KudoZ home » English to Italian » Marketing

marketing collateral

Italian translation: attività collaterali

Advertisement

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
GLOSSARY ENTRY (DERIVED FROM QUESTION BELOW)
English term or phrase:marketing collateral
Italian translation:attività collaterali
Entered by: Luca Ruella
Options:
- Contribute to this entry
- Include in personal glossary

09:37 Dec 20, 2003
English to Italian translations [PRO]
Marketing
English term or phrase: marketing collateral
On it you’ll find sales tools, exclusive marketing collateral, technical documentation and much more
Luca Ruella
United States
attività collaterali
Explanation:
si tratta delle attività di marketing accessorie che richiedono minor investimento, per esempio: brochure, depliant, ecc. Spesso si lascia anche invariato.

Viene spiegato anche in questo test che ho trovato su google:

Altri "Collateral"

Una volta si chiamava "below the line", e comprendeva tutto ciò che non era pubblicità in senso stretto.

Successivamente, man mano che le attività collaterali assumevano importanza strategica a causa dell'incremento degli investimenti, al below the line vennero sottratte sempre più voci, e venne ribattezzato "collateral", per sottolineare, appunto, che si trattava di attività tattiche collaterali ai principali strumenti della comunicazione di marketing.

Sapete perché si chiamava "below the line"? Perché quando si faceva il marketing budget, tutte le attività allora considerate tattiche (cioè investimenti minori), venivano messe in fondo al budget, divise da quelle più importanti da una linea che si tirava, a matita, sotto le voci strategiche che erano, appunto, "above the line".

Quindi "below the line" significa, letteralmente "sotto la linea" che divide gli investimenti strategici da quelli tattici.

Oggi il collateral riguarda per lo più cataloghi, dépliants, portfolios e organizers di vendita, cartelli per negozi, letteratura tecnica e divulgativa, e altre attività di questo tipo.

Sono considerate, da molte agenzie, delle vere e proprie "rogne", e hanno ragione, perché in molti casi si "cade" proprio su queste attività di comunicazione a torto considerate "minori", mentre sono parte essenziale di una vera comunicazione integrata.

Selected response from:

Julie Preston
United Kingdom
Local time: 16:23
Grading comment
4 KudoZ points were awarded for this answer

Advertisement


Summary of answers provided
5 +1attività collaterali
Julie Preston


  

Answers


22 mins   confidence: Answerer confidence 5/5 peer agreement (net): +1
attività collaterali


Explanation:
si tratta delle attività di marketing accessorie che richiedono minor investimento, per esempio: brochure, depliant, ecc. Spesso si lascia anche invariato.

Viene spiegato anche in questo test che ho trovato su google:

Altri "Collateral"

Una volta si chiamava "below the line", e comprendeva tutto ciò che non era pubblicità in senso stretto.

Successivamente, man mano che le attività collaterali assumevano importanza strategica a causa dell'incremento degli investimenti, al below the line vennero sottratte sempre più voci, e venne ribattezzato "collateral", per sottolineare, appunto, che si trattava di attività tattiche collaterali ai principali strumenti della comunicazione di marketing.

Sapete perché si chiamava "below the line"? Perché quando si faceva il marketing budget, tutte le attività allora considerate tattiche (cioè investimenti minori), venivano messe in fondo al budget, divise da quelle più importanti da una linea che si tirava, a matita, sotto le voci strategiche che erano, appunto, "above the line".

Quindi "below the line" significa, letteralmente "sotto la linea" che divide gli investimenti strategici da quelli tattici.

Oggi il collateral riguarda per lo più cataloghi, dépliants, portfolios e organizers di vendita, cartelli per negozi, letteratura tecnica e divulgativa, e altre attività di questo tipo.

Sono considerate, da molte agenzie, delle vere e proprie "rogne", e hanno ragione, perché in molti casi si "cade" proprio su queste attività di comunicazione a torto considerate "minori", mentre sono parte essenziale di una vera comunicazione integrata.



Julie Preston
United Kingdom
Local time: 16:23
Native speaker of: English
PRO pts in pair: 253

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  Federica Masante
4 days
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also:



Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search