Pages in topic:   [1 2] >
Ragazzi, si è toccato il fondo!
Thread poster: Christel Zipfel

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Sep 27, 2007

Lo so che non ne potete più di leggere thread simili, come anch'io del resto, e me ne scuso.

Ormai ci eravamo "abituati", si fa per dire, a tariffe di 3 o 4 centesimi a parola, ma qui si parla addirittura di 2,4 centesimi (3.659 parole = 90 Euro).

Il job è già chiuso, ma spero che l'interessata mi legga ugualmente e si vergogni, ed eventualmente anche chi ha accettato il lavoro.

Non c'è bisogno di rispondere, solo di meditare su quanto siamo caduti in basso.


Direct link Reply with quote
 

Sally Winch  Identity Verified
Local time: 11:33
Italian to English
+ ...
Le forze del mercato (Market forces!) Sep 27, 2007

Ciao Christel,

E' disgustoso si', ma si riceve cio' che si paga, no? L'abbassamento dei prezzi e' causato dalla concorrenza, l'ignoranza del cliente per quanto riguarda la qualita' di una traduzione e dal numero di traduttori poco qualificati presenti sul mercato. Chiunque puo' dirsi traduttore dopo un po' di tempo in Italia - "Cosa faccio? Insegno? Traduco o vendo immobili??"... e quindi non dovremmo stupirci che esistino queste situazioni.

Parliamo di soluzioni - come possiamo educare il cliente a pagare la qualita'? Io vedo che la passaparola e' ancora il metodo di marketing piu' efficace nel nostro campo. Se qualcuno ha altre soluzioni ben vengano. Se no, ci rimangono le solite qualifiche e associazioni, e la capacita' di rifiutare il lavoro mal pagato.

Buon lavoro,
Sally


Direct link Reply with quote
 
xxxLatin_Hellas
United States
Local time: 11:33
Italian to English
+ ...
Ci sono altre interpretazioni Sep 27, 2007

Può anche darsi che con l'espansione della mondializzazione in genere, ed anche il mercato interno europeo in particolare, sempre più soggetti hanno bisogno di traduzioni e per vari motivi ed a vari livelli di prezzo e di qualità.

Non si percepisce necessariamente una diminuizione di opportunità di lavoro ben remunerato, anzichè un'espansione del mercato in genere. Clienti e fornitori di servizi di basso valore oggi potrebbero diventare quelli di alto valore domani.

Comunque sia, nonostante la proliferazione di offerte di bassa remunerazione, quest'anno io, perlomeno, ho espanso sia in termini di diversificazione (lingue, clientela, geograficamente) sia in termini di volume sia in termini di prezzo.

Dunque, forse una differenziazione in questa fase di mercato è benvenuta.

[Edited at 2007-09-27 10:22]


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 11:33
German to Italian
+ ...
...senza parole !!! Sep 27, 2007

Non c'è più rispetto per la nostra professione. Io credo che la colpa non sia soltanto dei committenti e delle agenzie ma anche e soprattutto di chi accetta di lavorare a queste tariffe. E' necessario, se non addirittura impellente, che ci sia più impegno da parte di tutti coloro che si ritengono "traduttori professionisti" a dare finalmente un aspetto dignitoso a questo mestiere !!!!

Sergio

[Edited at 2007-09-27 10:29]


Direct link Reply with quote
 
xxxGabi Ancarol
Italy
Italian to Spanish
+ ...
vari livelli di qualità? Sep 27, 2007

bale002 wrote:

Può anche darsi che con l'espansione della mondializzazione in genere, ed anche il mercato interno europeo in particolare, sempre più soggetti hanno bisogno di traduzioni e per vari motivi ed a vari livelli di prezzo e di qualità.


penso non ci siano mezzi termini. Una traduzione è di qualità o non è... nulla.
Non ci fa bene parlare di diversi livelli di qualità.
La qualità è una, ed è buona.
Il resto non è traduzione.


Direct link Reply with quote
 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 11:33
English to Italian
+ ...
Purtroppo... Sep 27, 2007

Gabi Ancarola wrote:

bale002 wrote:

Può anche darsi che con l'espansione della mondializzazione in genere, ed anche il mercato interno europeo in particolare, sempre più soggetti hanno bisogno di traduzioni e per vari motivi ed a vari livelli di prezzo e di qualità.


penso non ci siano mezzi termini. Una traduzione è di qualità o non è... nulla.
Non ci fa bene parlare di diversi livelli di qualità.
La qualità è una, ed è buona.
Il resto non è traduzione.

... la realtà non è così, Gabi. I diversi livelli esistono eccome e molti clienti e agenzie si contentano di quelli più bassi. E' inutile chiudere gli occhi. Possiamo pure dire "quella roba non è traduzione" ma di fatto c'è chi ci vive, più spesso ci vivacchia (i traduttori), e chi ci lucra (i clienti).


Direct link Reply with quote
 
Margherita Zappatore  Identity Verified
Italy
Local time: 11:33
English to Italian
+ ...
CONCORDO PIENAMENTE Sep 27, 2007

Gabi wrote:

penso non ci siano mezzi termini. Una traduzione è di qualità o non è... nulla.
Non ci fa bene parlare di diversi livelli di qualità.
La qualità è una, ed è buona.
Il resto non è traduzione. [/quote]


Hai pienamente ragione!!! ho visto delle traduzioni (che ahimè ho dovuto correggere, con enorme fatica) che facevano ribrezzo!!!!
e pensare che si riteneva una "traduttrice" professionista... bisognerebbe cercare di restringere il campo e di far andare avanti solo quelli che riescono a dare un buona qualità alla traduzione!


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 03:33
Member (2003)
English to Italian
+ ...
La qualità è una? Sep 27, 2007

Gabi Ancarola wrote:

penso non ci siano mezzi termini. Una traduzione è di qualità o non è... nulla.
Non ci fa bene parlare di diversi livelli di qualità.
La qualità è una, ed è buona.
Il resto non è traduzione.


Non sono d'accordo.

Ci possono essere diversi livelli di qualità, a seconda delle esigenze del cliente e, soprattutto, dello scopo della traduzione: un conto, è, ad esempio, la traduzione di un articolo per uso interno e meramente informativo, e un altro la traduzione dello stesso articolo destinata alla pubblicazione. Nel primo caso la velocità potrebbe avere più importanza della precisione, e vice versa nel secondo caso.

A mio parere (e di qualità della traduzione me ne occupo da tempo), la qualità della traduzione non deve essere vista come un sistema binario "buona qualità/cattiva qualità" - o, come dici tu, "buona qualità/non traduzione", ma come uno spettro graduato, che può andare da traduzioni totalmente inaccettabili a lavori eccellenti, passando per tutta una serie di valori intermedi.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
D'accordo con Riccardo Sep 27, 2007

In questa professione non si può essere categorici, bianco/nero, buono/cattivo, ecc.

Direct link Reply with quote
 

Giulia TAPPI  Identity Verified
France
Local time: 11:33
French to Italian
+ ...
Io invece sono d'accordo con Gabi Sep 28, 2007

Ma cosa vuol dire una traduzione di qualità scarsa, o media, per il cliente?
Che ci sia gente che lavora male, per incomptetenza o irresponsabilità, è una cosa, ma non capisco chi avrebbe bisogno, pagando poco, di una traduzione approssimativa.
Allora prenda il traduttore automatico e se la cavi da solo!
Se poi uno ha solo bisogno di sapere cosa c'è scritto in un documento, senza perdere tempo a far fare la traduzione, ci sono altre soluzioni, che mi è capitato di gestire: andare in ditta e tradurre il testo oralmente (pagato quanto un interpretariato). Quella, per me, è traduzione estemporanea, ma in ogni caso sempre di qualità; non l'ho mai presa sottogamba, solo perché non era scritta. Anzi, l'ho gestita con la qualità, molto alta, che riservo appunto all'interpretariato.


Direct link Reply with quote
 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 11:33
English to Italian
+ ...
Desideri e realtà Sep 28, 2007

Il problema non è come, secondo noi, dovrebbe essere il mercato delle traduzioni ma com'è. Nella realtà il mercato è segmentato e un traduttore che non ne tenga conto avrà molti problemi nel comprenderne le dinamiche e selezionare la clientela.
Il che non vuol dire che noi, personalmente, non possiamo e dobbiamo ambire a offrire un servizio di qualità. Ma pensare che non vi sia spazio per chi traduce male è illusorio.


Direct link Reply with quote
 

Luisa Fiorini  Identity Verified
Italy
Local time: 11:33
Member
English to Italian
+ ...
Sono d'accordo Sep 28, 2007

ElisaRoma wrote:

Il problema non è come, secondo noi, dovrebbe essere il mercato delle traduzioni ma com'è. Nella realtà il mercato è segmentato e un traduttore che non ne tenga conto avrà molti problemi nel comprenderne le dinamiche e selezionare la clientela.
Il che non vuol dire che noi, personalmente, non possiamo e dobbiamo ambire a offrire un servizio di qualità. Ma pensare che non vi sia spazio per chi traduce male è illusorio.


La penso esattamente come te.


Direct link Reply with quote
 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 11:33
Member (2003)
English to Italian
+ ...
C'è il posto al sole, quello all'ombra e le vie di mezzo Sep 28, 2007

Un esempio che ho fatto a chi lamentava una tariffa alta era: si può scegliere se comprare dai cinesi o in una boutique.

E poi pensiamoci:
ci sono
Harmony e l'Adelphi
I trucchi del mercato che danno l'allergia e Chanel
La Trabant e la Ferrari
la pasta del discount e quella fatta in casa dalla mamma
la carne di cartone e quella tenera e succulenta
il caviale e le uova di lompo
...
...

E come disse a Parigi un amico americano che stava mangiando ravioli al sugo in scatola quando chiesi "come sono?", "It tastes like 2 francs!".

What you pay is what you get.
Saluti e buon w/e

Paola




[Edited at 2007-09-28 10:43]


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 03:33
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Visto che non mi sono spiegato bene Sep 28, 2007

Giulia TAPPI wrote:

Ma cosa vuol dire una traduzione di qualità scarsa, o media, per il cliente?
Che ci sia gente che lavora male, per incomptetenza o irresponsabilità, è una cosa, ma non capisco chi avrebbe bisogno, pagando poco, di una traduzione approssimativa.
Allora prenda il traduttore automatico e se la cavi da solo!
Se poi uno ha solo bisogno di sapere cosa c'è scritto in un documento, senza perdere tempo a far fare la traduzione, ci sono altre soluzioni, che mi è capitato di gestire: andare in ditta e tradurre il testo oralmente (pagato quanto un interpretariato). Quella, per me, è traduzione estemporanea, ma in ogni caso sempre di qualità; non l'ho mai presa sottogamba, solo perché non era scritta. Anzi, l'ho gestita con la qualità, molto alta, che riservo appunto all'interpretariato.


Come diceva Montanelli, se qualcosa non viene compreso, la responsabilità è sempre di chi scrive.

Proverò quindi a spiegarmi meglio:

A mio parere, non si può parlare di qualità buona come concetto contrapposto esclusivamente a nessuna qualità.

- Una traduzione può essere perfetta, a mio parere, e imperfetta a parere di qualcun altro che ha criteri estetici diversi dai miei

- Una traduzione può essere scritta in fretta, corretta dal punto di vista formale (nessun errore di grammatica, sintassi, ecc.) e dal punto di vista del significato, ma risultare bruttina perché il traduttore non ha avuto il tempo di rivederla anche dal punto di vista stilistico

- Può essere necessario avere una traduzione di un testo per uso interno, curata dal punto di vista del significato, ma non da quello della forma, visto che non è destinata alla pubblicazione

- Si può dare il caso di una traduzione in campo di pubblicità o marketing, dove i criteri di valutazione possono essere molto diversi, a seconda che la traduzione stessa debba essere fedele al significato, per poter essere utilizzata come base per il suo lavoro dal copy che riscriverà l'annuncio nella lingua di arrivo, oppure fedele allo spirito della campagna stessa, quando è il traduttore stesso ad agire da copy

- Si può avere la traduzione di un software che ha l'esigenza assoluta di essere lanciato sul mercato in contemporanea in tutte le lingue, ove quindi i traduttori hanno ben poco tempo a disposizione per il lavoro di lima che, se il tempo a disposizione fosse maggiore, sarebbe necessario

... e potrei continuare per un bel po'. Buttarla tutto sul "allora prenda il traduttore automatico e se la cavi da solo" è, secondo me, poco costruttivo.


Direct link Reply with quote
 
xxxGabi Ancarol
Italy
Italian to Spanish
+ ...
Dicci? Sep 29, 2007

Giuseppina Gatta wrote:

In questa professione non si può essere categorici, bianco/nero, buono/cattivo, ecc.



Dicci?

Io invece, più passa il tempo, più colleghi "categorici" trovo in giro... sarà un caso? Boh!


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Ragazzi, si è toccato il fondo!

Advanced search






Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search