KudoZ home » English to Italian » Medical (general)

centre near design N

Advertisement

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
18:25 Dec 14, 2010
This question was closed without grading. Reason: Answer found elsewhere

English to Italian translations [PRO]
Medical - Medical (general) / ottica - marketing
English term or phrase: centre near design N
Si sta parlando di lenti a contatto multifocali per astigmatici
Grazie
Tamara Fantinato
Italy
Advertisement


Summary of answers provided
5centro destinato alla visione prossimale in occhio N (non dominante)
Valeria Faber
5centro-vicino “N”
GianLuigi Miani
Summary of reference entries provided
liz askew
Monovisione
Valeria Faber

  

Answers


6 hrs   confidence: Answerer confidence 5/5
centre near design n
centro-vicino “N”


Explanation:
Guarda il link PDF dove per l'appunto si parla "di centro-vicino N" in PDF a riguardo delle lenti multifocali oppure poicè sono 36 pagine digita su Google " lenti a contatto multifocali per astigmatici centro vicino al disegno N" e troverai un sito in PDF "Lenti a Contatto - Contact lenses"

Example sentence(s):
  • un occhio e una lente con centro-vicino “N”

    Reference: http://www.cibavisionacademy.it/LAC/200912.pdf
GianLuigi Miani
Italy
Local time: 11:29
Does not meet criteria
Native speaker of: Italian
PRO pts in category: 13
Login to enter a peer comment (or grade)

10 hrs   confidence: Answerer confidence 5/5
centre near design n
centro destinato alla visione prossimale in occhio N (non dominante)


Explanation:
dopo varie ricerche, questa è la mia proposta.

Più che di tecnica della monovisione, purché affine, penso si tratti di "lenta a contatto a visione simultanea", in cui in un occhio viene applicata una lente con il centro destinato alla visione distale (lontano), mentre nell'altro (quello non dominante) si applica una lente con il centro destinato alla visione prossimale (vicino).

--------------------------------------------------
Note added at 10 ore (2010-12-15 05:21:51 GMT)
--------------------------------------------------

Sarà poi il cervello a elaborare le due immagini in base alla necessità/distanza di visione necessaria.

--------------------------------------------------
Note added at 10 ore (2010-12-15 05:22:18 GMT)
--------------------------------------------------

Un ottimo spunto e riferimento:
http://www.soeo.it/modules/approfondimenti/print.php?storyid...

--------------------------------------------------
Note added at 11 ore (2010-12-15 05:28:21 GMT)
--------------------------------------------------

http://www.lentiacontatto.info/lenti_a_contatto_bifocali.htm

Sono disponibili inoltre opzioni che determinano invece aberrazioni controllate in modo da consentire una maggiore profondità di campo; sono quelle ottiche a visione simultanea impiegate per la compensazione della presbiopia.(Fig.4)
Utile è inoltre il tasto di controllo del posizionamento automatico il quale, attiva un algoritmo che consente di individuare il centro geometrico corneale, ovvero quel punto che si identifica con il centro di simmetria, e automaticamente riprogetta la lente a contatto intorno a quel punto. Infatti una lente conformata intorno a questo centro ha indubbiamente, per le leggi fisiche che regolano il suo sostentamento, una migliore possibilità di stabilizzarsi. Il sistema è in grado di simulare eventuali decentramenti. Occorre notare che, nella elaborazione della lente, non vengono, ovviamente, presi in esame gli effetti meccanici dell'azione delle palpebre. Indubbiamente questi sono componenti che lasciano aperto, se pur in maniera limitata, un campo di imponderabilità sull'esito dell'applicazione.
http://www.lentiacontatto.info/lenti_custom_made.htm

--------------------------------------------------
Note added at 11 ore (2010-12-15 05:31:53 GMT)
--------------------------------------------------

La geometria costruttiva della lente corneale multifocale sembra quindi giocare un ruolo decisivo nella qualità dell'immagine retinica, e conseguentemente nella qualit,à visiva che la lente è in grado di garantire, e proprio su questo aspetto si sono concentrate le ricerche dei costruttori per lo sviluppo di tecnologie costruttive sempre più sofisticate. Delle varie geometrie costruttive per le lenti a contatto bifocali e multifocali, quella con zone ottiche concentriche sembra fornire risultati migliori (Churkina et all. 2, 1991). Attualmente la maggior parte delle lenti a contatto bifocali e multifocali sono costruite con la zona ottica per lontano e quella per vicino concentriche fra loro. In alcuni modelli di lenti la zona ottica per lontano è posizionata centralmente rispetto a quello per vicino) in alcuni altri modelli è l'opposto. Utilizzando modelli di calcolo ottico-matematici è stato riscontrato che in entrambi i casi l'aumento di differenza diottrica fra le due zone ottiche produce gradualmente una diminuzione della qualità ottica dell'immagine prodotta dalla lente e che gli spostamenti della lente sulla cornea rispetto al centro pupillare hanno effetti diversi in relazione al fatto che il disegno della lente abbia il centro corretto per vicino o per lontano.
http://www.easv.org/pubblicazioni/index.php?articolo=67&tipo...

Valeria Faber
Italy
Local time: 11:29
Does not meet criteria
Works in field
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in category: 75
Login to enter a peer comment (or grade)




Reference comments


2 hrs
Reference

Reference information:
Clinical contact lens practice - Google Books Result
Edward S. Bennett, Barry A. Weissman - 2004 - Medical - 1072 pages
The new Frequency 55 Multifocal (CooperVision) is a progressive design, with a D lens for the dominant eye and an N lens for the nondominant eye. ...
books.google.co.uk/books?isbn=0781737052...

--------------------------------------------------
Note added at 2 hrs (2010-12-14 21:18:06 GMT)
--------------------------------------------------

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:sYjU7Oq...


The Frequency 55 and Proclear multifocals are identical in design and combine aspheric and spherical optics in a "D" lens with a center-distance design and an "N" lens with a center-near design. The lenses have a 3mm spherical center portion surrounded by an aspheric intermediate zone and another spherical zone in the periphery.
CooperVision's fitting guidelines are straightforward and base the initial lens powers on the spectacle prescription, with a "D" lens on the dominant eye and an "N" lens on the non-dominant. You can also fit patients with a modified version of CooperVision's fitting philosophy by placing a slightly higher add power in the non-dominant eye and a lower add power in the dominant eye. For example, if a patient's spectacle add was +1.75D, begin with +1.50D "D" lens and a +2.00D "N" lens. This tends to create an appropriate balance of distance, intermediate, and near vision. For early presbyopes or for those who are dissatisfied with their distance vision in centernear aspheric designs, using two "D" lenses is a good option.

liz askew
United Kingdom
Does not meet criteria
Specializes in field
Native speaker of: Native in EnglishEnglish
PRO pts in category: 54
Login to enter a peer comment (or grade)

10 hrs
Reference: Monovisione

Reference information:
si tratta di una tecnica di correzione della presbiopia

Si tratta di una articolata modalità per correggere parzialmente il problema della presbiopia e consiste nel dare al paziente la monovisione. Si fa in modo che l’occhio dominante sia usato per vedere da lontano e quello non dominante usato per la visione da vicino. (Ogni individuo ha un occhio che viene utilizzato più dell’altro ed è chiamato dominante).

Prima di sottoporsi a questo tipo di trattamento è importante valutare attentamente le necessità visive e lavorative del soggetto, infatti qualche individuo potrebbe avere difficoltà ad adattarsi alla monovisione. E’ possibile fare delle simulazioni del risultato finale con l’utilizzo di lenti a contatto, così che ci si può rendere conto di come sarebbe la propria vista in monovisione.

La monovisione si ottiene rendendo l’occhio dominante leggermente miope: ciò è possibile con l’utilizzo di tecniche come gli occhiali, le lenti a contatto, il laser ad eccimeri, il laser ad olmio (LTK), la radiofrequenza, le lenti intracorneali, le IOL fachiche, le IOL pseudofachiche.

Sono necessarie normalmente da due a quattro settimane perché ci si adatti alla nuova situazione: il cervello impara a sopprimere ad ogni distanza l’immagine sfuocata, usando solo l’immagine a fuoco di uno dei due occhi.

La presbiopia è causata dai muscoli dell'occhio che gradualmente si indeboliscono e dal cristallino che diventa meno elastico, e può essere corretta sia con gli occhiali che con le lenti a contatto. Esistono tre tipologie di lenti a contatto per la correzione della presbiopia: le lenti a contatto multifocali (bifocali o trifocali), le lenti a contatto progressive e le lenti a contatto in monovisione.

Quando si corregge la presbiopia con le lenti a contatto in monovisione si utilizzano due lenti dotate di un potere correttivo differente: una lente permette la visione da vicino, l'altra lente consente invece la visione da lontano. Entrambi gli occhi inviano informazioni sulle immagini che captano al cervello, che impara col tempo a scegliere l´immagine più nitida.

Per godere correttamente di questa soluzione devono essere svolti accurati test visivi che consentano all'oculista di impostare un programma personalizzato. Inoltre, è necessario del tempo prima che il cervello si adatti alla monovisione e produca risultati ottimali: alcuni soggetti hanno riscontrato un leggero offuscamento e un'instabilità della vista che scompaiono dopo alcune settimane. Durante questo periodo è consigliabile utilizzare le lenti a contatto in monovisione soltanto in ambienti familiari.

Valeria Faber
Italy
Does not meet criteria
Works in field
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in category: 75
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also:



Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search