dubbio su iva
Thread poster: Angie I

Angie I
Italy
Local time: 10:41
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Jan 23, 2008

Ciao a tutti di nuovo!

Ho un dubbio: se emetto una fattura per un'agenzia estera ma il lavoro è destinato all'Italia, devo far pagare l'iva per quel lavoro anche se l'agenzia è straniera?

Grazie in anticipo!

Angie


Direct link Reply with quote
 

Dana Rinaldi
Italy
Local time: 10:41
Member
Italian to English
+ ...
Iva Jan 23, 2008

Angie,

Se il lavoro di traduzione viene usato in territorio italiano devi far pagare l'IVA.

Saluti

Dana


Direct link Reply with quote
 

Angie I
Italy
Local time: 10:41
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
iva Jan 31, 2008

Dana, quindi ogni volta devo chiedere all'agenzia straniera se la traduzione verrà utilizzata in Italia?

Angie


Direct link Reply with quote
 

Maria Cristina Chiarini  Identity Verified
Italy
Local time: 10:41
French to Italian
+ ...
applicazione iva Jan 31, 2008

Cara Angie, dai un'occhiata qui:
http://www.vernondata.it/langit/applicazione-iva.html.
Credo che queste note ti aiuteranno a risolvere molti dubbi.
Cristina


Direct link Reply with quote
 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 10:41
Member (2002)
English to Italian
+ ...
IVA Jan 31, 2008

Ciao Angie,

con i committenti stranieri non si mette mai l'IVA anche perché non l'accetterebbero. Tutti i PO che ricevo dall'estero in base ai quali devo emettere la fattura sono senza IVA.

Chiara


Direct link Reply with quote
 

Angie I
Italy
Local time: 10:41
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
chiarimenti Jan 31, 2008

Innanzi tutto vi ringrazio per le risposte.
specifico ulteriormente, onde evitare malintesi, il mio caso:
Si tratta di una agenzia inglese (in realtà sono diverse, ma il discorso non cambia)... quindi la mia traduzione è destinata all'estero.

Secondo quanto postato da Cristina, l'interpretazione della legge realtiva al versamento dell'iva, relativamente al campo delle traduzioni dice:

A. Il vostro cliente è residente o ha una sede in Italia

* Si emette fattura CON IVA se il servizio di traduzione/interpretariato è usato in un Paese della Comunità
* Si emette fattura SENZA IVA se il servizio di traduzione/interpretariato è usato in un Paese fuori dalla Comunità.


B. Il vostro cliente risiede in un Paese UE

* Se è un privato si emette fattura CON Iva, ex art 21 D.P.R. 633/72.
* Se è una ditta (cioè se ha l'IVA o VAT o TVA, ecc.) si emette ricevuta SENZA applicazione IVA: F.C. IVA art. 7, comma 4 lettera E, D.P.R. 633/72

C. Il vostro cliente risiede in un Paese extracomunitario

* se il servizio NON è usato in Italia, la ricevuta è SEMPRE fuori campo IVA. Cioè come sopra, si menziona F.C. IVA art. 7 comma 4 lettera F, D.P.R. 633/72

il caso che stiamo esaminando è il C...
da quello che si legge pare che io debba chiedere ad ogni agenzia se utilizzerà la mia traduzione in territorio italiano.

2 cose:

1- incontro le stesse difficoltà evidenziate da Chiara, ossia le agenzie inglesi non solo non vogliono pagare l'iva, ma non vogliono neppure garantirmi che la stessa non verrà utilizzata in territorio italiano (malafede?).
2- i miei dubbi aumentano in quanto l'agenzia non è un committente finale, ma a sua volta vede la traduzione ad un cliente...

quindi...

secondo la vostra esperienza, ed i vostri commercialisti (il mio dice che devo chiedere ad ogni cliente la destinazione della traduzione), come ci si deve comportare? soprattutto considerando che da parte delle agenzie si presenta un vero e proprio muro: loro non vogliono pagare, devo rinunciare ai clienti?
oppure come ho gia scritto, PER ME l'utente finale è l'agenzia, quindi avente sede all'estero, esente da iva... e poi tutto ciò che fa con la mia traduzione non è affar mio?

scusate se insisto ma l'evasione dell'iva non è una cosa leggera...


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 10:41
Italian to French
+ ...
agenzia inglese = UE ! Jan 31, 2008

Angie I wrote:
Si tratta di una agenzia **inglese** (in realtà sono diverse, ma il discorso non cambia)... quindi la mia traduzione è destinata all'estero.


B. Il vostro cliente risiede in un Paese UE
* Se è una ditta (cioè se ha l'IVA o VAT o TVA, ecc.) si emette ricevuta SENZA applicazione IVA: F.C. IVA art. 7, comma 4 lettera E, D.P.R. 633/72

C. Il vostro cliente risiede in un Paese extracomunitario

* se il servizio NON è usato in Italia, la ricevuta è SEMPRE fuori campo IVA. Cioè come sopra, si menziona F.C. IVA art. 7 comma 4 lettera F, D.P.R. 633/72

il caso che stiamo esaminando è il **C...***


Fino a prova contraria l'Inghilterra, anche se a volte la sua politica estera può far credere il contrario, fa parte dell'Unione Europea (il che non ha niente da vedere con i paesi che hanno adottato l'euro) quindi "il caso che stiamo esaminando è il B, non il C come dici !


Direct link Reply with quote
 

Angie I
Italy
Local time: 10:41
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
scusate!!! Jan 31, 2008

Scusate, sono esaurita, intendevo agenzia americana ma ho scritto inglese....periodaccio, scusate ancora...

Direct link Reply with quote
 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 10:41
Member (2007)
German to Italian
+ ...
Direi di no sai Jan 31, 2008

perché visto l'agenzia poi rivende la traduzione a un cliente, di fatto non ne fa uso in Italia.
Poi se la traduzione verrà utilizzata in Italia o meno non credo sia una cosa che abbia conseguenze sulla tua fattura, perché una volta che ti è stata pagata, tu l'hai venduta a loro, negli USA, e poi loro la rivenderanno a chi gli pare, ma tu non sei più coinvolta nella transazione.

Non sono un commercialista, ma la mia commercialista mi ha detto di non aggiungere l'IVA quando si tratta di clienti con sede fiscale all'estero.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

dubbio su iva

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search