IVA su viaggi
Thread poster: Laura Iovanna

Laura Iovanna
Local time: 03:12
English to Italian
+ ...
Mar 16, 2007

Buongiorno a tutti.
Ogni tanto mi riaffaccio su questo interessantissimo forum a cui purtroppo non riesco a partecipare come vorrei...
Avrei un quesito fiscale.
Questo è stato il mio primo anno di partita iva italiana (anche se in realtà si è trattato di pochi mesi). Ho pagato qualche giorno fa l'iva e con stupore ho appreso dal mio commercialista che l'iva sui viaggi (di lavoro e non) non è scaricabile (e con viaggi intendo sia aerei/treni che soggiorni in hotel). Vi risulta questa cosa? A lui non ho risposto nulla, mi sono fidata perché dopo diversi anni di vita all'estero non so proprio come funzionano le cose qui in Italia... però poi ci ho pensato un po' con calma e la cosa non mi convince più di tanto. Avendo io un doppio domicilio professionale e avendo speso in viaggi in 6 mesi quasi 3000 euro, francamente non mi dispiacerebbe risparmiarci l'iva, che dite? Soprattutto alla luce del fatto che circa l'80% di essi è collegato a lavori fatturati.
Ovviamente lui mi ha detto che mi scalerà questi viaggi dall'imponibile, però volevo una conferma su quello che mi ha detto a proposito dell'iva, così mi metto l'anima in pace...

Grazie mille e buon lavoro a tutti
Laura


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 03:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
occorre qualche chiarimento Mar 16, 2007

Cara Laura,

così su due piedi non so risponderti, perché converrebbe innanzitutto:

- chiedere spiegazioni al tuo commercialista: perché non gli chiedi di motivare la sua scelta? In base a cosa non si scarica l'iva sui viaggi?

- capire se quei viaggi tu li carichi in fattura ai clienti ai quali emetti la fattura

- capire come il tuo commercialista "scarica" e motiva le spese (se non scarica l'iva passiva a fronte del'iva attiva, può essere che scarica l'intero importo, compreso l'iva, dal reddito imponibile).

In qualsiasi caso, la mia esperienza con il mio commercialista, è chiedere sempre spiegazioni e motivazione, e capire i percorsi che segue.

baci!


Direct link Reply with quote
 

Laura Iovanna
Local time: 03:12
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
in effetti... Mar 16, 2007

Francesca Pesce wrote:

Cara Laura,

così su due piedi non so risponderti, perché converrebbe innanzitutto:

- chiedere spiegazioni al tuo commercialista: perché non gli chiedi di motivare la sua scelta? In base a cosa non si scarica l'iva sui viaggi?

- capire se quei viaggi tu li carichi in fattura ai clienti ai quali emetti la fattura

- capire come il tuo commercialista "scarica" e motiva le spese (se non scarica l'iva passiva a fronte del'iva attiva, può essere che scarica l'intero importo, compreso l'iva, dal reddito imponibile).

In qualsiasi caso, la mia esperienza con il mio commercialista, è chiedere sempre spiegazioni e motivazione, e capire i percorsi che segue.

baci!



Hai ragione Francesca.
In effetti gli devo parlare... è che sento di essere stata molto rompiscatole in questi ultimi giorni (dopo aver scoperto che aveva fatto un errore nel conteggio di questa benedetta iva sui beni acquistati) e quindi non vorrei sembrare chissà chi ribattendo a ogni operazione che compie (anche perché davvero io non so praticamente nulla di queste cose, tranne il minimo necessario).
Comunque non ho caricato questi viaggi in fattura. Con un paio di clienti mi sono messa d'accordo per un compenso maggiore in fattura e poi io avrei provveduto per mio conto alle spese viaggio/alloggio (però io nel preventivo ero partita dal presupposto che l'iva me la sarei scaricata tutta). Mentre per gli incarichi/viaggi su Bruxelles (che sono i più numerosi stando io un po' lì e un po' qui a Roma) me la vedo sempre io per i biglietti aerei e anche questi viaggi non sono caricati in fattura... però pensavo che tranquillamente fossero parte integrante delle mie spese lavorative e conseguentemente scaricabili! Lui mi ha detto che rientrano nell'iva non detraibile... però se scaricherà l'importo intero dall'imponibile proprio non so... mi informo senz'altro!
Spero che comunque qualcun altro risponda, ci saranno senz'altro interpreti a cui capitano queste cose, no?

Grazie ancora Francesca e a presto
Laura


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 03:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Un riferimento Mar 16, 2007

Ho provato a fare un giro su internet, ma sono un po' impicciata questi giorni. Ti segnalo questa pagina:


http://www.fiscoitalia.it/pagine/costifiscded.htm

un po' schematica. Devi andare alla seconda parte (la prima riguarda il reddito d'impresa, la seconda i professionisti), alla voce "vitto e alloggio" parla di totale indetraibilità. In realtà dallo schema si evince che l'iva è molto spesso indetraibile.

Prova a fare qualche altro giro in rete: con più tempo, potresti trovare altri schemi più completi....


Direct link Reply with quote
 

Laura Iovanna
Local time: 03:12
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
interessante Mar 17, 2007

Francesca Pesce wrote:

Ho provato a fare un giro su internet, ma sono un po' impicciata questi giorni. Ti segnalo questa pagina:


http://www.fiscoitalia.it/pagine/costifiscded.htm

un po' schematica. Devi andare alla seconda parte (la prima riguarda il reddito d'impresa, la seconda i professionisti), alla voce "vitto e alloggio" parla di totale indetraibilità. In realtà dallo schema si evince che l'iva è molto spesso indetraibile.

Prova a fare qualche altro giro in rete: con più tempo, potresti trovare altri schemi più completi....


Interessante link Francesca.
In effetti, da lì si evince che il mio commercialista allora ha ragione, anche se speravo di no!
Ora con calma mi metto a cercare su altri siti, magari trovo qualche altra informazione.
L'importante comunque è che ora sappia come funzionano bene le cose, così ne tengo conto quando faccio i preventivi tutto-compreso... meglio tardi che mai!


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 03:12
Member
English to Italian
+ ...
mia esperienza Mar 19, 2007

Ciao,

io ho sempre caricato in fattura le spese di vitto e alloggio, considerando, com'è giusto, lo spostamento come parte naturale del compenso che ti devono riconoscere.
Quindi, inserisco tutte le spese in fattura alla voce "rimborso spese art. 15 dpr 633", allegando sempre tutte le ricevute di alberghi, mezzi di trasporto, scontrini ecc. al cliente.
Non mi è capitato finora di fare viaggi che non potessi in qualche modo ricollegare ad un preciso incarico, mentre (ma forse ho capito male) tu comunque ti devi spostare per esigenze di lavoro, ma magari non in coincidenza di uno specifico incarico. Se è così, è chiaro che non puoi addebitare a nessuno le spese, ma le scaricherai come spesa professionale. Sinceramente ho sempre saputo e pensato che le spese di viaggio di tipo professionale fossero interamente scaricabili (facendoti abbassare quindi l'ammontare annuo su cui pagherai le tasse, che comunque non è una cosa da poco). Questa cosa dell'Iva non detraibile non la conosco. Certo, sarebbe assurdo perché avendo Partita iva, si spera che uno possa scaricare, appunto, l'Iva a suo carico...
Su questo non ti saprei aiutare perché, come dicevo, mi sono sempre fatta rimborsare le spese mettendole in fattura.
In bocca al lupo!

ciao
Valentina


Spero che comunque qualcun altro risponda, ci saranno senz'altro interpreti a cui capitano queste cose, no?

Grazie ancora Francesca e a presto
Laura


[Edited at 2007-03-19 12:22]


Direct link Reply with quote
 

Laura Iovanna
Local time: 03:12
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
rimborsi in fattura Mar 20, 2007

tiny wrote:

Ciao,

io ho sempre caricato in fattura le spese di vitto e alloggio, considerando, com'è giusto, lo spostamento come parte naturale del compenso che ti devono riconoscere.
Quindi, inserisco tutte le spese in fattura alla voce "rimborso spese art. 15 dpr 633", allegando sempre tutte le ricevute di alberghi, mezzi di trasporto, scontrini ecc. al cliente.
Non mi è capitato finora di fare viaggi che non potessi in qualche modo ricollegare ad un preciso incarico, mentre (ma forse ho capito male) tu comunque ti devi spostare per esigenze di lavoro, ma magari non in coincidenza di uno specifico incarico. Se è così, è chiaro che non puoi addebitare a nessuno le spese, ma le scaricherai come spesa professionale. Sinceramente ho sempre saputo e pensato che le spese di viaggio di tipo professionale fossero interamente scaricabili (facendoti abbassare quindi l'ammontare annuo su cui pagherai le tasse, che comunque non è una cosa da poco). Questa cosa dell'Iva non detraibile non la conosco. Certo, sarebbe assurdo perché avendo Partita iva, si spera che uno possa scaricare, appunto, l'Iva a suo carico...
Su questo non ti saprei aiutare perché, come dicevo, mi sono sempre fatta rimborsare le spese mettendole in fattura.
In bocca al lupo!

ciao
Valentina



Ciao Valentina e grazie per il tuo contributo!
Hai capito bene la mia situazione... la maggioranza dei miei viaggi non posso metterli in fattura perché rientrano nell'ambito di accordi con il cliente che non prevedono (sulla carta) il rimborso delle spese.
Ho avuto poi un cliente per il quale ho sostenuto 800 euro di spese che non ha voluto che inserissi in fattura la voce "rimborsi" per evitare di fare vedere all'amministrazione della società che mi rimborsava hotel/aereo (????? no comment)... mi ha chiesto di aumentare il mio compenso di 800 euro. Al che gli ho fatto capire che così facendo io ci avrei pagato più tasse sopra andandoci inevitabilmente a rimettere... Per farla breve abbiamo fatto un conteggio per fare in modo che con l'iva scaricata (visto che l'originale della fattura di hotel/aereo ce l'ho io) non ci andassi a rimettere e quindi ho aggiunto al mio compenso qualcosa in più di 800 euro. Certo se poi il commercialista non mi scarica l'iva ma solo l'imponibile devo rivedere tutti i miei conti (almeno per il futuro, non certo in questo caso)! Se io ho una fattura in cui dico "servizio di interpretazione nell'ambito del convegno svoltosi a parigi dal giorno tot al giorno tot" e poi ho fatture spese di un volo su parigi e 3 notti in albergo a Parigi, perché mai non potrei scaricarmi l'iva!? Come dici tu, uno ha anche la partita iva per scaricare quella che è costretto a pagare nello svolgimento della sua attività! Mi sembra così chiaro! Ma forse non lo è...
Comunque parlerò con calma con il mio commercialista... purtroppo è una settimana di fuoco questa e non riesco proprio a farmi entrare anche lui in agenda!
Ma comunque, per la cronaca, quando tu inserisci giustamente gli importi di hotel/aerei in fattura alla voce rimborsi spese, ci aggiungi l'iva e sai che costituiscono reddito e base imponibile?
http://www.commercialistatelematico.com/nuoviarticoli/pubblici/23612340-rimborso.html

Questa è proprio una grande fregatura per noi! Facendo in questo modo ci andiamo comunque a rimettere in qualche modo! Capisco che vogliono impedire che tutti i professionisti si scarichino viaggi di moglie, figli, nonna e tata spacciandoli per viaggi di lavoro con collaboratori, ma noi interpreti che con i viaggi viviamo che dobbiamo fare?

Torniamo al lavoro, che è meglio!
Ciao,
Laura



[Edited at 2007-03-20 07:35]


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

IVA su viaggi

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search