rise

Italian translation: risina/sovenda/svenda/suenda

GLOSSARY ENTRY (DERIVED FROM QUESTION BELOW)
French term or phrase:rise
Italian translation:risina/sovenda/svenda/suenda
Entered by: Manu2003

15:38 Sep 4, 2011
French to Italian translations [PRO]
Tech/Engineering - Forestry / Wood / Timber
French term or phrase: rise
si tratta di un sistema per trasportare i tronchi degli alberi, dopo averli tagliati nel bosco, facendoli scivolare
qui il paragrafo esplicativo

"Les bûcherons bergamasques maîtrisent à la perfection l’extraction des arbres au moyen de la rise, sorte de long toboggan fait de grumes (écorces restés sur le bois coupé), destinée à faciliter le glissage des pièces de bois dans la pente"

del resto il trésor de la langue française dice

"Voie dont le profil en travers a la forme d'une cuvette, préparée à la surface du sol ou construite en bois ou autres matériaux, où circule le bois, soit par gravité, soit qu'on l'y pousse ou tire".... ma in italiano non trovo
Grazie!
Manu2003
Local time: 05:27
risina/sovenda/svenda/suenda
Explanation:
Un'altra possibilità

Suenda - Indica un pendio dove era stata costruita un tempo una "sovenda" o "seguenda" (it. risina): "impianto di trasporto dei tronchi d’albero dai boschi montani a valle, costituito da un canalone a sezione semicircolare fatto anch’esso di tronchi, lungo il quale i fusti segati scendono per gravità" (Treccani). Es. Suenda (Acquarossa).
https://sites.google.com/site/elvetismi/toponimi

Sovenda -> Risina: "sorta di canalone fatto di tronchi d'albero o in terra battuta che viene usato per far scendere a valle il legname diboscato" (Garzanti online; di più: Listolade.it). Il termine dialettale (con molte varianti locali) era usato anche nelle valli novaresi vicine al Lago Maggiore ed è citato nel Vocabolario Milanese-Italiano (1843) di Francesco Cherubini. Per il Ticino si veda in particolare Raffaello Ceschi, "Ottocento ticinese", 1986, p. 86 con immagine a p. 82, come anche la descrizione di Stefano Franscini (La Svizzera italiana, 1837). Per altre fonti: Google Libri. Altro termine usato nei testi: seguenda. Da notare che risina è a sua volta parola dei dialetti dell'Italia nordorientale (veneto, friulano), derivata dal tirolese rise (<medio alto tedesco rîsen, tedesco moderno rieseln = scorrere): v. Cortellazzo e Marcato, Dizionario etimologico dei dialetti italiani, 2000, alla voce rìsine. Qualche dubbio sulla pronuncia in italiano. Lo Zingarelli scrive rìsina, gli altri dizionari che ho consultato risìna (De Mauro, Garzanti, Devoto-Oli). Il DOP non dà il termine.
https://sites.google.com/site/elvetismi/s

riṡina s. f. [der. del ted. rieseln «scorrere»]. – Impianto di trasporto dei tronchi d’albero dai boschi montani a valle, costituito da un canalone a sezione semicircolare fatto anch’esso di tronchi, lungo il quale i fusti segati scendono per gravità.
http://www.treccani.it/vocabolario/risina/

Forse si trattava di una risina (dal ted. rieseln = scorrere) o "sovenda" = lunga pista in declivio, dal fondo di terra battuta e con le pareti fatte di tronchi, usate come scivolo per far scorrere a valle i tronchi uno dietro l'altro (v. Raffaello Ceschi, "Ottocento ticinese", 1986, p. 86 con immagine a p. 82). Per tarciüi < tractorium = sovenda, scivolo artificiale per il legname, v. anche MDT, p. 1467. La parola sembra parente dell'italiano tratturo, dal latino medievale tracturus = via, fosso (-> Treccani). Abele Sandrini, in "Boschi, boscaioli e fili a sbalzo, Dadò, Locarno, 1985, dà "traciù, traciùn = tracciore, sentiero o passaggio dove vengono trascinati dei carchi di legna", sinonimo di strüs, stròs (Glossario, p. 227), che corrisponde forse al leventinese tröisc (v.). Il termine tracciù si trova anche nel Vocabolario milanese-italiano di Francesco Cherubini del 1843 come parola usata nella regione del Lago Maggiore (-> Google Libri). Bernardino Biondelli, nel suo "Saggio sui dialetti gallo-italici" del 1853, dà a sua volta traciù (-> Google Libri). - (tracior)
https://sites.google.com/site/leventinese/t

Lungo i versanti si ricorreva alla costruzione di “sovende”, o “risine” (cioende o svende), piste a modesta pendenza che venivano integrate con passaggi sospesi realizzati con pali di legno.
Erano utilizzate soprattutto nella stagione fredda, quando la neve veniva pressata oppure vi veniva fatta gelarel’acqua, creando scivoli percorsi dal legname.
In Valle Vigezzo erano conosciute due “svende” che portavano il legname al Melezzo Occidentale. Una di ben otto chilometri che partiva dalla Piana di Vigezzo e terminava a Toceno.
Un detto locale racconta che fosse costruita con tale precisione, che se si fosse fatta scendere una ciotola piena d’acqua sarebbe giunta senza perderne una goccia.
http://www.itinerarisenzafrontiere.net/index.php?option=com_...

quando (due secoli dopo) lo Schinz
descriverà e illustrerà quegli abilissimi boscaioli, i "borradori", e le loro velocissime "sovende" (una di
queste piste di legno, dal fondo ghiacciato, portava il legname sino a Biasca)
http://www.haflipinz.ch/pagine/HafliPinzTi11-ValPontironeeCa...
Selected response from:

Silvia Carmignani
Italy
Local time: 05:27
Grading comment
grazie per la collaborazione, le spiegazioni, i sinonimi, insomma tuttle le informazioni che mi hai passto, preziosissime. Grazie a tutti a dire il vero!
4 KudoZ points were awarded for this answer



Summary of answers provided
3 +1risina/sovenda/svenda/suenda
Silvia Carmignani
3 +1lissa /lisse
Carole Poirey


  

Answers


9 mins   confidence: Answerer confidence 3/5Answerer confidence 3/5 peer agreement (net): +1
lissa /lisse


Explanation:
ho trovato questo termine friulano

--------------------------------------------------
Note added at 10 minutes (2011-09-04 15:48:38 GMT)
--------------------------------------------------

[PDF]
1 Maria Teresa Vigolo – Paola Barbierato, Convergenze cadorino ...
www.pd.istc.cnr.it/index2.php?option=com_docman&task=doc...
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Visualizzazione rapida
cadorino-friulano lissa, lisse “luogo adatto per far scivolare verso valle i tronchi d'albero tagliati” e “canale formato di travi per farvi scivolare le grosse piante ...

--------------------------------------------------
Note added at 12 minutes (2011-09-04 15:51:18 GMT)
--------------------------------------------------

chiamata anche " risina " o " doccia"
[PDF]
LA FLUITAZIONE DEL LEGNAME
www.eduhi.at/webimg/Bosco.pdf
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Visualizzazione rapida
Il legname, tagliato in pezzi, ( tàes o bòres), veniva avviato ai corsi d'acqua facendolo scivolare lungo le pendici dei monti nei canaloni ( martốrs) o nelle piste ... Accenneremo soltanto che i tronchi, ridotti in “tais” per tabolame o in “boris” per ... monte (martòrs) oppure mediante la “lisse”, risina o doccia, formata da tronchi ...

--------------------------------------------------
Note added at 28 minutes (2011-09-04 16:07:13 GMT)
--------------------------------------------------

Dato la somiglianza tra " rise " e " risina ", userei questo termine .....

Carole Poirey
Italy
Local time: 05:27
Native speaker of: Native in FrenchFrench

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  Giuseppe Bellone: Anch'io ho trovato cosa simile ma manca l'inidcazione della corteccia spezzettata, pezzetti , rametti ecc, ecc che nel testa francese compare. :) http://www.eduhi.at/webimg/Bosco.pdf Scusa... stesso tuo link credo.
4 mins
  -> merci... pour le moment c'est ce qui colle le mieux
Login to enter a peer comment (or grade)

1 hr   confidence: Answerer confidence 3/5Answerer confidence 3/5 peer agreement (net): +1
risina/sovenda/svenda/suenda


Explanation:
Un'altra possibilità

Suenda - Indica un pendio dove era stata costruita un tempo una "sovenda" o "seguenda" (it. risina): "impianto di trasporto dei tronchi d’albero dai boschi montani a valle, costituito da un canalone a sezione semicircolare fatto anch’esso di tronchi, lungo il quale i fusti segati scendono per gravità" (Treccani). Es. Suenda (Acquarossa).
https://sites.google.com/site/elvetismi/toponimi

Sovenda -> Risina: "sorta di canalone fatto di tronchi d'albero o in terra battuta che viene usato per far scendere a valle il legname diboscato" (Garzanti online; di più: Listolade.it). Il termine dialettale (con molte varianti locali) era usato anche nelle valli novaresi vicine al Lago Maggiore ed è citato nel Vocabolario Milanese-Italiano (1843) di Francesco Cherubini. Per il Ticino si veda in particolare Raffaello Ceschi, "Ottocento ticinese", 1986, p. 86 con immagine a p. 82, come anche la descrizione di Stefano Franscini (La Svizzera italiana, 1837). Per altre fonti: Google Libri. Altro termine usato nei testi: seguenda. Da notare che risina è a sua volta parola dei dialetti dell'Italia nordorientale (veneto, friulano), derivata dal tirolese rise (<medio alto tedesco rîsen, tedesco moderno rieseln = scorrere): v. Cortellazzo e Marcato, Dizionario etimologico dei dialetti italiani, 2000, alla voce rìsine. Qualche dubbio sulla pronuncia in italiano. Lo Zingarelli scrive rìsina, gli altri dizionari che ho consultato risìna (De Mauro, Garzanti, Devoto-Oli). Il DOP non dà il termine.
https://sites.google.com/site/elvetismi/s

riṡina s. f. [der. del ted. rieseln «scorrere»]. – Impianto di trasporto dei tronchi d’albero dai boschi montani a valle, costituito da un canalone a sezione semicircolare fatto anch’esso di tronchi, lungo il quale i fusti segati scendono per gravità.
http://www.treccani.it/vocabolario/risina/

Forse si trattava di una risina (dal ted. rieseln = scorrere) o "sovenda" = lunga pista in declivio, dal fondo di terra battuta e con le pareti fatte di tronchi, usate come scivolo per far scorrere a valle i tronchi uno dietro l'altro (v. Raffaello Ceschi, "Ottocento ticinese", 1986, p. 86 con immagine a p. 82). Per tarciüi < tractorium = sovenda, scivolo artificiale per il legname, v. anche MDT, p. 1467. La parola sembra parente dell'italiano tratturo, dal latino medievale tracturus = via, fosso (-> Treccani). Abele Sandrini, in "Boschi, boscaioli e fili a sbalzo, Dadò, Locarno, 1985, dà "traciù, traciùn = tracciore, sentiero o passaggio dove vengono trascinati dei carchi di legna", sinonimo di strüs, stròs (Glossario, p. 227), che corrisponde forse al leventinese tröisc (v.). Il termine tracciù si trova anche nel Vocabolario milanese-italiano di Francesco Cherubini del 1843 come parola usata nella regione del Lago Maggiore (-> Google Libri). Bernardino Biondelli, nel suo "Saggio sui dialetti gallo-italici" del 1853, dà a sua volta traciù (-> Google Libri). - (tracior)
https://sites.google.com/site/leventinese/t

Lungo i versanti si ricorreva alla costruzione di “sovende”, o “risine” (cioende o svende), piste a modesta pendenza che venivano integrate con passaggi sospesi realizzati con pali di legno.
Erano utilizzate soprattutto nella stagione fredda, quando la neve veniva pressata oppure vi veniva fatta gelarel’acqua, creando scivoli percorsi dal legname.
In Valle Vigezzo erano conosciute due “svende” che portavano il legname al Melezzo Occidentale. Una di ben otto chilometri che partiva dalla Piana di Vigezzo e terminava a Toceno.
Un detto locale racconta che fosse costruita con tale precisione, che se si fosse fatta scendere una ciotola piena d’acqua sarebbe giunta senza perderne una goccia.
http://www.itinerarisenzafrontiere.net/index.php?option=com_...

quando (due secoli dopo) lo Schinz
descriverà e illustrerà quegli abilissimi boscaioli, i "borradori", e le loro velocissime "sovende" (una di
queste piste di legno, dal fondo ghiacciato, portava il legname sino a Biasca)
http://www.haflipinz.ch/pagine/HafliPinzTi11-ValPontironeeCa...

Silvia Carmignani
Italy
Local time: 05:27
Works in field
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in category: 4
Grading comment
grazie per la collaborazione, le spiegazioni, i sinonimi, insomma tuttle le informazioni che mi hai passto, preziosissime. Grazie a tutti a dire il vero!

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  Catherine Nazé Prempain
17 hrs
  -> Grazie Cathie!!
Login to enter a peer comment (or grade)



Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs (or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.

KudoZ™ translation help

The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.


See also:

Your current localization setting

English

Select a language

Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search