The Public Visitation Fairs

Italian translation: feste popolari "della visitazione"

GLOSSARY ENTRY (DERIVED FROM QUESTION BELOW)
English term or phrase:public visitation fairs
Italian translation:feste popolari "della visitazione"
Entered by: Cristina Bufi Poecksteiner, M.A.

17:14 Feb 5, 2017
English to Italian translations [PRO]
Art/Literary - Folklore
English term or phrase: The Public Visitation Fairs
Questo è il titolo di un capitolo sulle feste del Paese.
Come si potrebbe tradurre? Feste pubbliche?
Grazie!
Gaia Sibilla
Italy
Local time: 16:50
feste popolari
Explanation:
public fairs = feste popolari (grandi . c e r i m o n i e . r e l i g i o s e ) . . . . public visitation fairs = feste popolari . d e l l a . v i s i t a z i o n e ( d a . v i s i t a r e )

Le feste comandate nell'Antico Egitto
www.miezewau.it/feste.htm
I momenti istituzionali della vita pubblica erano le ** g r a n d i . c e r i m o n i e . r e l i g i o s e **. La più importante era la festa dell'Opet, che arrivò a durare anche 27 giorni. L'attrazione principale della festa era la processione della statua di Amon da Karnak a Luxor, in parte via terra, in parte lungo il Nilo. Questi festeggiamenti, che comprendevano canti e danze sfrenate, erano talmente spettacolari che sopravvissero agli stessi faraoni. Ancora oggi, ogni anno, a Luxor si celebra la festa islamica di Abu Haggag, durante la quale una processione di barche attorno al tempio celebra un santo musulmano.
Hapi, il dio del Nilo e delle sue inondazioni, fu venerato come donatore di fertilità e al suo culto si attribuiva un importanza vitale. Perciò in suo onore ogni anno si celebravano delle **f e s t e . p o p o l a r i** che erano dirette dal Faraone stesso.
Ogni anno, durante il primo mese dell'inondazione del Nilo, si celebrava una festa popolare in onore di Hathor. Allora la statua della dea veniva portata in processione da Tentyris (l'odierna Denderah) verso il santuario di Horus di Djebat (oggi Edfu), attribuitole come sposo. La statua di questo dio veniva portata a sua volta verso Hathor, perché si incontrassero ed i relativi festeggiamenti duravano tredici giorni.
Durante il Nuovo Regno il dio Min era assimilato ad Amon-Ra. In questo periodo egli era diventato una divinità molto popolare ed in suo onore si celebravano grandi feste rituali, una delle quali ebbe luogo all'inizio del raccolto.
Sokar, antichissima divinità di carattere funerario, era considerato nell'Antico Regno patrono della necropoli di Menfi. Siccome venne considerato anche dio della terra, all'inizio dei lavori agricoli si usava portarlo in processione attorno alle mura di Menfi. E una grande festa in suo onore veniva celebrata ogni anno all'inizio dell'inverno.
A Bastet che era considerata una dea della gioia, periodicamente furono dedicate allegre processioni navali. Anche in onore del toro Apis - un toro vivo con particolari caratteristiche che venne tenuto in un cortile del santuario di Ptah a Menfi - avevano luogo delle grandi celebrazioni. Al dio Onuris furono dedicate cerimonie di carattere bellicoso che secondo Erodoto prevedevano la lotta tra opposte frazioni.
Ovviamente ci furono grande feste per l'incoronazione di un nuovo faraone. Se poi il sovrano regnava abbastanza a lungo (almeno trent'anni) si teneva la festa del Sed, un giubileo il cui sfarzo è difficile immaginare.

v i s i t a z i o n e . . . . . . . cfr. anche: riferimento a Maria e vangelo

Sono molti gli episodi del Vangelo che ci mostrano il coraggio e la determinazione di Maria, il suo affidarsi totalmente al Signore per fare la Sua volontà. La **visitazione**, la stalla di Betlemme, la fuga in Egitto, le nozze di Cana, la silenziosa sequela di Gesù durante la sua vita pubblica, e infine la sua morte sulla croce, sono soltanto alcuni esempi di come Maria, abbandonandosi alla volontà del Signore, riusciva a riceverne quella forza e quella speranza che solo il cielo sa donare.
http://www.oh-fbf.it/Resource/PatrocinioMariaNov.15ita.pdf

31 maggio : Visitazione della Vergine Maria (festa)
- Il 2 luglio in Oriente e in Occidente
- La Visitazione in Occidente, storia
- Testi liturgici della Visitazione nel secolo XV
- La Visitazione nel messale romano di Paolo VI
- Lc 1,39-56 : La Visitazione
http://it.mariedenazareth.com/13371.0.html?L=4

Part 3, The . P u b l i c . V i s i t a t i o n . F a i r s . . . . . . . . da: "A Revelation of Modern and Ancient Mysticism" (2003)

Part 1, The Hidden Treasure; [...]
Part 2, Transformation from Dust to Gold; [...]
Part 3, **The Public Visitation Fairs**; in this part a vibrant and florescent social culture is exampled following the fundaments of spirituality through tradition. The concept of nature as being cyclical, whether by seasons or the shift of planets is a given but this is nowhere more celebrated by the Egyptians who still continue rituals to remember the roles and that of humankind in the cycle. Mouleds, the annual festivals of renewal, are described in detail, not just the dates, locations, and practices but also of the ritualistic symbolism inherent. Lent, Easter, and other inherited traditions by the Abrahamic religions are shown in their full and continued force from their origin in Egypt, with strong meaning underpinning the date�s central to their whole tradition of renewal. Beyond symbolism the structure of the Mouleds is explained in day by day process, from the visitation of families to shrines to offerings of food. These traditions are not just purported in the modern sense but are accompanied by depictions of scenes taken from ancient Egyptian buildings.
Part 4, Come One Come All [...]
https://www.amazon.ca/product-reviews/1931446059
Selected response from:

Cristina Bufi Poecksteiner, M.A.
Austria
Local time: 16:50
Grading comment
4 KudoZ points were awarded for this answer



Summary of answers provided
4feste popolari
Cristina Bufi Poecksteiner, M.A.


Discussion entries: 2





  

Answers


1 hr   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5
the public visitation fairs
feste popolari


Explanation:
public fairs = feste popolari (grandi . c e r i m o n i e . r e l i g i o s e ) . . . . public visitation fairs = feste popolari . d e l l a . v i s i t a z i o n e ( d a . v i s i t a r e )

Le feste comandate nell'Antico Egitto
www.miezewau.it/feste.htm
I momenti istituzionali della vita pubblica erano le ** g r a n d i . c e r i m o n i e . r e l i g i o s e **. La più importante era la festa dell'Opet, che arrivò a durare anche 27 giorni. L'attrazione principale della festa era la processione della statua di Amon da Karnak a Luxor, in parte via terra, in parte lungo il Nilo. Questi festeggiamenti, che comprendevano canti e danze sfrenate, erano talmente spettacolari che sopravvissero agli stessi faraoni. Ancora oggi, ogni anno, a Luxor si celebra la festa islamica di Abu Haggag, durante la quale una processione di barche attorno al tempio celebra un santo musulmano.
Hapi, il dio del Nilo e delle sue inondazioni, fu venerato come donatore di fertilità e al suo culto si attribuiva un importanza vitale. Perciò in suo onore ogni anno si celebravano delle **f e s t e . p o p o l a r i** che erano dirette dal Faraone stesso.
Ogni anno, durante il primo mese dell'inondazione del Nilo, si celebrava una festa popolare in onore di Hathor. Allora la statua della dea veniva portata in processione da Tentyris (l'odierna Denderah) verso il santuario di Horus di Djebat (oggi Edfu), attribuitole come sposo. La statua di questo dio veniva portata a sua volta verso Hathor, perché si incontrassero ed i relativi festeggiamenti duravano tredici giorni.
Durante il Nuovo Regno il dio Min era assimilato ad Amon-Ra. In questo periodo egli era diventato una divinità molto popolare ed in suo onore si celebravano grandi feste rituali, una delle quali ebbe luogo all'inizio del raccolto.
Sokar, antichissima divinità di carattere funerario, era considerato nell'Antico Regno patrono della necropoli di Menfi. Siccome venne considerato anche dio della terra, all'inizio dei lavori agricoli si usava portarlo in processione attorno alle mura di Menfi. E una grande festa in suo onore veniva celebrata ogni anno all'inizio dell'inverno.
A Bastet che era considerata una dea della gioia, periodicamente furono dedicate allegre processioni navali. Anche in onore del toro Apis - un toro vivo con particolari caratteristiche che venne tenuto in un cortile del santuario di Ptah a Menfi - avevano luogo delle grandi celebrazioni. Al dio Onuris furono dedicate cerimonie di carattere bellicoso che secondo Erodoto prevedevano la lotta tra opposte frazioni.
Ovviamente ci furono grande feste per l'incoronazione di un nuovo faraone. Se poi il sovrano regnava abbastanza a lungo (almeno trent'anni) si teneva la festa del Sed, un giubileo il cui sfarzo è difficile immaginare.

v i s i t a z i o n e . . . . . . . cfr. anche: riferimento a Maria e vangelo

Sono molti gli episodi del Vangelo che ci mostrano il coraggio e la determinazione di Maria, il suo affidarsi totalmente al Signore per fare la Sua volontà. La **visitazione**, la stalla di Betlemme, la fuga in Egitto, le nozze di Cana, la silenziosa sequela di Gesù durante la sua vita pubblica, e infine la sua morte sulla croce, sono soltanto alcuni esempi di come Maria, abbandonandosi alla volontà del Signore, riusciva a riceverne quella forza e quella speranza che solo il cielo sa donare.
http://www.oh-fbf.it/Resource/PatrocinioMariaNov.15ita.pdf

31 maggio : Visitazione della Vergine Maria (festa)
- Il 2 luglio in Oriente e in Occidente
- La Visitazione in Occidente, storia
- Testi liturgici della Visitazione nel secolo XV
- La Visitazione nel messale romano di Paolo VI
- Lc 1,39-56 : La Visitazione
http://it.mariedenazareth.com/13371.0.html?L=4

Part 3, The . P u b l i c . V i s i t a t i o n . F a i r s . . . . . . . . da: "A Revelation of Modern and Ancient Mysticism" (2003)

Part 1, The Hidden Treasure; [...]
Part 2, Transformation from Dust to Gold; [...]
Part 3, **The Public Visitation Fairs**; in this part a vibrant and florescent social culture is exampled following the fundaments of spirituality through tradition. The concept of nature as being cyclical, whether by seasons or the shift of planets is a given but this is nowhere more celebrated by the Egyptians who still continue rituals to remember the roles and that of humankind in the cycle. Mouleds, the annual festivals of renewal, are described in detail, not just the dates, locations, and practices but also of the ritualistic symbolism inherent. Lent, Easter, and other inherited traditions by the Abrahamic religions are shown in their full and continued force from their origin in Egypt, with strong meaning underpinning the date�s central to their whole tradition of renewal. Beyond symbolism the structure of the Mouleds is explained in day by day process, from the visitation of families to shrines to offerings of food. These traditions are not just purported in the modern sense but are accompanied by depictions of scenes taken from ancient Egyptian buildings.
Part 4, Come One Come All [...]
https://www.amazon.ca/product-reviews/1931446059

Cristina Bufi Poecksteiner, M.A.
Austria
Local time: 16:50
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in category: 4
Login to enter a peer comment (or grade)



Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs (or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.

KudoZ™ translation help

The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.


See also:

Your current localization setting

English

Select a language

Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search