time: 07:28
Member (2005)
English to Italian
+ ...
A me è capitato un paio di volte di accettare contanti Feb 14, 2007

Li ho versati subito sul mio c/c, indicando come causale del versamento il numero della relativa fattura.

Finora non ho avuto problemi ma cerco comunque di evitare.


 

Lucia Messuti  Identity Verified
Italy
Local time: 07:28
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Decreto Bersani.... Feb 14, 2007

Mi risulta che i contanti possono essere gestiti tranquillamente fino a un massimo di 100 euro
Ciao


 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 07:28
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Il limite di 100 euro entra in vigore il 1° luglio 2008 Feb 14, 2007

Fino al 30 giugno luglio 2007, il limite è di EUR 1.000.
Dal 1° luglio 2007 al 30 giugno 2008 il limite scende a EUR 500.



Allego per chiarezza una citazione da un articolo de "Il Fisco oggi" rivista telematica dell'Agenzia delle entrate, del 9 agosto 2006, reperibile per intero alla pagina
http://www.fiscooggi.it/reader/?MIval=stampa_articoloN&ID=21102&giorno=9&me


Circolare n. 28/E del 4 agosto 2006
Regole da professionisti

I chiarimenti sui nuovi obblighi strumentali e sostanziali in materia di reddito di lavoro autonomo

Con la circolare 28/E del 4 agosto 2006, l'Agenzia delle entrate, ai paragrafi 7 e 38, ha fornito chiarimenti interpretativi in materia di modifiche agli obblighi strumentali e sostanziali in materia di reddito di lavoro autonomo di cui agli articoli 35, commi 12 e 12-bis, e 36, comma 29, del Dl
n. 223 del 2006.
Finalità delle predette disposizioni è il contrasto a comportamenti evasivi ed elusivi perpetrabili dai liberi professionisti.
In particolare, l'articolo 35, comma 12, del menzionato Dl ha introdotto modifiche all'articolo 19 del Dpr n. 600 del 1973, introducendo i seguenti nuovi obblighi strumentali:
- obbligo di tenuta di uno o più conti correnti bancari o postali utilizzati per la gestione dell'attività professionale. Tali conti devono essere utilizzati per compiere prelevamenti
per il pagamento delle spese sostenute e per far affluire obbligatoriamente i compensi riscossi nell'esercizio dell'attività professionale
- obbligo di incasso dei compensi solo mediante strumenti finanziari tracciabili e non in contanti, fatta eccezione per somme unitarie inferiori a 100 euro, limite applicabile
solo a partire dal 1° luglio 2008. A seguito delle modifiche apportate in corso di conversione del Dl, dall'entrata in vigore della legge di conversione e sino al 30 giugno
2007 il limite al di sotto del quale i compensi possono essere incassati in contanti è fissato in 1.000 euro; per il periodo compreso tra il 1° luglio 2007 e il 30 giugno 2008, il limite è stabilito in 500 euro.
Gli strumenti finanziari utilizzabili per la riscossione dei compensi sono quelli appositamente individuati dall'articolo 35, comma 12, e cioè assegni non trasferibili, bonifici, altre modalità di pagamento bancario o postale, sistemi di pagamento elettronico.
Se, da un lato, i predetti nuovi obblighi strumentali agevolano l'Amministrazione finanziaria nell'attività di accertamento dei compensi percepiti e dichiarati dai liberi professionisti, dall'altro, ogniqualvolta questi non siano dichiarati - siano, cioè, percepiti "in nero" - ovvero
siano percepiti in natura (ad esempio, con strumenti finanziari), le nuove norme si presentano poco incisive, occorrendo nuove tipologie di accertamento sintetico o
semplificazioni degli oneri probatori in capo all'Amministrazione finanziaria (ad esempio, con
presunzioni relative di incasso di un tot compenso a pratica) mirate sui liberi professionisti.


 

Fabio Scaliti  Identity Verified
Italy
Local time: 07:28
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Ecco un'altra versione Feb 14, 2007

Ciao a tutti,

ho ricevuto ieri sera dal mio commercialista la seguente comunicazione, che ricopio velocemente. Anticipo subito che non coincide con le tempistiche riportate da Francesca, probabilmente in seguito a un'ulteriore revisione della legislazione, successiva al 9 agosto 2006.

************

La tracciabilità dei compensi dei professionisti: rinviato il limite dei 100 euro

La norma che impone che i compensi in denaro per l'esercizio di arti e professioni siano riscossi esclusivamente mediante assegni non trasferibili o bonifici ovvero altre modalità di pagamento bancario o postale nonché mediante sistemi di pagamento elettronico è stata rivista. Ora questa regola si applica solo per importi pari o superiori ai seguenti limiti:
- 1.000 euro dal 12 agosto 2006 al 30 giugno 2008
- 500 euro dal 1 luglio 2008 al 30 giugno 2009
- 100 euro dall'1 luglio 2009

Ricordarsi che la norma comunque impone che i compensi in denaro incassati debbano, prima di essere spesi, affluire nel conto corrente di Studio. Poi possono essere prelevati vuoi per spese di studio che per spese personali, ma si consiglia di tenere memoria scritta sull'estratto conto bancario del motivo del prelievo, soprattutto quando è di importo rilevante: un domani potrebbe essere richiesta la motivazione del prelievo.

**************

Per la serie, cambiano legge a ogni quarto di luna.

Saluti,

Fabio


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Pagamento in contanti

Advanced search






SDL MultiTerm 2019
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2019 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2019 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
SDL Trados Studio 2019 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2019 has evolved to bring translators a brand new experience. Designed with user experience at its core, Studio 2019 transforms how new users get up and running, helps experienced users make the most of the powerful features, ensures new

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search