Ancora sui test di traduzione—da un’altra angolazione..
Thread poster: texjax DDS PhD

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 02:09
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Oct 3, 2007

È da tempo che ho una curiosità, una di quelle cose che “non ho mai osato chiedere”, e oggi ho deciso di farlo e di ascoltare il parere di chi vorrà gentilmente partecipare alla discussione.

Non ho grande esperienza lavorativa con agenzie né grande familiarità con i test di traduzione, avendone fatto giusto qualcuno. In quelle poche occasioni ogni testo ha richiesto delle ricerche da parte mia per almeno un termine e come molti, credo, mi sono servita delle risorse a mia disposizione (libri, internet, oppure una veloce e-mail al collega esperto nella materia). Insomma, ho fatto le mie ricerche, ma discretamente.
Una delle fonti di consultazione era anche Proz, e in un’occasione ho trovato al sito diverse domande/risposte (le prime non sempre segnalate come test e le seconde non sempre corrette) relative allo stesso test che stavo traducendo che, se messe insieme come gli elementi di un puzzle, lo avrebbero ricostruito alla perfezione, almeno nel testo originario.
Non intendo esprimere alcun giudizio nei confronti di chi fa o ha fatto ricorso al sito, ma…mi chiedo e vi chiedo quella che è una mia curiosità.
Se voi siete -o foste- un’agenzia, quale sarebbe la vostra reazione nel constatare che una persona della quale state testando l’abilità di traduzione -e della ricerca che ad essa spesso si accompagna- si sia servita di un sito pubblico e pubblicamente accessibile per completare il test?
Vi levereste tanto di cappello e plaudireste alla capacità del traduttore di sfruttare tutti gli strumenti disponibili, oppure ne rimarreste in qualche modo delusi?
Se il test fosse corretto, ma tradotto correttamente nelle parti più ostiche (in genere il test si gioca su una-due frasi) da qualcun altro, qui, "in pubblico", offrireste del lavoro al traduttore che vi consegna il test, oppure lo scartereste?
Non vorrei semplificare eccessivamente, esiste probabilmente un’ampia gamma di sfumature e di circostanze che andrebbero considerate, ma, in linea generale, qual è il vostro parere al riguardo?

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Secondo me... Oct 3, 2007

... è improbabile che le agenzie abbiano tempo da dedicare a questo tipo di ricerche.

Ciao
Giusi


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 23:09
English to Italian
non sono un'agenzia... Oct 3, 2007

... e come dice Giusi non so se in quanto tale avrei tempo per ricercare se il test e' stato tradotto dal traduttore senza l'intervento piu' o meno massiccio di altri colleghi di una comunita' come questa di Proz, ma certo e' che ultimamente ho notato molte domande per un test di traduzione provenienti dallo stesso user che mi hanno portato a pensare (forse un po' acidamente): "ma questo il testo se lo sta facendo fare dagli altri o cosa?".

Se fossi un'agenzia che avesse tempo da perdere per accertarsi dell'abilita' del traduttore, mi farei un giro sulla sezione Kudoz o sul profilo del traduttore per vedere se quello che ha tradotto e' farina del suo sacco (o con minimo aiuto) oppure una "massive joint session". Ma questo solo perche' sono molto curiosa di natura...

Credo fortemente nella regola di Proz per la quale si dovrebbero fare le domande Kudoz solo se si sono esaurite altre fonti come dizionari, internet, glossari e domande Kudoz passate, oppure (aggiungo io) se si e' di fronte ad una frase difficile e si ha un dubbio atroce, il cervello fuso o se non si sa che pesci pigliare.

Purtroppo da tempo vedo domande che sempre piu' contravvengono a questa regola, non so se ricordate domande su come tradurre "ti prego", "anche", "medusa", "buon natale", "lenticchia" e via dicendo. E mi chiedo (sempre molto acidamente): "ma il dizionario non si apre piu', cribbio???"

Sorry I'm in a cranky mood today....


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Punto di vista dell'agenzia o di chi richiede un test Oct 3, 2007

Quando lavoravo per il reparto di traduzione di una società di software, utilizzavamo le prove di traduzione sia per il vaglio dei possibili nuovi assunti, sia per quello dei collaboratori esterni. Dedicavamo molto tempo alle prove: sia alla selezione dei testi da tradurre, sia alle istruzioni inviate assieme alle prove, sia al vaglio delle prove ricevute.

Un fattore molto importante era la valutazione del rispetto da parte del traduttore delle istruzioni fornite; dato che di solito includevamo diciture tipo "la prova è personale e deve essere completata senza aiuto esterno", se ProZ fosse stato allora disponibile, avremmo senz'altro controllato i KudoZ per vedere che uso poteva esserne fatto da parte del traduttore (le domande che uno fa possono dire molto riguardo alla capacità di un candidato).

La nostra azienda è ora troppo piccola per potersi fare carico dell'organizzazione necessaria a giudicare le prove di traduzione in maniera equa e significativa, e quindi non le utilizziamo (quello che facciamo è invece di iniziare con progetti piccoli, e valutare in base a quelli le capacità di un traduttore). Nei pochi casi in cui prendiamo in considerazione traduttori con cui non avevamo lavorato in precedenza, una delle cose che facciamo è andare a vedere che tipo di domande, e di risposte, un possibile collaboratore pone.

Penso che KudoZ possa essere utilissimo a un'agenzia, non per lo specchietto per le allodole che sono i punti KudoZ, ma per quello che il sistema rivela di un traduttore: numero di combinazioni linguistiche in cui si forniscono risposte (chi ne ha troppe per me si squalifica da solo), numero di specialità dichiarate (vedi sopra), rapporto tra risposte corrette e risposte date, numero di domande poste, tono usato nei commenti, numero di domande elementari che chiunque si dica traduttore non dovrebbe mai aver bisogno di porre, e sì, in fondo anche numero di punti KudoZ guadagnati: chi ne ha alcune decine di migliaia ha probabilmente tempo da perdere e si dedica troppo al giochino, a scapito di pensare al lavoro vero.


Direct link Reply with quote
 

Gianni Pastore  Identity Verified
Italy
Local time: 08:09
Member (2007)
English to Italian
Dipende Oct 4, 2007

texjax DDS PhD wrote:

Se voi siete -o foste- un’agenzia, quale sarebbe la vostra reazione nel constatare che una persona della quale state testando l’abilità di traduzione -e della ricerca che ad essa spesso si accompagna- si sia servita di un sito pubblico e pubblicamente accessibile per completare il test?



Per quanto mi riguarda, scoprire che uno "Specialized in Field" ha fatto ricorso ai Kudoz non depone certo a suo favore. Per me, un vero S.i.F. dovrebbe fare un test di 250 parole con l'occhio sinistro bendato, la mano destra dietro la schiena, in bilico su una gamba mentre con un pennello in bocca dipinge un Mirò. E consegnare tutto in un quarto d'ora scarso. Diversamente, sta solo mentendo.

G (particolarmente acido, stamattina)

Oh ciao, Brunetta dei Ricchi e Poveri


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 08:09
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Perché mai? Oct 4, 2007

Riccardo Schiaffino wrote:
numero di combinazioni linguistiche in cui si forniscono risposte (chi ne ha troppe per me si squalifica da solo), numero di specialità dichiarate (vedi sopra), rapporto tra risposte corrette e risposte date, numero di domande poste


Non può darsi il caso si persone che conscono più di 2 lingue? O hanno più di 2-3 specialità?
Preciso che non parlo per me, parlo in generale.
conosco personalmente gente in grado di passare da una coppia all'altra senza problemi e in grado di fornire traduzioni di alto livello.
Sul rapporto tra risposte corrette e risposte date sono invece assolutamente d'accordo, bisognerebbe sempre considerare questo non il numero di punti kudoz a mio avviso.


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 08:09
Member (2006)
English to Italian
+ ...
La S.I.F. perfetta Oct 4, 2007

La mia non lunga esperienza di questo luogo mi fa pensare che in realtà ci sono anche grandi agenzie che tengono d'occhio il sistema Kudoz. E non solo i punteggi assoluti.

Le piccole agenzie fanno lo stesso. A quelle specializzate in settori specifici credo non sfugga affatto la frequenza o il tenore delle domande.

Poi, come al solito, sul mercato c'è di tutto.

Ci sono anche grandi/piccole agenzie che curano poco la qualità e scelgono i traduttori in funzione soprattutto delle tariffe, accettando risultati anche scadenti. Per queste ultime, è indifferente come il traduttore/traduttrice arrivi a completare un lavoro. E ciò risulta chiarissimo dal Kudoz.

A occhio e croce vengono consegnati molti testi con alcune espressioni perfette inserite in un contesto generalmente scadente.

Dice Gianni:
Per me, un vero S.i.F. dovrebbe fare un test di 250 parole con l'occhio sinistro bendato, la mano destra dietro la schiena, in bilico su una gamba mentre con un pennello in bocca dipinge un Mirò. E consegnare tutto in un quarto d'ora scarso.


Questo per gli uomini.

Invece, una vera S.I.F. riesce a fare un test di 250 parole mentre tiene d'occhio il minestrone sul fuoco, programma il pomeriggio del figlio/ figlia / figli, telefona alla piscina per verificare gli orari del corso di nuoto, risponde alla telefonata di un cliente ansioso, scarica la lavatrice, rifa i letti, risponde al postino che suona il citofono per farsi aprire il portone, guarda l'orologio per capire se ha tempo di finire il test prima di scappare al nido, controlla un paio di termini su internet perché scritti così non li aveva mai trovati, presenta pure una domanda Kudoz, forse un po' scema, ma le lancette dell'orologio che avanzano le impediscono di trovare la soluzione ottimale per quella espressione, proprio oggi che le serviva tanto (ce l'ha sulla punta delle dita, ma proprio non esce), vorrebbe tanto dipingere un quadro di Miro, ma le tempere servono nel pomeriggio per "parcheggiare" i figli per almeno 20 minuti e permetterle di finire questo benedetto test; scongela il pollo per cena perché viene la suocera a cena e non c'è proprio tempo per fare anche la spesa.
Alla fine, ci vogliono circa due-tre ore per consegnare un test perfetto. Ma almeno è un test che profuma di minestrone.


Direct link Reply with quote
 
tiziana72
Local time: 08:09
German to Italian
+ ...
Se io fossi un'agenzia Oct 4, 2007

darei importanza solo al risultato del test, senza tener conto delle fonti usate. Si è specializzati in un settore, ma può sempre esserci un termine o un modo di dire che non conosci. Ricordiamoci che non si finisce mai di imparare.....e allora perchè un'agenzia dovrebbe pretendere un test perfetto, tradotto senza un minimo aiuto........penso che essere traduttori significhi anche sapersi muovere fra le tante risorse disponibili e se il testo è già tradotto apprezzerei la capacità del traduttore di non prendere per oro colato ciò che altri traduttori hanno scritto.

Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Troppe, non due o tre Oct 4, 2007

Angioletta Garbarino wrote:

Non può darsi il caso si persone che conscono più di 2 lingue? O hanno più di 2-3 specialità?
Preciso che non parlo per me, parlo in generale.
conosco personalmente gente in grado di passare da una coppia all'altra senza problemi e in grado di fornire traduzioni di alto livello.
Sul rapporto tra risposte corrette e risposte date sono invece assolutamente d'accordo, bisognerebbe sempre considerare questo non il numero di punti kudoz a mio avviso.


Guarda che non parlo di più di due lingue o due o tre specialità, ma di chi dichiara giulivo otto, dieci o più combinazioni linguistiche, attive e passive, e tutto lo scibile umano come propria specialità.

Possono esserci eccezioni, persone che sanno bene e posso lavorare bene con tante lingue? Certo, ma proprio di casi eccezionali si tratta.


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Dipende dalle domande Oct 4, 2007

Gianni Pastore wrote:

Per quanto mi riguarda, scoprire che uno "Specialized in Field" ha fatto ricorso ai Kudoz non depone certo a suo favore.


Non sarei così categorico: dipende dalla domanda, ma c'è una bella differenza tra chiedere un parere su un termine genuinamente ostico, e sparare a vanvera una serie di domande che fanno pensare che uno, del testo in questione, ha capito ben poco.


Direct link Reply with quote
 

Gianni Pastore  Identity Verified
Italy
Local time: 08:09
Member (2007)
English to Italian
Certamente Oct 4, 2007

Riccardo Schiaffino wrote:

Gianni Pastore wrote:

Per quanto mi riguarda, scoprire che uno "Specialized in Field" ha fatto ricorso ai Kudoz non depone certo a suo favore.


Non sarei così categorico: dipende dalla domanda, ma c'è una bella differenza tra chiedere un parere su un termine genuinamente ostico, e sparare a vanvera una serie di domande che fanno pensare che uno, del testo in questione, ha capito ben poco.


A chi non capita di chiedere aiuto? Ma quando vedo un pro che in un anno posta più di 600 domande su un argomento di cui dichiara di essere "specialized", beh...


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Consapevolezza Oct 4, 2007

texjax DDS PhD wrote:
Se voi siete -o foste- un’agenzia, quale sarebbe la vostra reazione nel constatare che una persona della quale state testando l’abilità di traduzione -e della ricerca che ad essa spesso si accompagna- si sia servita di un sito pubblico e pubblicamente accessibile per completare il test?


Per me, uno dei requisiti fondamentali di un bravo traduttore è capire quando si trova di fronte a un punto dubbio, sapere ascoltare il mitico "campanello di allarme" che istintivamente dovrebbe suonare in situazioni di pericolo.

Quindi, un traduttore che di fronte a un punto ostico ha la capacità di sapersi fermare e chiedere una verifica, anche a colleghi, fa semplicemente il suo dovere e lo stimo. Il "peccato mortale" che rimprovero sempre alle mie collaboratrici è quello di "non aver chiesto un punto dubbio".

Ovviamente, la domanda deve essere di un certo spessore, se un SIF in localizzazione apre una domanda per chiedere "popup window" allora forse è meglio lasciar perdere....


Direct link Reply with quote
 

Beatrice T  Identity Verified
Italy
Local time: 08:09
Member (2010)
German to Italian
+ ...
"Campanello d'allarme" Oct 4, 2007

Luca Ruella wrote:

Per me, uno dei requisiti fondamentali di un bravo traduttore è capire quando si trova di fronte a un punto dubbio, sapere ascoltare il mitico "campanello di allarme" che istintivamente dovrebbe suonare in situazioni di pericolo.

Quindi, un traduttore che di fronte a un punto ostico ha la capacità di sapersi fermare e chiedere una verifica, anche a colleghi, fa semplicemente il suo dovere e lo stimo.


Su questo sono d'accordo al 100% e anche di più. Credo che la più grande capacità di un traduttore sia quella di saper distinguere tra ciò che non sa e che non sa, tra ciò che capisce e ciò che non capisce, e comportarsi di conseguenza.

Per quanto riguarda la "legittimità" di porre domande su Proz relativamente a un test di traduzione, credo dipenda dal numero e dal tipo di domande che vengono poste. Per me non ci sarebbero problemi se il termine non fosse rintracciabile/ comprensibile su Internet o presente sui dizionari specifici. Chiaramente, a patto che non sia stato specificato di non chiedere aiuti esterni.

Sempre riguardo ai Kudoz, mi trovo molto d'accordo su ciò che ha scritto Riccardo:

Riccardo Schiaffino wrote:
Penso che KudoZ possa essere utilissimo a un'agenzia, non per lo specchietto per le allodole che sono i punti KudoZ, ma per quello che il sistema rivela di un traduttore: numero di combinazioni linguistiche in cui si forniscono risposte (chi ne ha troppe per me si squalifica da solo), numero di specialità dichiarate (vedi sopra), rapporto tra risposte corrette e risposte date, numero di domande poste, tono usato nei commenti, numero di domande elementari che chiunque si dica traduttore non dovrebbe mai aver bisogno di porre, e sì, in fondo anche numero di punti KudoZ guadagnati: chi ne ha alcune decine di migliaia ha probabilmente tempo da perdere e si dedica troppo al giochino, a scapito di pensare al lavoro vero.


Però vorrei aggiungere che soltanto seguendo "in diretta" l'attività Kudoz si capiscono le vere capacità dei traduttori. In altri termini, seguendo le domande di tanto in tanto, guardando le domande fatte e le risposte proposte, o anche solo gli agree, ci si rende facilmente conto di chi ci si potrebbe fidare o meno. Almeno per me, che seguo le domande e le risposte abbastanza regolarmente, è così. Se avessi bisogno di un traduttore saprei benissimo a chi rivolgermi su Proz. Immagino che sia così per molti di quelli che si "incontrano" spesso nelle domande Kudoz.


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 02:09
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie e scusate Oct 5, 2007

Grazie per ora a tutti coloro che sono intervenuti.
Leggervi e discutere con voi è sempre un piacere.
Mi scuso, ho aperto il thread e poi sono sopraggiunti degli impegni imprevisti...mi sento un po' una cattiva padrona di casa, in questo momento...
Scusatemi ancora, torno appena posso.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Ancora sui test di traduzione—da un’altra angolazione..

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search