Pages in topic:   [1 2] >
Nome del traduttore nei siti internet
Thread poster: Mariella Bonelli

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Feb 21, 2008

Quando un cliente diretto commissiona la traduzione di un sito, penso che sarebbe possibile chiedergli di inserire la scritta "Tradotto da..." in qualche punto discreto del sito. Questo da un lato consentirebbe visibilità quando gli utenti visitano il sito e dall'altro la scritta potrebbe (credo) essere indicizzata dai motori di ricerca. Tuttavia, non mi capita spesso di visitare siti che presentino questa dicitura, pertanto mi chiedevo se qualcuno di voi ha informazioni, magari anche di carattere legale, sulla possibilità di richiederlo. Ho trovato molte informazioni sui diritti d'autore per le opere letterarie, ma nulla in fatto di siti web. In realtà non sarei tanto preoccupata di vedermi riconoscere dei possibili diritti, quanto proprio di poter chiedere serenamente che mettano il mio nome.

Direct link Reply with quote
 

Mapy
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
Poca esperienza, ma pienamente d'accordo Feb 21, 2008

Mariella Bonelli wrote:

Quando un cliente diretto commissiona la traduzione di un sito, penso che sarebbe possibile chiedergli di inserire la scritta "Tradotto da..." in qualche punto discreto del sito. Questo da un lato consentirebbe visibilità quando gli utenti visitano il sito e dall'altro la scritta potrebbe (credo) essere indicizzata dai motori di ricerca. Tuttavia, non mi capita spesso di visitare siti che presentino questa dicitura, pertanto mi chiedevo se qualcuno di voi ha informazioni, magari anche di carattere legale, sulla possibilità di richiederlo. Ho trovato molte informazioni sui diritti d'autore per le opere letterarie, ma nulla in fatto di siti web. In realtà non sarei tanto preoccupata di vedermi riconoscere dei possibili diritti, quanto proprio di poter chiedere serenamente che mettano il mio nome.


Purtroppo sono abbastanza ignorante in materia, nel senso che, come te, su Internet trovo spesso riferimenti a diritti d'autore per traduzioni letterarie, ma nulla che riguardi siti web. In effetti è un peccato che questa opportunità non venga presa in considerazione, o non abbastanza seriamente, da chi di competenza. Io, purtroppo, non saprei a chi rivolgermi, se non a chi mi commissiona il lavoro stesso, ma credo che in questo caso abbia molta poca autorità! Sono, però, perfettamente d'accordo con quanto affermi e cioè credo, che, ad ogni modo, dovrebbe esser messo in evidenza il nome del traduttore sul sito, non tanto per una questione di diritti, quanto perché questa operazione avrebbe notevoli vantaggi per il traduttore stesso. L'unica obiezione che potrebbe esser rivolta in questo senso potrebbe essere relativa al fatto che, utilizzando strumenti di traduzione assistita, il testo potrebbe non essere stato tradotto al 100% dal traduttore in questione e questo potrebbe comportare problemi relativi ai diritti d'autore...


Direct link Reply with quote
 

Gina Ferlisi
Italy
Local time: 21:01
Member (2008)
Italian to English
+ ...
No name :( Feb 21, 2008

Ciao
Sono d'accordo con te, anchio ho tradotto tanti tanti siti in questi anni ma nessun nome sul sito , cmq ho sempre chiesto se potevo mettere il loro link nel mio sito e nel CV cosi almeno sul motoro di ricerca "google" ecc.sono spesso nella stessa pagina di loro con la mia pagina di proz meglio di niente , Un web agency invece non voleva neache questo ho dovuto firmare un foglio della privacy

peccato

Saluti da Firenze

Gina


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Non credo Feb 21, 2008

Mapy wrote:
L'unica obiezione che potrebbe esser rivolta in questo senso potrebbe essere relativa al fatto che, utilizzando strumenti di traduzione assistita, il testo potrebbe non essere stato tradotto al 100% dal traduttore in questione e questo potrebbe comportare problemi relativi ai diritti d'autore...


Se ti interpreto correttamente, questo non dovrebbe comportare nessun problema, perché non è importante come il traduttore ottiene un testo (aiuto di CAT, dizionari, ricerche...). Il testo è comunque un suo prodotto. Ma è vero che c'è molta confusione in materia (almeno nella mia testa!).


Direct link Reply with quote
 
Delphine Brunel  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
Italian to French
A me è capitato :-) Feb 21, 2008

Ciao Mariella

A me è già capitato: un cliente accettò anni fa di inserire il mio nome sul suo sito... ma solo perchè avevo accettato di tradurre gratuitamente qualche pagina...



Sarebbe ottimo poter inserire un link, che rinvia ad esempio al profilo Proz...

Delphine


Direct link Reply with quote
 
Occhio! Feb 21, 2008

Mariella Bonelli scrisse: "...mi chiedevo se qualcuno di voi ha informazioni, magari anche di carattere legale, sulla possibilità di richiederlo"


Per "richiederlo" presumo che tu voglia dire "pretenderlo". Chiedere è sempre lecito.

Detto questo, specifico sempre che non voglio il mio nome su un sito quando lo traduco, anche se a volte è apparso. Mi ricordo che anni fa (nel '97 o '98) ho visto un sito tradotto bene ma in alcuni punti con degli errori davvero penosi. In fondo c'era il nome del traduttore e mentalmente l'ho depennato dal mio elenco di colleghi capaci. Solo dopo molto tempo ho conosciuto questo traduttore e ho avuto modo di apprezzare la sua straordinaria bravura come traduttore tecnico - lo considero tuttora il migliore e non sono l'unico a pensarlo. Poi mi sono capitato di nuovo sul sito, che nel frattempo era peggiorato ancora di più e glielo detto - ha fatto subito togliere il suo nome perché la ditta in questione non aveva mai smesso di integrare il suo testo con delle traduzioni fatte da chi evidentemente non sapeva l'inglese.

Il sito web è dinamico per sua natura e non è detto che i testi rimarranno sempre tuoi - quindi occhio! Ogni tanto dico a un nuovo cliente che ho tradotto il sito di un committente simile ma faccio attenzione a dire: "sì, ho tradotto la prima versione del sito della galleria XXX o del museo YYY, ma ora potrebbe contenere anche traduzioni non mie". In questo modo, la mia speranza è che se troveranno qualcosa tradotto bene penseranno che l'abbia fatto io, mentre tenderanno a imputare gli errori ad altri. Sarà forse il contrario e gli errori saranno miei - ma spero che questo non lo sapranno mai :- )

ciao
Simon


Direct link Reply with quote
 
paolamonaco  Identity Verified
Italy
Local time: 15:01
English to Italian
+ ...
Secondo me non è sempre opportuno. Feb 21, 2008

Per quanto mi riguarda ho sempre evitato di far inserire il mio nome all'interno dei siti che ho tradotto, anche se a chiedermelo era il cliente stesso.

Infatti il contetuto dei siti viene spesso modificato, col passare del tempo la traduzione viene rimaneggiata da più persone, per non parlare poi dei titoletti inseriti all'ultimo minuto dal cliente che decide di non scomodare il traduttore per una semplice frasetta!

Per questi motivi preferisco che il mio nome non venga associato a potenziali errori di traduzione di cui non sono personalmente responsabile. Tuttavia inserisco il lavoro in questione nel CV, corredato dall'elenco delle sezioni del sito da me tradotte se il caso lo richiede.


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Meglio di no... Feb 21, 2008

Anch'io mi ero posta questo problema: inserire il proprio nome sotto la traduzione di un sito mi sembrava una buona opportunitä. Tutto sommato però, mi capita poche volte di fare cose del genere e solo in una occasione mi è stata offerta questa possibilità (si trattava di un lavoro fatto per scopi umanitari, quindi gratuito).

Recentemente poi ho fatto una traduzione per un sito web di cui la maggior parte era già stata tradotta, sicuramente non da un/a madrelingua (anche se non si trattava di una traduzione automatica, era decisamente orrenda; almeno nel caso di una traduzione automatica non può neanche venire il dubbio che sia della stessa mano:lol:), e ho pensato che in fin dei conti, era meglio che il mio nome non apparisse comunque, anche se il problema in questo caso non s'era posto.
Perché rischiare infatti, come dice giustamente Simon, di provocare spiacevoli malintesi, di comprometterti, in cambio di una gloria alquanto improbabile?

A conti fatti penso quindi che sia meglio restare anonimi
Non si sa mai che cosa succederà: oggi tutto può essere perfetto, ma un domani qualcuno fa dei pasticci e sotto c'è il nome tuo, e allora che figura ci fai?

[Bearbeitet am 2008-02-22 20:32]


Direct link Reply with quote
 

Marie-Hélène Hayles  Identity Verified
Local time: 21:01
Italian to English
+ ...
sono d'accordo con Simon, Paola e Christel Feb 22, 2008

Infatti ho smesso di citare i siti tradotti da me nel mio resumé proprio per questo motivo.

Paola wrote: Infatti il contetuto dei siti viene spesso modificato, col passare del tempo la traduzione viene rimaneggiata da più persone, per non parlare poi dei titoletti inseriti all'ultimo minuto dal cliente che decide di non scomodare il traduttore per una semplice frasetta!



[Edited at 2008-02-22 09:31]


Direct link Reply with quote
 

Vania Dionisi  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
French to Italian
+ ...
pericolosissimo Feb 22, 2008

Mi è persino capitato di essere riletta e corretta da un/a non madrelingua e ora sul sito fanno bella mostra di sé costruzioni sintattiche e termini del tutto erronei.
Secondo me è sconsigliatissimo.


Direct link Reply with quote
 

Rita D'Ettorre  Identity Verified
Italy
Local time: 21:01
English to Italian
nome sui siti tradotti? Feb 22, 2008

Non posso che unirmi ai colleghi che lo sconsigliano vivamente!

Non solo mi capita continuamente che le mie traduzioni siano rilette e rimaneggiate da non madrelingua e da addetti di marketing che inseriscono senza troppi problemi valanghe di errori grossolani di ortografia, punteggiatura e sintassi, ma addirittura mi è capitato di vedere che il cliente aveva evidentemente preso parti o parole già tradotte in altre sezioni e le aveva rimesse insieme in altre parti secondo la struttura dell'inglese e senza preoccuparsi di far rileggere il risultato a qualcuno per verificare che le frasi così ottenute avessero un senso!! Ovviamente con questo metodo venivano fuori delle frasi assolutamente senza senso in italiano!!

Anch'io per questo motivo non faccio mai riferimento preciso ai siti tradotti, né con potenziali clienti, né con amici, perché ho il terrore che possano andare a dare un'occhiata e concludere che farei meglio a darmi all'ippica!!

Ciao


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Rapporto rischio-beneficio Feb 22, 2008

In realtà avevo già pensato al problema del rimaneggiamento su cui più o meno tutti mi avete messo in guardia e pensavo di risolverlo scrivendo sul modulo d'ordine che in caso di modifiche da parte loro devono, se non informarmi, per lo meno togliere il mio nome. Ma il problema andrebbe anche oltre: perché i testi dei siti web non sono coperti dalla legge sul diritto d'autore? Se pensiamo che nemmeno una fotografia può essere presa o copiata per altri scopi, perché non tutelare anche le traduzioni?

Ora, qualcuno di voi potrà ribattere che il cliente potrebbe comunque modificare il testo senza dirmi niente. In realtà con i clienti a cui vorrei chiedere di poter mettere nome (e link ovviamente) c'è un rapporto un po' più confidenziale, per cui, per sopperire al vuoto legislativo, non mi costerebbe nulla controllare di tanto in tanto che vada tutto bene ed eventualmente ricordargli di non fare pasticci . Volete mettere il vantaggio di avere il nome scritto (in particolare per alcuni siti molto visitati) contro il rischio di qualche deviazione da quanto fatto sottoscrivere? Mi è successo una sola volta di avere il mio nome con il link e ho potuto riscontrare un certo ritorno in pubblicità.


Direct link Reply with quote
 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 21:01
English to Italian
+ ...
Leggi "Diritto d'autore del traduttore" Feb 22, 2008

Mariella,

Fabrizio Megale, in un capitolo dell'opera in oggetto (Editoriale Scientifica, 2004) parla proprio della traduzione dei siti web. Purtroppo non ho il tempo di leggerlo ed estrapolarti le parti utili (sono parecchie) perciò ti consiglio di comprare il libro. Oltre al capitolo specifico, tratta argomenti di interesse generale per i traduttori.
A tutti può capitare di effettuare una traduzione coperta dal diritto d'autore, magari senza neanche saperlo, e se tu traduci con regolarità siti web fai bene ad approfondire la questione.

Ciao, Elisa

[Edited at 2008-02-22 15:44]


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 21:01
Member (2004)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Elisa Jul 10, 2008

Elisa Comito wrote:

Mariella,

Fabrizio Megale, in un capitolo dell'opera in oggetto (Editoriale Scientifica, 2004) parla proprio della traduzione dei siti web. Purtroppo non ho il tempo di leggerlo ed estrapolarti le parti utili (sono parecchie) perciò ti consiglio di comprare il libro. Oltre al capitolo specifico, tratta argomenti di interesse generale per i traduttori.
A tutti può capitare di effettuare una traduzione coperta dal diritto d'autore, magari senza neanche saperlo, e se tu traduci con regolarità siti web fai bene ad approfondire la questione.


Elisa, voglio ringraziarti per questa segnalazione. Lo faccio solo ora, perché mi ci è voluto del tempo per riuscire a leggere questo libro, ma alla fine ce l'ho fatta e devo dire che è stato molto istruttivo. È vero che chi fa il traduttore dovrebbe conoscerlo e tenerlo per possibili consultazioni.

Nel mio caso specifico, quello dei siti web, devo dire che la spiegazione è stata molto interessante, ma alla fine non ho trovato una risposta alla mia domanda: il nome del traduttore deve essere scritto? In compenso ho scoperto molti aspetti che mi erano del tutto ignoti.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Nome del traduttore nei siti internet

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search