Consiglio per un cliente inglese
Thread poster: Apulia75

Apulia75  Identity Verified
Italy
Local time: 16:27
English to Italian
+ ...
Jun 6, 2007

Salve, sono stato contattato da un signore di Londra per la traduzione in italiano del suo sito web, il mio problema è questo: siccome lavoro con R.A. cosa faccio? Posso tranquillamente lavorare e spedirgli la ritenuta come faccio con l'Italia? Esiste qualche modulo da inviare all'estero?
Fin'ora ho lavorato solo clienti italiani, ora grazie al cielo ho avuto qualche contatto con l'estero e onestamente non so come comportarmi.
Giacchè ci sono, potete darmi qualche consiglio per i clienti Francesi? Il mio settore di lavoro è sempre in crescita e ora che inizio ad avere i contatti con l'estero, vorrei dei consigli.

Grazie a tutti


Direct link Reply with quote
 

Cecilia Civetta  Identity Verified
Italy
Local time: 16:27
Member (2003)
Italian to Spanish
+ ...
Vedi questo (tuo) thread Jun 6, 2007

http://www.proz.com/topic/68104

Direct link Reply with quote
 

Apulia75  Identity Verified
Italy
Local time: 16:27
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Cecilia ma.... Jun 7, 2007

Ciao Cecilia, la cosa che non mi è ancora chiara è la seguente: essendo ancora con R.A, al cliente inglese che è proprietario di un Hotel, quindi di un'attività commerciale, devo mandargli una fattura tipo questa?

(Io sottoscritto xxxxx, nato a yyyyy, residente a xxxxx ( ) alla via xxxxxx n. (C.F. xxxxxxx ), avendo prestato attività di xxxxx a carattere occasionale
DICHIARO
di ricevere la somma di xxxxxx

Fattura non soggetta ad IVA in virtù dell'art. 7 DPR 633/72

Not subject to VAT pursuant to article 7 of Presidential Decree 633/72

Quindi non applicando la ritenuta del 20%, devo indicare la somma al lordo...vero?
Se per esempio il lavoro è di 100 euro, non devo applicare niente, giusto?
Quindi, nella mia dichiarazione dovrò inserire che ricevo 100 euro e poi aggiungo la dicitura (Not subject to VAT.....)

Per la Francia, vale la stessa cosa?

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 16:27
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Vale sempre lo stesso Jun 7, 2007

Apulia, rileggiti ben il thread che ti segnala Cecilia, che poi era una discussione lanciata da te sullo stesso argomento.

Segui la logica, il ragionamento, non cercare di memorizzare le regole.

Per qualsiasi cliente estero non devi applicare sulla ricevuta la ritenuta di acconto (che ti ricordo è l'obbligo di un soggetto chiamato "sostituto d'imposta" di prelevare alla fonte una parte delle tasse da te dovute allo Stato per poi versarle per tuo conto al Fisco italiano). I clienti esteri non sono e non potrebbero neanche essere tenuti a versare tasse allo Stato italiano per tuo conto.

Questo vale per soggetti inglesi, francesi, turchi, statunitensi, guatemaltechi, vietnamiti, etc.

Quindi, va da sé che devi solo precisare l'importo lordo e la tua solita dicitura sull'IVA.


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 12:27
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Suggerimenti vari Jun 7, 2007

Apulia75 wrote:
Io sottoscritto xxxxx, nato a yyyyy, residente a xxxxx ( ) alla via xxxxxx n. (C.F. xxxxxxx ), avendo prestato attività di xxxxx a carattere occasionale
DICHIARO
di ricevere la somma di xxxxxx


Mi sembra una domanda per un concorso statale. Direi che sia sufficiente mettere, in italiano (per la tua contabilità) e sotto, in inglese (per quella del cliente), una sola riga del tipo:

Traduzione sito web dall'inglese all'italiano, con eventuale indicazione del volume del lavoro, seguito dall'importo lordo.

I tuoi dati li puoi mettere in alto, completi di codice fiscale, come fosse una carta intestata, anche se il documento lo stampi su un normale foglio bianco A4 o lo prepari in formato elettronico Word o PDF.

I dati del cliente li puoi mettere subito sotto l'intestazione, sul lato sinistro, con la dicitura Cliente (Customer).


Anche la citazione della legge per la non applicabilità dall'IVA non mi sembra corretta. La tua fattura non riporta l'IVA perché tu non sei titolare di partita IVA, e non perché il cliente è all'estero.
Probabilmente basta mettere la seguente frase, in italiano e inglese:

Prestazione occasionale di soggetto non possessore di partita IVA.
(I'm not VAT registered.)")

Controlla su fonti attendibili quello che dico, ma credo che questo sia sufficiente, senza bisogno di citare esenzioni non applicabili al tuo caso.


ciao
Gianfranco




[Modificato alle 2007-06-07 15:45]


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 16:27
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Dicitura sull'IVA Jun 7, 2007

In realtà una dicitura ci vuole, per indicare che non sei soggetto a IVA perché trattasi di attività occasionale e non abituale.

Tuttavia la dicitura corretta è

"Non soggetto ad IVA ai sensi dell'art. 5 DPR n° 633/72 e successive modificazioni"

L'articolo corretto da citare è il n. 5, e non l'articolo 7 che invece riguarda la territorialità dell'imposta.

Per tua utilità ti allego un link dove puoi trovare l'intero testo del DPR in questione.

http://www.unisi.it/ammin/uff-ragi/Fisco/DPR633-72.htm


Direct link Reply with quote
 

Apulia75  Identity Verified
Italy
Local time: 16:27
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Thank you Jun 7, 2007

Ciao a tutti, grazie per la vostra pazienza!!

Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
I colleghi hanno ragione Jun 7, 2007

E comunque non hai bisogno di citare la dicitura completa in inglese.
Al cliente basta solo che tu scriva: No VAT due.

La dicitura serve più a te che a lui, per motivi fiscali.

Confermo tutto il resto già detto dai colleghi.

Giusi


Direct link Reply with quote
 

Apulia75  Identity Verified
Italy
Local time: 16:27
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Jun 8, 2007

Grazie anche a te Giuseppina.

Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Consiglio per un cliente inglese

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search