Commissioni bancarie a carico del traduttore?
Thread poster: Francesca Siotto

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 00:19
English to Italian
+ ...
Nov 30, 2007

Forse la mia domanda parrà scontata, ma mi trovo in difficoltà perché, fortunatamente, è la prima volta che mi capita. In poche parole: agenzia dell'UK salda un pagamento con bonifico, in seguito a mia richiesta di passare a questa modalità (Paypal mi aveva stufata per vari motivi e, considerato che la mia banca mi permette di incassare bonifici senza spendere un cent, perché non usare questo metodo?). La persona che si occupa dei pagamenti mi fa notare che per loro è molto dispendioso fare bonifici, ma che avrebbero fatto un'eccezione.

Passano i giorni e oggi ricevo il bonifico: mancano quasi 30 euro sull'importo che mi spettava, e si tratta proprio di commissioni. Sono rimasta molto spiazzata perché da tutti i miei clienti, europei e non, che mi pagano con bonifico in Euro non mi viene sottratta alcuna commissione. A questo punto: come comportarsi? E' giusto far notare la cosa? Che tipo di risposta dovrei aspettarmi dall'agenzia? Logico che, se avessero lasciato intuire che le spese mi sarebbero state addebitate (e che spese, 30 euro per un bonifico?) avrei preferito un assegno (gratis) o lo stesso Paypal. Che dicono i proziani a questo proposito?

Grazie e scusate se l'argomento può risultare banale.

[Edited at 2007-11-30 20:58]


 

Alessia Del Conte
Italy
Local time: 00:19
Spanish to Italian
+ ...
Commissioni bancarie Nov 30, 2007

Ciao!
Anch'io lavoro con un'agenzia australiana e la responsabile mi ha consigliato di utilizzare moneybookers proprio per questo problema delle commissioni dato che avrei dovuto rimetterci io in caso di un bonifico.
Con Moneybookers l'accredito avviene in tempi piuttosto brevi, con solo 1 euro e 80 di commissione (a carico mio).
Questo è ciò che posso dirti...
Saluti
Alessia


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 00:19
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Domanda: Nov 30, 2007

ma tu hai altri clienti UK che ti fanno bonifici? E se sì, hai avuto gli stessi problemi con loro?

 

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 00:19
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Risposta Nov 30, 2007

Ciao Mariella,
ho un altro cliente UK che preferisce pagarmi con assegno, quindi non saprei, ma so per certo che ricevendo bonifici in Euro dai paesi più disparati non ho mai avuto di questi problemi. Credo che l'agenzia mi abbia semplicemente addebitato il costo del bonifico (per errore?).


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 00:19
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Te l'ho chiesto Dec 1, 2007

perché a me con l'UK è successa la stessa cosa e a nulla è valso cercare di spiegare al cliente. Alla fine non abbiamo trovato un accordo e semplicemente il rapporto si è amichevolmente spento. D'altra parte non aveva senso e non mi conveniva pagare 20-30 euro per ogni bonifico. Ho comunque l'impressione che tra UK e Italia ci siano gli stessi problemi che ci sono tra Svizzera e Italia (citati in un altro forum sulle commissioni), ovvero che i due paesi siano costretti ad avere l'intermediazione di un altro istituto, che a sua volta trattiene una lauta commissione. Questo è quello che ho capito dalle mie indagini.

 

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 00:19
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Moneybookers Dec 1, 2007

Alessia Del Conte wrote:

Ciao!
Anch'io lavoro con un'agenzia australiana e la responsabile mi ha consigliato di utilizzare moneybookers proprio per questo problema delle commissioni dato che avrei dovuto rimetterci io in caso di un bonifico.
Con Moneybookers l'accredito avviene in tempi piuttosto brevi, con solo 1 euro e 80 di commissione (a carico mio).
Questo è ciò che posso dirti...
Saluti
Alessia


Ciao anche a te.. beh 1,80€ è una spesa ragionevolissima ma non credo che questa agenzia disponga di un account Moneybookers. Purtroppo è davvero poco diffuso. Comunque posso sempre proporglielo qualora dovessi decidere di lavorare ancora per loro.


 

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 00:19
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Dunque Dec 1, 2007

Forse dovrei riformulare la domanda del mio thread: come comportarsi con un'agenzia che ti dice che avrebbe pagato le commissioni e poi, a cose fatte, scopri che non è così?
Per adesso ho scritto alla responsabile chiedendo se per caso c'è stato un errore nell'importo....ma non ha ancora risposto e prima di lunedì dubito lo faccia.

Mariella: può anche darsi che loro siano in buona fede e abbiano effettivamente sostenuto la parte di spese a loro carico, ma se fosse il contrario non digerirei la presa in giro e mi chiedevo se fosse il caso farlo notare chiaramente oppure no. Ma nel tuo caso, anziché interrompere la collaborazione, non era possibile farti pagare appunto con Paypal o assegno?


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 00:19
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Anni fa Dec 1, 2007

Francesca Siotto wrote:
Ma nel tuo caso, anziché interrompere la collaborazione, non era possibile farti pagare appunto con Paypal o assegno?


In quel momento (anni fa) loro non usavano Paypal e non volevano pagare con assegno. In realtà la collaborazione è finita anche perché mi mandavano dei lavori molto piccoli e sapendo di dover sostenere quelle spese, io ad un certo punto non mi sono più data disponibile e ci siamo "dimenticati" a vicenda.

Attualmente lavoro per un'altra agenzia inglese serissima che ha accettato che io fatturassi tutte le spese di Paypal.

Se mi succedesse come a te, lo farei presente, ma abbandonerei la speranza di vedermi rimborsato qualcosa.


 

Russell Jones  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 23:19
Italian to English
La mia esperienza Dec 1, 2007

Hi Francesca

Since you translate from English, please excuse me not publicising my mistakes in Italian!
Obviously different British banks have slightly different practices but my experience is that what Mariella says about intermediaries is correct.
I make regular payments to an Italian organisation (not translation). In theory, my bank will charge me €14, provided the charges are split between sender and receiver (EU provision I believe) and that the IBAN / BIC codes are correct.
In practice, their computer system won't accept the 27 characters required for Italy, nor alphabetic characters, so they have to do it manually and then they charge me €28.
It sounds to me as if your client has instructed their bank to charge all the costs to you, possibly on the grounds that issuing a sterling cheque would have cost them nothing - though if they are not familiar with the system, it might have been a genuine mistake.


 

Gina Ferlisi
Italy
Local time: 00:19
Member (2008)
Italian to English
+ ...
Meglio Moneybroker Dec 1, 2007

Stessa cosa successo a me..alla fine ho aperto un moneybroker account..molto meglio del paypal , ed ottimo per piccoli lavori meno spesi bancarie , lo consiglio se vuoi lavoro con l'inglese ..ciao

 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Commissioni bancarie a carico del traduttore?

Advanced search






SDL MultiTerm 2019
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2019 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2019 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search